Neve da sballo, portafoglio vuoto: le truffe sulle piste da sci svizzere

Patrick Bardelli
Zurigo, il 23.02.2022
Traduzione: Leandra Amato

Siete fuori di testa? Uno sproloquio sui prezzi nelle stazioni sciistiche svizzere in generale e a Davos in particolare.

«25 franchi, prego», dice il giovane dietro il bancone e sorride. Vorrei rispondere al sorriso, ma non posso, perché per un momento ingoio a vuoto. Poi pago l'importo dovuto senza lasciare la mancia. E porto con cura la Cola Zero che ho appena comprato, in una bottiglia di PET, e il «Kaffi Pflümli» con panna montata, in una tazza di vetro, al tavolo. Self-service. Cerco di non versare nulla. Con questi prezzi! Il che richiede alcune abilità acrobatiche con gli scarponi da sci e sul pavimento di legno scivoloso e ghiacciato. Arrivo al mio posto sano e salvo. Un po' di caffè si è perso lungo la strada.

È un tetro venerdì pomeriggio al Weissfluhjoch nella zona sciistica di Parsenn, Davos. Prima dell'ultima discesa della giornata, mi concedo una bevanda calda alcolica in uno di quei bar-capanna di legno all'aperto. Niente paura, sono sulle piste dalle nove e mezza del mattino e ho fatto su e giù tutto il giorno senza alcol. Inoltre, il mio «Schümlipflümli» consiste principalmente in acqua calda, un po' di caffè istantaneo, mezzo dito di liquore di prugne e un po' di panna montata pronta. Ah, già: il mio amico Claudio ha ordinato una Cola Zero.

E così mi siedo fuori al freddo, con una triste bevanda tiepida in mano, e mi arrabbio enormemente. 25 franchi per un po' di acqua calda, caffè in polvere, un tocco di liquore e panna montata pronta. Più una Cola Zero e tutto questo in self-service. Seriamente?

I prezzi nelle stazioni sciistiche svizzere sono uno scandalo.
I prezzi nelle stazioni sciistiche svizzere sono uno scandalo.

Ma non sono solo le bevande ad avere prezzi scandalosi quassù. Nel ristorante di montagna, una ciotola di zuppa d'orzo costa ben 15 franchi, mentre l'insalata mista «extra small», servita anch'essa in una ciotola di zuppa, ben 13.50. E il mezzo litro di birra weizen analcolica colpisce nuovamente il portafoglio con otto franchi. Almeno questo, a differenza del bar-capanna, viene portato dalla cameriera al tavolo. Ciononostante: siete pazzi? E sì, naturalmente, prima si deve raggiungere la montagna. Il biglietto combinato costa 78 franchi per un giorno.

Ecco un breve riassunto:

  • Biglietto giornaliero 78.–
  • Schümlipflümli e Cola Zero 25.–
  • Zuppa d'orzo 15.–
  • Insalata mista 13.50
  • Birra weizen analcolica 8.–

Tutti sciano? Macché!

Totale: 139.50 franchi. Centotrentanovecinquanta! Per una persona, per una giornata di sci, viaggio escluso. Quando guardo i prezzi dell'Engadina, del Vallese o dell'Oberland bernese, tra qualche anno probabilmente solo pochi super-ricchi potranno permettersi di sciare sulle piste ricoperte di neve artificiale.

Viste torbide per gli amanti degli sci.
Viste torbide per gli amanti degli sci.

A 357 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

What matters isn’t how well you play when you’re playing well. What matters is how well you play when you’re playing badly.


Sport
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Sport invernali
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader