Perché la protezione bambini si blocca così spesso?
RetroscenaFai da te

Perché la protezione bambini si blocca così spesso?

Carolin Teufelberger
Zurigo, il 27.04.2022
Traduzione: Sanela Dragulovic

Le multiprese semplificano il funzionamento di diversi dispositivi. Tuttavia, la protezione dei contatti accidentali spesso già installata è tutt'altro che semplice. Non ci sono soluzioni migliori?

«A volte aiuta solo rompere con attenzione i fusibili (inserire un cacciavite a punta o a taglio e martellare delicatamente)»

o

«È probabilmente la risposta più ottusa di tutta la discussione, ma l'ho appena scoperto: la forza bruta funziona! :)»

e

«L'inventore non può aver progettato un dispositivo così solido che quasi ti rompi un dito ogni volta che ci colleghi qualcosa. Finché non avrò una soluzione migliore, perforerò le piastrine».

Queste sono alcune soluzioni suggerite nei forum su Internet nel caso in cui la protezione bambini si dovesse bloccare. L’inventore non l’aveva sicuramente previsto. Il meccanismo è destinato a proteggere in particolare i bambini dalla folgorazione dovessero armeggiare con viti sulle multiprese per curiosità. Le piastre di plastica possono essere spinte via solo applicando una pressione contemporanea su entrambi i fori.

Non funziona così perché i perni non toccano le piastre di plastica contemporaneamente. Dovrebbe essere sufficiente far oscillare leggermente la presa.
Non funziona così perché i perni non toccano le piastre di plastica contemporaneamente. Dovrebbe essere sufficiente far oscillare leggermente la presa.

Il meccanismo di sicurezza è quindi utile, ma è particolarmente frustrante non riuscire a collegare o scollegare le spine, un problema che abbiamo sicuramente già incontrato tutti. Il collega Kevin Hofer ha persino smontato completamente una multipresa in preda alla follia. L'azienda Brennenstuhl, che tra le altre cose produce multiprese, ha persino dedicato una sezione separata sul suo sito web a questo argomento. Il problema è pertanto ben conosciuto. Non esiste un meccanismo migliore?

Scarsa praticità e prese europee

Secondo Lectra Technik AG, un'azienda sorella di Brennenstuhl, il meccanismo di sicurezza di per sé non è il problema principale. Da un punto di vista costruttivo, la soluzione è ben progettata e soddisfa il suo scopo, ma non è priva di inconvenienti, in particolare per quanto riguarda la praticità. La frustrazione spesso risultante dell'utente, che si manifesta in un violento inserimento della spina, è dannosa per il meccanismo stesso. Inoltre, anche le spine causano problemi al meccanismo.

La norma SN 441011 è lo standard svizzero per prese e spine. Questi includono la spina tripolare T12 e la presa tripolare T13 – insieme note anche come tipo J – e la spina bipolare T11, che si adatta perfettamente alle prese tripolari.

Ma poi c'è anche la spina europea a due poli, che è usata in quasi tutta Europa. La SN 441011 specifica anche che questo tipo di spina deve adattarsi a tutte le prese svizzere. Lo fa, ma non perfettamente. I perni sono un po' più sottili di quelli della spina T11, ma sono leggermente piegati verso l'interno per fare un contatto sufficiente in tutte le prese dei diversi tipi di prese europee. Questo rende la maneggevolezza più difficile. La spina si blocca più facilmente, il meccanismo si danneggia, la protezione si blocca, l'utente è frustrato. Questo a sua volta porta spesso all'uso della forza, che danneggia ulteriormente il meccanismo di protezione.

La mia multipresa nell'ufficio di casa.
La mia multipresa nell'ufficio di casa.

Qual è la soluzione?

Dato che la protezione da contatto non è obbligatoria, viene omessa in molti prodotti. In questo modo, il cliente può decidere da solo tra una maggiore sicurezza o una maneggevolezza semplificata. Anche le ciabatte senza piastrine di plastica sono sicure. Il meccanismo di protezione aumenta ulteriormente la sicurezza – specialmente per i bambini piccoli e gli animali domestici.

Secondo Lectra, questo cambiamento di pensiero è iniziato circa 15 anni fa nel settore delle costruzioni. I lavoratori si erano lamentati perché le lamelle si sporcavano velocemente causando il blocco del meccanismo di protezione. Poiché la protezione per i bambini non era effettivamente necessaria per le prese industriali chiaramente dichiarate, Brennenstuhl ha rinunciato di dotare i suoi prodotti del meccanismo di protezione.

In seguito, sono aumentate le lamentele anche dei clienti privati in merito alla difficile maneggevolezza. Probabilmente non è una coincidenza che allo stesso tempo la presa europea sia diventata sempre più diffusa.

E cosa fanno paesi come la Spagna o la Francia dove tale protezione è obbligatoria? In Spagna, per esempio, il sistema Schuko è predominante, ma anche le spine europee devono adattarsi. Le spine Schuko hanno un vantaggio. Sono più grandi, il che semplifica l'implementazione meccanica.

Se la gente sia quindi soddisfatta della soluzione non può essere detto in modo definitivo. Almeno in Germania, dove prevalgono le stesse condizioni, ci sono innumerevoli commenti di acquirenti frustrati. Per coloro che in Svizzera non riescono a venirne a capo con il meccanismo di protezione consiglio di acquistare delle prese senza protezione – abbiamo anche una funzione di filtro per questo – e regalare quelle vecchie.

Ma per favore non cercare di rimuovere la plastica con il trapano.

A 228 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Ampliare i miei orizzonti: si riassume così la mia vita. Sono curiosa di conoscere e imparare cose nuove. Le nuove esperienze si nascondono ovunque: nei viaggi, nei libri, in cucina, nei film o nel fai da te.


Fai da te
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader