Occhiaie? Intervista con un dermatologo

Occhiaie? Intervista con un dermatologo

Vanessa Kim
Zurigo, il 24.03.2021
Traduzione: Nerea Buttacavoli
Da quando vige l’obbligo di mascherina quasi ovunque, i tuoi occhi sono al centro dell’attenzione – occhiaie incluse. Un dermatologo rivela cosa puoi fare per le occhiaie e perché non dovresti applicare la crema per le emorroidi sul viso.

«Guardami negli occhi, piccola!», la leggendaria citazione del film «Casablanca» (1942) è più attuale che mai. Dall'inizio della pandemia di coronavirus e l'obbligo di mascherina associato, l'industria cosmetica ha subito perdite importanti. In particolare, le vendite di rossetti sono calate notevolmente. Invece che sulle labbra, gli sguardi sono (per forza) puntati sui tuoi occhi. Peccato solo se la sera prima hai guardato Netflix fino a tarda notte o se hai alzato un po’ troppo il gomito. Oltre alla predisposizione, è anche il tuo stile di vita a determinare quanto sono pronunciate le tue occhiaie. Se e cosa puoi fare per contrastarle lo rivela Martin Kägi, primario dell’istituto dermatologico «Hautzentrum Zürich», in quest'intervista.

Come e perché appaiono le occhiaie?
Dr. med. Martin Kägi: Le occhiaie hanno varie cause. Possono essere la conseguenza di uno stile di vita malsano, verificarsi come parte di allergie come quella contro il polline, o essere un segno di carenze o malattie. Alcuni esempi sono la privazione prolungata del sonno, la carenza di liquidi o di ferro, malattie dei reni e della tiroide, così come il consumo di alcol, droghe e sigarette. La buona notizia: in caso di una breve carenza di sonno, jet lag o un bicchiere di vino di troppo, le occhiaie spariranno di nuovo da sole.

Altri possibili fattori scatenanti possono essere le fragranze nei cosmetici e nei profumi o troppa esposizione al sole. In questo caso, si tratta di disturbi pigmentari che causano una decolorazione brunastra intorno agli occhi. Da non dimenticare sono le occhiaie causate dall’età, un processo graduale in cui la palpebra inferiore perde il grasso sottocutaneo e quindi diventa più flaccida. Di conseguenza, sono più visibili i vasi sanguigni.

Le occhiaie possono anche essere genetiche?
Sì, i dermatologi distinguono tra occhiaie bluastre e occhiaie marroni. Le prime si riconoscono dalla tipica decolorazione blu-viola della palpebra inferiore. La ragione principale del suo sviluppo è la debolezza vascolare, in cui si perdono componenti del sangue che poi si ossidano. I depositi di questi componenti si vedono sotto la pelle e vengono percepiti come occhiaie. Le occhiaie marroni, invece, sono causate da un disordine pigmentario locale congenito. Come risultato dell'iperpigmentazione, appaiono scolorimenti brunastri sulla palpebra inferiore e raramente anche su quella superiore.

Parlando onestamente: quanto sono efficaci i prodotti di cura?
Creme e compagnia bella non fanno sparire completamente le occhiaie. Tuttavia, una routine quotidiana di cura della pelle può prevenire e rallentare la comparsa delle occhiaie dovute all'età. Le creme per gli occhi con principi attivi che idratano (acido ialuronico), proteggono la pelle dai danni del sole (retinolo/vitamina A) e contrastano l'iperpigmentazione sono adatte a questo scopo. Questi ingredienti rassodano l'epidermide, rimpolpando le linee sottili dall'interno e rendendo i vasi sanguigni sottostanti meno visibili. Le discromie possono anche essere coperte con un correttore.

Su Internet si trovano diversi rimedi casalinghi. C’è qualcosa da cui stare alla larga?
I rimedi casalinghi come le bustine di tè, fette di cetriolo e massaggi con il miele hanno un effetto calmante e rinfrescante. Questo provoca la contrazione dei vasi sanguigni locali e la pelle appare un po’ più levigata, il che rende meno visibili le discromie bluastre. L'effetto è di breve durata. Contro l'iperpigmentazione questi metodi sono inutili.

Continuo a leggere che la crema per le emorroidi faccia miracoli. È davvero così?
Le creme per emorroidi hanno un effetto vasocostrittore e decongestionante. Tuttavia, il cortisone o le sostanze correlate contenute in esse possono essere dannose per la pelle sensibile del viso se utilizzate per un lungo periodo di tempo.

Quando è consigliabile una visita dal dermatologo?
In caso di occhiaie che appaiono improvvisamente o che persistono da tempo, non riconducibili alla mancanza di sonno o altre cause del genere. Soprattutto se si presentano altri sintomi come l'affaticamento o problemi di concentrazione. Prima di tutto, devono essere poter escluse e/o trattate possibili carenze nutrizionali o malattie. Nel caso di un disturbo della pigmentazione, invece, ci sono vari farmaci tra cui scegliere che riducono la melanina nella pelle e quindi hanno un effetto decolorante. Tali prodotti devono essere applicati sotto supervisione di un medico, poiché possono avere forti effetti collaterali.

In caso di debolezza vascolare, consiglio di non usare creme decoloranti perché rendono la pelle ancora più sottile e trasparente. Invece, come per le occhiaie legate all'età, consiglio il trattamento con filler di acido ialuronico. L'acido ialuronico è una sostanza naturale, completamente degradabile. In combinazione con i filler – anche questi naturalmente degradabili dal corpo – viene iniettato sotto la pelle, dove le fornisce un'idratazione duratura. Questo rende la pelle più soda e tonica. Le piccole rughe e le occhiaie intorno agli occhi sono ridotte.

Sembra doloroso...
Il trattamento con filler è praticamente indolore: anestetizzo le zone da trattare con una crema anestetica prima di eseguire la procedura. Poi inietto l'acido ialuronico sotto la pelle con un ago sottile. A seconda del tipo di pelle e della tecnica di iniezione, questo effetto dura da 9 a 24 mesi. È importante che questo trattamento sia effettuato da uno specialista qualificato. A causa della vicinanza all'occhio e ai vasi importanti, c'è il rischio di effetti collaterali che possono portare alla cecità se eseguito in modo scorretto. Dopo tutto, questa procedura riguarda gli occhi.

Dr. med. Martin Kägi è fondatore e primario dell’istituto dermatologico «Hautzentrum Zürich», Schaffhauserstrasse 355, 8050 Zurigo; www.hautzentrum-zuerich.ch
Creamy Concealer Kit (Miele caldo)
41.60
Bobbi Brown Creamy Concealer Kit (Miele caldo)
Redermic R (Crema, 15ml, Notte)
La Roche Posay Redermic R (Crema, 15ml, Notte)

A 39 persone piace questo articolo


Vanessa Kim
Vanessa Kim
Editor, Zurigo
Quando non sto esplorando le profondità del mare aperto come una subacquea, mi piace immergermi nel mondo della moda. Tengo gli occhi aperti sulle strade di Parigi, Milano e New York per trovare le ultime tendenze e ti mostro come portarle dalla passerella alla vita di tutti i giorni.

Potrebbero interessarti anche questi articoli