Animali e legalità: il cane del vicino abbaia – cosa posso fare?
Guida

Animali e legalità: il cane del vicino abbaia – cosa posso fare?

Traduzione: Leandra Amato

Il cane del tuo vicino abbaia senza sosta e puoi solo sognare notti tranquille? Il primo episodio della nuova serie di Galaxus «Animali e legalità» ti spiega come difenderti. E cosa dovresti tenere a mente se hai un cane.

Finalmente finisci di lavorare! Puoi rilassarti sul divano e goderti qualche ora di tranquillità. Ma all'improvviso eccolo: il cane del vicino abbaia. E latra e sbraita. Proprio come la sera prima. «Finirà mai?», pensi e ti chiedi cosa puoi fare. Caroline Mulle, collaboratrice legale presso la fondazione Tier im Recht, ha le risposte.

Caroline Mulle sa cos'è legalmente permesso agli animali domestici e cosa no.
Caroline Mulle sa cos'è legalmente permesso agli animali domestici e cosa no.
Fonte: Immagine: Fondazione Tier im Recht

Caroline Mulle, cosa posso fare se il cane del mio vicino abbaia in continuazione e mi disturba?
In linea di principio, non puoi impedire completamente a un cane di abbaiare. Dopo tutto, si tratta di un importante strumento di comunicazione. La questione è dove si trova il confine tra rumore animale ragionevole e irragionevole. È vietato solo se è eccessivo.

Quando è il caso?
L'eccessività è determinata dalla ponderazione degli interessi in gioco. Questo non si riferisce alla percezione soggettiva della persona interessata, ma alla percezione di una persona media nella stessa situazione. L'avversione personale per i cani non deve quindi essere inclusa nella valutazione.

Cosa è tollerato con gli animali domestici e cosa no?
Sono tollerati l'abbaiare occasionale dei cani o il cinguettio degli uccelli, ma non, ad esempio, l'urlo stridulo di un pappagallo per ore e ore o l'abbaiare ininterrotto di un cane. La valutazione degli interessi – cioè l'avere degli animali rispetto all'esigenza di pace e ordine – dipende molto dal singolo caso.

Cos'altro è fondamentale?
L'usanza locale. In campagna può essere permesso qualcosa che è già considerato eccessivo in un quartiere urbano. Ad esempio, il canto di un gallo al mattino.

Ci sono differenze a seconda del comune e dell'area?
Sì. Nei cantoni di Argovia, Berna e San Gallo, ad esempio, la regola è che la detenzione di tre cani adulti per nucleo familiare nelle zone residenziali è ancora conforme alle norme urbanistiche. Anche le aree residenziali sono spesso suddivise in zone di sensibilità. E durante i periodi di osservanza del silenzio può essere necessario un maggior livello di pace e tranquillità.

  • Retroscena

    Il nostro gallo canterino ha una nuova casa

    di Patrick Vogt

Quale può essere il primo passo da compiere contro l'abbaiare dei cani?
In primo luogo, è sempre necessario un colloquio chiarificatore con il proprietario dell'animale. Spesso è più facile e meno complicato risolvere i conflitti in questo modo piuttosto che, ad esempio, attraverso un procedimento legale.

Quando devo contattare il locatore?
È consigliabile coinvolgerlo il prima possibile. Il locatore può fungere da intermediario in determinate circostanze.

Posso richiedere anche una riduzione dell'affitto?
Sì. Anche se il locatore non è responsabile del continuo abbaiare dei cani, deve permettere a ogni inquilino di esercitare il proprio diritto di residenza senza limitazioni. Il diritto alla riduzione sussiste dal momento in cui il disturbo eccessivo viene segnalato al locatore.

Cosa posso fare se è il mio cane ad abbaiare?
Il primo passo è scoprire perché il cane abbaia. Se non riesci a gestire la situazione, vale la pena cercare un aiuto professionale. Che si tratti di un ambulatorio per animali domestici, di uno studio di medicina comportamentale o di una scuola per cani.

Rischio di essere sfrattata dal mio appartamento? Oppure posso pretendere dal locatore misure strutturali, ad esempio, nel caso di un appartamento poco isolato?
In qualità di proprietari di cani, si è fondamentalmente responsabili di garantire che l'animale non disturbi nessuno. Se il disturbo è eccessivo e non diminuisce nemmeno dopo un avvertimento scritto, il locatore può disdire il contratto di locazione con un preavviso di 30 giorni alla fine del mese.

Ci sono altri motivi per la disdetta?
La disdetta può essere motivata anche se l'inquilino non rispetta il divieto di tenere animali stabilito nel contratto o emanato successivamente, oppure se tiene animali senza il consenso del locatore.

Ho letto più volte che si può cercare di calmare l'animale con un fischietto per cani. Lo consiglieresti?
Lo sconsiglio. Da un lato, può essere sgradevole per il cane e, dall'altro, è discutibile che funzioni o meno. La legislazione sul benessere degli animali vieta anche l'uso di prodotti che impediscono ai cani di emettere rumori e suoni di dolore. Tra questi vi sono i cosiddetti dispositivi di arresto dell'abbaiare che emettono odori, acqua o aria compressa. È vietato anche il getto d'acqua da una bottiglia.

Sconsigliato dal punto di vista del benessere animale: un fischietto per cani.
Sconsigliato dal punto di vista del benessere animale: un fischietto per cani.
Fonte: Immagine: Shutterstock/SpeedKingz

In quale caso devo contattare la protezione animali?
L'abbaiare continuo può indicare che il cane non è tenuto in modo appropriato. Se c'è il ragionevole sospetto che gli animali non siano trattati in modo conforme alla legge, si può informare la protezione animali cantonale.

Mi costerà qualcosa?
No, poiché il chiarimento viene effettuato d'ufficio, non ci sono costi o ulteriori obblighi per la persona che effettua la notifica.

Cosa può fare la protezione animali?
È responsabile del monitoraggio delle norme sulla zootecnia. Nei casi più gravi, è obbligato a intervenire immediatamente per aiutare gli animali e riportarli in condizioni di legalità. Ha anche la possibilità di confiscare gli animali.

Si deve chiamare anche la polizia?
In caso di sospetto di maltrattamento di animali, è sempre possibile contattare la polizia. Poiché la crudeltà verso gli animali è un reato ufficiale, è obbligata a indagare. È inoltre possibile contattare la polizia in caso di rumori molesti.

È consigliabile tenere un protocollo del rumore?
Sì, ha senso. Questo perché anche l'ora del giorno e l'intensità del rumore svolgono un ruolo nella valutazione del rumore eccessivo.

A volte i cani abbaiano anche perché vengono lasciati soli troppo a lungo o perché vengono trascurati.
A volte i cani abbaiano anche perché vengono lasciati soli troppo a lungo o perché vengono trascurati.
Fonte: Immagine: Shutterstock/PixieMe

Supponendo che i passi indicati non abbiano avuto successo e che il rumore continui a darmi fastidio: potrei sporgere denuncia come ultimo passo?
Sì. Per avviare un procedimento civile, è necessario presentare una richiesta di conciliazione all'autorità di conciliazione competente nel luogo di residenza del convenuto. L'obiettivo della procedura di conciliazione è quello di riconciliare le parti e di evitare che queste avanzino richieste infondate o contestino richieste palesemente fondate.

Quante speranze di successo ho con una causa civile?
Questo può essere valutato solo caso per caso. Se il tribunale stabilisce che c'è un disturbo da rumore eccessivo, ordina misure per contenerlo, che possono essere ad esempio di natura strutturale o organizzativa.

Chi si prende il gatto in un divorzio? Il tuo cane ha diritto alla sua foto? Molte questioni legali riguardano gli animali domestici. Nella nuova serie di Galaxus «Animali e legalità», Caroline Mulle della fondazione «Tier im Recht» risponde a queste domande.

Hai anche tu una domanda a cui posso rispondere nella nuova serie? Scrivila nei commenti.

Immagine di copertina: Shutterstock/ArtmannWitte

A 15 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Mi piace tutto ciò che ha quattro zampe e radici. Le pagine dei libri mi permettono di addentrarmi negli abissi dell'animo umano. Le montagne, invece, mi bloccano solo la vista, soprattutto del mare. Anche sui fari si può respirare aria fresca.


Arredamento
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Animali da compagnia
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar