Test del prodotto

La review del Philips Airfryer XXL: chi la dura la vince

Da anni Philips è uno dei principali produttori di friggitrici ad aria. L'ultimo modello si chiama XXL e vuole essere in grado di preparare più pietanze contemporaneamente e di farlo in maniera automatica. Funziona bene, ma il guadagno rispetto a un forno a convezione è minimo.

Voglio subito mettere in chiaro una cosa: esistono prodotti inutili che non mantengono le proprie promesse. Le friggitrici ad aria appartengono a questa categoria. Friggere con l'aria invece che con il grasso è inutile quanto riempire il serbatoio di un’auto con dell'acqua invece che con la benzina o cercare di trasformare l'acqua in vino. Per questo motivo non posso parlare di cibo fritto in questo test, perché semplicemente non è fritto. L’ho già potuto constatare durante il mio ultimo test.

  • Guida

    Nichts als warme Luft? Zwei Luftfritteusen im Test

    di Simon Balissat

Le friggitrici ad aria non sono altro che fornelli a convezione che arrivano molto rapidamente alla temperatura desiderata e di conseguenza scaldano gli alimenti. In tal modo, riescono a cuocere il cibo usando un basso contenuto di grassi, in quanto il grasso in eccesso cola via invece di rimanere sul vassoio. In effetti, alcune cose preparate nella friggitrice ad aria sembrano fritte alle nostre papille gustative, come le patatine fritte da forno, o i bastoncini di pesce, perché in realtà queste pietanze sono state già fritte in fabbrica, ma non nell'Airfryer.

Mettiamo ora alla prova la nostra friggitrice ad aria.

L'Airfryer XXL è gigante. In teoria il cestello ha una capacità di 7,3 litri, ma poiché non puoi riempirlo fino all'orlo, in pratica la capacità è inferiore. Secondo Philips, dovrebbe friggere 1,4 chili di patatine fritte, pari a circa la metà del cestello, che sarebbe sufficiente per una famiglia con tre bambini. Ovviamente, la mole si riflette anche nel volume della friggitrice. In casa mia, non ho un posto dove metterla perché mi manca lo spazio necessario. Per tutta la durata del test, l’ho tenuta o sul tavolo della mia cucina o sul fornello. L'Airfryer non è dunque adatta alle cucine di piccole dimensioni.

400 grammi di patatine fritte. L'Airfryer XXL è in grado di ingerire più del triplo.
400 grammi di patatine fritte. L'Airfryer XXL è in grado di ingerire più del triplo.

Una volta accesa, il funzionamento è molto semplice: estrai il cestello, ungi leggermente il setaccio, inserisci il cibo, chiudi, imposta il calore e l'ora in modalità manuale e vai. Puoi anche memorizzare i tuoi programmi, ma non lo farai mai, perché ci metti molto meno a impostare l'ora e la temperatura manualmente. Esiste anche una funzione di mantenimento del calore. Fin qui tutto normale per una friggitrice ad aria. Il produttore offre anche una funzione automatica per vari alimenti. Il nostro reparto marketing si è marcato sulla lavagna la definizione «Smart Sensing Technology», io mi attengo alla funzione automatica. I sensori dovrebbero misurare quando il cibo è cotto e quindi la friggitrice dovrebbe sfornare patatine, ali di pollo o pesce sempre cotti alla perfezione. Ma il loro esatto funzionamento è un segreto aziendale.

[[image:55153534
[[image:55153534

Automatico, pratico, buono

E in effetti il sistema automatico funziona. L’ho testato con 200 e 400 grammi di patatine. Una volta premuto il pulsante, il forno ci mette circa un minuto a effettuare la misurazione, dopodiché ti mostra il tempo di cottura necessario che durante la cottura viene continuamente aggiornato. Per 200 grammi ci sono voluti circa 13 minuti, per 400 grammi poco più di 15 minuti. A circa metà cottura devi scuotere brevemente il cestello. Entrambe le porzioni erano perfettamente croccanti, non ho notato alcuna differenza.

Non c’è quasi distinzione tra i 200 grammi e 400 grammi (a destra)
Non c’è quasi distinzione tra i 200 grammi e 400 grammi (a destra)

Le patatine sapevano un po’ di grissini, il che è normale per le patatine cotte al forno, ma la maggior parte di esse aveva comunque un cuore morbido all'interno. La colpa non è di Philips. Nella friggitrice ad aria le patatine non solo si cuociono più rapidamente, ma sono anche più buone di quelle cotte al forno. Eppure, nessuno compra una friggitrice ad aria solo per le patatine.

Pollo al cestello

La seconda disciplina suprema dell’Airfryer, se vogliamo credere agli svariati video su YouTube, è la cottura del pollo, o più precisamente delle cosce e delle ali di pollo. Questo gioca a favore dei miei gusti culinari, perché non mi piace il petto di pollo.

  • Opinione

    Das mieseste Stück Fleisch: Das Pouletbrüstli

    di Simon Balissat

Nel commercio al dettaglio si trovano confezioni di pollo biologico tagliato e «senza petto». Lo condisco con un po’ di sale e parecchio curry e seleziono la cottura automatica del pollo. Il display mi dice che ci vorranno quasi 20 minuti a 180 gradi. Mi sembra un po’ esagerato. L’Airfryer sembra essere impostato per del pollo pompato con steroidi e temo che i miei pezzi di pollo biologici si possano bruciare dopo 20 minuti. Quindi, dopo circa 12 minuti, li tiro fuori dal cestello e sono perfetti. Croccanti all’esterno, succosi all’interno e non troppo unti. Nel forno a convezione puoi ottenere lo stesso risultato accendendo la griglia, ma devi raccogliere il grasso che cola con un vassoio. Nella friggitrice ad aria, il grasso cola nella parte inferiore del contenitore, il che è molto più facile da pulire.

Facile rimozione per la pulizia del cestello.
Facile rimozione per la pulizia del cestello.

E il resto?

Anche la cottura automatica del pesce ha un po’ di difficoltà ad adattarsi al mio salmone glassato al miso. Sette minuti prima del termine indicato, il salmone era perfettamente glassato e leggermente dorato all'esterno. Ho preparato il cavolfiore arrosto con il programma manuale. Era perfetto dopo circa 15 minuti di cottura a 180 gradi. È qui che il fornello a convezione mostra il suo lato forte. Nel forno tradizionale potrebbero volerci dieci minuti in più. Se il cestello non è troppo pieno e l'aria calda riesce a circolare bene scaldando gli alimenti, questi ultimi vengono cotti in modo più uniforme e in minor tempo. Anche i tomini da griglia comprati in offerta si sono rivelati ottimi. Con il fornello impostato a 200 gradi, in sette minuti erano cotti alla perfezione.

Formaggio? Certo che sì.
Formaggio? Certo che sì.

Va anche detto che Philips fornisce ai suoi Airfryer una fornitissima app di ricette che può fungere da ispirazione. Il reparto marketing deve essersi ispirato a «La storia infinita», perché «NutriU» sembra il fratello minore di Atreyu.

Conclusione

L'Airfryer XXL mi mette in pace con le friggitrici ad aria, per così dire. Nel mio ultimo test non ho cantato grandi lodi a questo tipo di dispositivi. L'Airfyer XXL è divertente da usare se adatti le tue aspettative. Se hai un forno a convezione, non hai bisogno di una friggitrice ad aria, perché occupa molto spazio in cucina e i vantaggi sono piuttosto limitati. Le patatine fritte, il pesce e il pollo al forno vengono un po' meglio con l'Airfryer, ma l'acquisto di un apparecchio costoso e ingombrante vale la pena solo in determinati casi. Ma se hai sia lo spazio che il budget per una friggitrice ad aria, allora l'Airfryer XXL è il top assoluto.

A 33 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Quando 15 anni fa ho lasciato il nido di casa, mi sono improvvisamente ritrovato a dover cucinare per me. Ma dalla pura e semplice necessità presto si è sviluppata una virtù, e oggi non riesco a immaginarmi lontano dai fornelli. Sono un vero foodie e divoro di tutto, dal cibo spazzatura alla cucina di alta classe. Letteralmente: mangio in un battibaleno.. 


Cucina
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

7 commenti

Avatar