Presentazione di prodottiSportBicicletta

Ecologico, neutrale dal punto di vista climatico e spazioso, ma con una pecca

Patrick Bardelli
Zurigo, il 28.07.2022
Traduzione: Sanela Dragulovic

Il nuovo Moab Xalps 25 II di Vaude è al passo con i tempi. È prodotto nel rispetto dell'ambiente e del clima. E offre molto spazio. Tuttavia, lo zaino da bicicletta ha una pecca. Una piccola.

Prima di parlare della sua pecca, ci sono altre questioni da affrontare. Ad esempio, questa mossa dalla community di Galaxus: cos'è quel mostro di zaino che ti porti dietro dopo il lavoro :D prenditi delle cinghie porta attrezzi e fissale al telaio :D

Cos’era successo? Di recente sono stato in giro con una E-MTB e ho colto l'occasione per provare, tra le altre cose, una scarpa da bici di Giro. Scopri le mie impressioni in questo articolo. Ed ecco la foto che ha scatenato il commento:

Uno zaino enorme?
Uno zaino enorme?

Tuttavia, non si trattava proprio di un piccolo giro dopo il lavoro, ma di una pedalata di 50 chilometri con circa 1000 metri di dislivello. A ciò si aggiunge l'enorme caldo: quindi non solo ho riposto due borracce nelle tasche laterali elastiche, ma ho anche riempito la sacca idrica (da acquistare separatamente) con due litri d'acqua e l'ho riposta nell'apposito scomparto. Avevo con me anche altro equipaggio che volevo testare e fotografare in questa occasione. Mi sono così ritrovato con una serie di cose che, purtroppo, non potevano essere fissate al telaio.

Qualcosa di fresco dalla sacca idrica.
Qualcosa di fresco dalla sacca idrica.
Il tubo è fissato alla cinghia con una piccola clip.
Il tubo è fissato alla cinghia con una piccola clip.

Moab Xalps 25 II lo zaino da enduro per tour di più giorni

Con i suoi 25 litri di volume, il Moab Xalps 25 II di Vaude è progettato per escursioni di più giorni. Ma funziona perfettamente anche per le riprese e i test dei prodotti. Lo zaino è molto spazioso grazie ai suoi tre scomparti principali e ai vari scomparti laterali.

L'ampio scomparto principale per indumenti e provviste offre un accesso separato dall'alto o dal basso. È un'idea intelligente che evita una lunga ricerca, ad esempio della giacca antipioggia. Davanti c'è un’altra tasca per gli occhiali o il portafoglio. Nello scomparto per gli attrezzi sul davanti dello zaino, avevo con me solo una piccola pompa da bicicletta. Tuttavia, vi è spazio per tutto ciò che deve essere a portata di mano in caso di panne. Nella parte inferiore è presente uno scomparto per mappe o altri documenti. Sulla parte destra della cintura, una tasca offre spazio per uno smartphone o una barretta energetica.

C'è spazio per tutto ciò che è necessario portare con sé durante i tour in bicicletta di più giorni.
C'è spazio per tutto ciò che è necessario portare con sé durante i tour in bicicletta di più giorni.

Prodotto con materiale riciclato, neutrale per il clima e rispettoso dell'ambiente

Lo zaino è certificato bluesign. L'azienda svizzera di San Gallo si è posta l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale dell'industria tessile. È anche sinonimo di produzione e lavorazione sicura di fibre sintetiche e naturali. I prodotti che sono stati lavorati per almeno il 90% in stabilimenti certificati possono vantare il sigillo corrispondente.

Il materiale riciclato del Moab Xalps 25 II, prodotto in Vietnam, è realizzato con Eco Finish ecologico e idrorepellente senza fluorocarburi (PFC). Tuttavia, è necessario rinfrescare regolarmente questa finitura con un prodotto appropriato. In alternativa, è possibile utilizzare la copertura antipioggia integrata.

In caso di pioggia.
In caso di pioggia.
Quale pioggia?
Quale pioggia?

E infine la pecca o le due clip di chiusura inizialmente orfane

La parte inferiore dello zaino nasconde un vano contenente il portacasco. E nascondere è il verbo giusto in questo contesto. Oltre al portacasco, tuttavia, si rivela anche un problema. All'estremità dei due occhielli di supporto si trovano due clip di fissaggio che, a prima vista, mancano della loro controparte. È stato dimenticato da Vaude?

Dove devono essere fissate le clip?
Dove devono essere fissate le clip?

No, certo che no. Ma ho scoperto come fissare il casco allo zaino solo dopo quello che mi è sembrato il cinquantesimo tentativo. La ricerca della soluzione si è protratta per due giorni. Anche sul sito web del produttore non si trova nulla al riguardo. Infine, due piccoli e poco visibili passanti neri sulle cinghie di compressione laterali si sono rivelati la controparte per il fissaggio del casco. Un nervoso.

Ecco come fissare le clip.
Ecco come fissare le clip.

Le mie prime impressioni

L'unica cosa che mi ha infastidito del Moab Xalps 25 II di Vaude è stato non capire subito come fissare il casco. Per il resto, questo zaino da bici per tour di più giorni soddisfa il suo scopo e risponde a tutte le mie esigenze. Come già detto, ha una capacità di 25 litri, offre spazio sufficiente per ogni tipo di attrezzatura e pesa circa 1100 grammi a vuoto. Si indossa in modo confortevole, la comoda cintura sulle anche portano il baricentro dello zaino verso la schiena e, in combinazione con gli spallacci, assicura una buona vestibilità con grande libertà di movimento sulla bicicletta. Mi sono sentito molto a mio agio sulla bici, anche se ho sudato parecchio. Per me, zaino e schiena bagnata sono comunque due cose che vanno di pari passo. Non importa quale sia il sistema di ventilazione,. anche perché finora nessuno ha funzionato veramente. Ma non importa.

A 16 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

What matters isn’t how well you play when you’re playing well. What matters is how well you play when you’re playing badly.


Sport
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Bicicletta
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader