Vino dolce

Il vino dolce è un'etichetta ombrello che comprende un'ampia gamma di vini, accarezzati per il loro ricco sapore e tendenzialmente un maggior contenuto di zuccheri. Questi vini sono spesso il compimento di un pasto o un indulgente accompagnamento a dessert e formaggi. L’apprezzamento per i vini dolci attraversa una varietà di palati, dai connaisseuri alle persone che scoprono il piacere di un calice ricco e aromatico. Spesso serviti in porzioni minori, sono graditi sia come aperitivo sia come vino da meditazione.

Tra i sottotipi di vino dolce troviamo il 'Sherry', un vino fortificato spagnolo che varia dal secco al dolce, noto per le sue note di frutta secca e melassa. Il 'Vino da dessert' è un termine generico per vini che generalmente accompagnano il dolce finale di un pasto, come il 'Moscato', lievemente frizzante e aromatico. Il 'Porto' è un altro esempio di vino fortificato, originario del Portogallo, con una ricchezza di gusto e complessità che cresce con gli anni. Infine, il 'Vino liquoroso' si riferisce a un vino dolce ad alto contenuto alcolico, spesso arricchito di erbe e spezie.

Tra i marchi di prestigio nel panorama dei vini dolci, "Taylor's" si distingue per il suo Porto Tawny, un vino dal gusto maturo e avvolgente. "Gonzalez Byass" offre il Noé Pedro Ximénez 30 anni, che vanta una dolcezza intensa e una consistenza quasi sciropposa. "Harvey's" è rinomato per il suo Bristol Cream Sherry, caratterizzato da una deliziosa miscela di frutta secca, spezie e note legnose. Da "Graham's" possiamo trovare il Porto 20 anni Tawny, celebre per il suo perfetto equilibrio di dolcezza e complessità. Infine, "Quinta de la Rosa" conquista un posto d'onore con il suo Fulvo 10 anni, che unisce l'eleganza del frutto a un sottile tocco legnoso.