Perché il tè al finocchio può essere pericoloso per i bambini e i neonati
Novità e trend

Perché il tè al finocchio può essere pericoloso per i bambini e i neonati

Katja Fischer
20.4.2024
Traduzione: tradotto automaticamente

La bevanda salutare per i bambini non è così salutare: gli enti ufficiali stanno lanciando l'allarme su una sostanza cancerogena e mettono in guardia dal consumo di tè al finocchio. Le donne incinte, le madri che allattano e i bambini piccoli dovrebbero evitarlo del tutto per il momento.

Il tuo bambino che allatta soffre di mal di pancia? Bevi un tè al finocchio. Il tuo bambino ha il fiatone? Dagli una tisana al finocchio. Il tuo bambino ha il raffreddore? Dagli un tè al finocchio. Non c'è da stupirsi che questo rimedio casalingo abbia un posto fisso nella credenza di ogni famiglia con bambini: Si dice che il finocchio non abbia solo proprietà antispasmodiche ed espettoranti. A differenza di altre varietà, può essere somministrato ai bambini anche sotto forma di tè. O almeno questa è sempre stata l'opinione generale. Ora, però, il finocchio può essere somministrato ai bambini sotto forma di tè. Ora, però, questo rimedio tradizionale sta cadendo in disgrazia. Il motivo: il finocchio contiene estragolo e questa sostanza naturale può essere dannosa. Gli ultimi studi indicano che in quantità elevate è dannoso per la salute. I topi e i ratti a cui sono state somministrate alte concentrazioni di estragolo avevano maggiori probabilità di sviluppare il cancro al fegato rispetto a quelli a cui non era stato somministrato.

Il dosaggio esatto dell'estragolo non è possibile

Non è ancora chiaro quale sia l'entità degli effetti sull'uomo. Tuttavia, diverse autorità hanno già lanciato degli avvertimenti. Prima l'Agenzia Europea dei Medicinali nel maggio dello scorso anno. Poco meno di un anno dopo, Swissmedic ha seguito il suo esempio.

L'autorità svizzera di regolamentazione e supervisione dei medicinali e dei dispositivi medici raccomanda di somministrare il tè al finocchio ai bambini di età inferiore ai quattro anni solo dopo aver consultato un operatore sanitario. E addirittura di evitarlo del tutto durante la gravidanza e l'allattamento.

Il problema con il finocchio è che non può essere somministrato ai bambini di età inferiore ai quattro anni.

Il problema del tè al finocchio è che non è possibile determinare l'esatto dosaggio di estragolo, secondo la lettera ufficiale di marzo. "Fattori come la temperatura e la quantità di acqua o la durata della macerazione influenzano la quantità di ingredienti che vengono rilasciati e quindi consumati", prosegue Swissmedic, che è in contatto con i titolari dell'autorizzazione all'immissione in commercio. Se necessario, verranno adottate ulteriori misure, come la modifica del foglietto illustrativo dei medicinali corrispondenti.

Tuttavia, i tè contenenti finocchio non sono sempre un medicinale. Puoi trovarli sugli scaffali dei grossisti come qualsiasi altra varietà di tè e sono disponibili anche da Galaxus nella gamma di tè. Venduti come prodotti alimentari, rientrano nella giurisdizione dell'Ufficio federale per la sicurezza alimentare e veterinaria. In risposta a una richiesta di SRF, ha dichiarato: "La dose giornaliera tollerabile della sostanza estragolo non è nota"."Il lavoro scientifico sul finocchio e l'estragolo svolto dall'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare è in corso di svolgimento e "in base ai risultati verrà presa una decisione su eventuali misure".

Ci sono alternative

Jakob Maske, pediatra e portavoce dell'Associazione professionale tedesca dei pediatri, ha dichiarato a MDR: "Si dice sempre che il finocchio abbia un effetto curativo. In passato, le persone non si opponevano mai al tè al finocchio, "ora lo faremmo". Le tisane contengono concentrazioni così diverse di estragolo che è possibile raggiungere un'elevata dose giornaliera con quantità normali.

Peter Voitl dell'Università di Medicina e dell'Università privata Sigmund Freud di Vienna afferma qualcosa di simile. Il contenuto di estragolo nelle tisane al finocchio varia notevolmente. "Considerando che il finocchio è contenuto anche in alcuni alimenti per l'infanzia, la dose giornaliera effettiva o raggiungibile rimane incerta e potrebbe raggiungere l'intervallo epatotossico."

Si tratta di una questione di sicurezza.

Fino a quando non sarà fatta piena chiarezza, le donne incinte, le madri che allattano e i bambini di età inferiore ai quattro anni farebbero bene a evitare le tisane contenenti finocchio. E ripiegare sulle alternative: ma esistono? Christian Braegger, presidente dell'Associazione svizzera dei pediatri, raccomanda la camomilla o la rosa canina alla SRF. L'Associazione svizzera delle ostetriche, che ha attirato l'attenzione sulla questione del tè al finocchio già prima dell'avviso di sicurezza di Swissmedic, afferma: "Per le donne che allattano è meglio chiedere consiglio a una farmacia o a una drogheria e preparare un tè per l'allattamento che non contenga finocchio", dice la presidente Barbara Stocker Kalberer. <p

Immagine di copertina: Shutterstock/Nuova Africa

A 19 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Mamma di Anna ed Elsa, esperta di aperitivi, fanatica del fitness di gruppo, aspirante ballerina e amante del gossip. Spesso addetta al multitasking e persona che vuole tutto. Talvolta chef del cioccolato e regina del divano.


Famiglia
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Salute
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar