Non sei connesso a internet.
Galaxus Logo
Sapere Prima infanziaFamiglia + Bambini019

Gli otto scatti di crescita dei neonati

Nei primi 14 mesi, il bambino cresce molto rapidamente. Si evolve da un essere indifeso a un bambino attivo e curioso. Nelle prime 55 settimane, i bambini fanno in media otto scatti di crescita.

Durante uno scatto di crescita, il bambino ha particolarmente bisogno di sentire la vicinanza dei genitori, piange più del solito e cerca maggiore sostegno. A seconda della fase, sonno cattivo, umore altalenante, paura, paura degli sconosciuti e un eccessivo carico cognitivo ed emotivo ne possono essere una conseguenza. Il bambino, infatti, deve imparare ad affrontare le nuove abilità e capacità. Solitamente, gli scatti di crescita durano una settimana e sono accompagnati da un maggiore apporto di cibo. Accompagna il bambino durante questo periodo con molto amore e comprensione, le fasi passeranno rapidamente. Ricordati: tuo figlio è unico e le settimane potrebbero non coincidere esattamente con quanto riportato. Soprattutto nei bambini prematuri o nati più tardi, gli scatti di crescita si verificano o prima o dopo. Questo significa che se tuo figlio è nato tre settimane prima, il primo scatto sarà attorno all'ottava settimana. Se, invece, il bambino è nato più tardi del previsto, diciamo una settimana dopo, la prima fase potrebbe già iniziare nella quarta settimana.

Gli otto scatti di crescita nel dettaglio:

Primo scatto di crescita: quinta settimana
Nelle prime settimane sembra che il neonato non si accorga quasi di nulla. Sta lì, dorme e mangia. Verso la quinta settimana circa, inizia però a percepire il mondo in modo diverso. Inizia a riconoscere i genitori, è più attento e arrivano anche i primi sorrisi. In questa fase, il piccolo si trova spaesato e cerca più spesso la tua vicinanza, piange di più, si sveglia più spesso durante la notte e beve di più.

Secondo scatto di crescita: ottava settimana
Solo tre settimane dopo segue lo scatto successivo. I sensi come la vista, l’udito, l’olfatto, il gusto e il tatto diventano più attivi e sensibili. Il bambino comincia a farsi notare attraverso suoni, a imitare e ad ascoltare la voce dei genitori i e ad ascoltare i rumori circostanti. Sollevare la testa, muoversi, afferrare, sentire, imitare i tratti del viso, tutto ciò il bambino lo impara durante questa fase di sviluppo. Il proprio corpo o un giocattolo diventano interessanti e può intrattenersi per diverso tempo. Dagli sicurezza e protezione per affrontare la nuova situazione.

Terzo scatto di crescita: dodicesima settimana
In questa settimana il tuo bebè sarà ancora più attivo, interattivo, curioso, agile e desiderosi di divertirsi ed essere intrattenuto. Allena la sua voce e inizia a farsi sentire. Ovvero, grida e cigola e attira l'attenzione su se stesso con suoni diversi. Fisicamente è sempre più forte e cerca di girarsi sulla pancia, solleva la testa e vuole conoscere e sapere cosa succede nell’ambiente circostante. In questa fase è importante seguire dei rituali fissi, in quanto gli trasmettono sicurezza e lo aiutano ad orientarsi nelle nuove scoperte. Il comportamento attivo gli fa consumare parecchie energie, e per questo motivo aumenta anche la sua fame.

Quarto scatto di crescita: diciannovesima settimana
La fase che inizia attorno alla diciannovesima settimana è una delle più lunghe e si protrae dalle quattro alle sei settimane. I vestiti diventano piccoli, le notti più inquiete e la fame immensa. A partire dal quarto mese è possibile iniziare lo svezzamento e l’introduzione delle pappine. Si apre un nuovo mondo per il palato, lo stomaco e l'intestino del bambino. In questa fase, molte mamme decidono di smettere di allattare e passano al biberon e all’alimentazione solida. Tuttavia, il seno per il bambino, non era solo fonte di nutrimento, bensì anche di sicurezza e protezione. Cerca di trasmetterli la tua vicinanza e sicurezza e non modificare altri rituali. In queste settimane, inizia anche la fase orale. Il bambino tende a mettere in bocca tutto quello che riesce ad acciuffare. In questo periodo è importate essere attenti e spostare tutti gli oggetti che possono essere pericolosi per il bambino. Sono ora in grado di riconoscere delle sequenze di eventi e di imitarle. Per esempio, ora non solo afferrano il sonaglio, ma ci giocano anche e sono affascinati dal suo suono. I bambini si aspettano che un oggetto “scomparso” riappare, si interessano quando vedono la loro immagine nello specchio e si girano per vedere cosa succede attorno a loro.

Quinto scatto di crescita: ventiseiesima settimana
La capacità di muoversi è ancora limitata, ma il bambino è molto attivo e cerca di raggiungere tutto quello che vede attorno a se. Gli oggetti vengono esplorati più da vicino e lasciati cadere per vedere cosa succede (imparano il principio di causa-effetto). Aumentano la curiosità e le capacità di comunicazione. Il bambino balbetta tra sé e sé, cerca di salutare o applaudire, è più scettico nei confronti della gente estranea ed è più piagnucolone. Durante questa fase, potrebbe avere timore anche delle persone conosciute. Tu, come mamma, diventi sempre più importante e difficilmente potrai lasciare la stanza senza che il piccolo si metta a piangere.

Sesto scatto di crescita: trentasettesima settimana
La maggior parte dei bambini inizia a muoversi e a fare i primi passi a gattoni. Se lo spazio abitativo non è ancora a prova di bambino, è giunto il momento di renderlo tale. Il bambino esplora tutta la casa e non solo gli spazi a lui dedicati. Non essendo ancora in grado di riconoscere i pericoli, è importante prevenirli. In questa fase inizia gradualmente anche ad apprendere l'educazione, perché capisce meglio sia quello che gli dici tu che la parola «no». Può benissimo accadere che si presentino le prime fasi dei capricci. Soprattutto quando non è come vorrebbe lui o non gli piace quello che mangia. Durante questo periodo il senso del gusto dei più piccoli cambia spesso. Lascia che il bambino scopra da solo il mondo. Questo lo aiuta a fare esperienze, a valutare gli oggetti e a classificarli correttamente.

Settimo scatto di crescita: quarantaseiesima settimana
Le connessioni e alcune sequenze diventano sempre più chiare per il bambino. Ora puoi introdurre una routine quotidiana regolare. Lascialo partecipare maggiormente alla vita di tutti i giorni, imparerà guardandoti e imitandoti. Nel frattempo ha imparato a gattonare e a sedersi senza problemi. In questa fase inizia anche ad arrampicarsi sui mobili e altri oggetti. Inoltre, fa le prime conquiste linguistiche e pronuncia la prima parola.

Ottavo scatto di crescita: cinquantacinquesima settimana
Può darsi che tuo figlio abbia già mosso i primi passi. Tuttavia, la maggioranza dei bambini inizia ora. L'occupazione più interessante al momento è svuotare borse e armadietti. Diventa indipendente e comprende meglio i diversi processi. Ad esempio, lavare le mani prima e dopo aver mangiato. Lentamente, il bambino sviluppa il suo carattere e cerca di farsi rispettare e imporre i propri desideri. Capricci e attacchi di rabbia sono spesso all'ordine del giorno. Con i rituali (della nanna) gli dai la giusta struttura della giornata.

Se ti è piaciuto l'articolo, segui il mio profilo autore. Dai un’occhiata e clicca su Segui l’autore.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

<strong>Interrompi il pianto dei bambini</strong> con questi oggetti di uso quotidiano
Presentazione di prodottiGiochi

Interrompi il pianto dei bambini con questi oggetti di uso quotidiano

Avatar

Myrtha Erni, Zurigo

  • Editor
Cuoca. Donna delle pulizie. Poliziotta. Infermiera. Intrattenitrice. Motivatrice. Autrice. Contastorie. Consulente. Organizzatrice. Autista. Avvocatessa. Giudice. ... o semplicemente mamma di una figlia. Dunque non solo Manager sul lavoro, bensì anche nella vita privata.

Non ci sono commenti

Non ci sono ancora commenti

3000 / 3000 caratteri