Non sei connesso a internet.
Corporate logo
GiochiNovità e tendenze 612

Meglio Playmobil o LEGO?

Da decenni ormai, Playmobil produce grandi giocattoli che fanno divertire i bambini. Ma allora perché il marchio viene sempre messo in ombra da LEGO? Abbiamo deciso di indagare.

Playmobil e LEGO sono tra i marchi più noti nel settore dei giocattoli. Tutti quelli che conosco hanno giocato sia a LEGO che a Playmobil durante l'infanzia e quasi tutti trovano che il primo marchio sia migliore del secondo. Ho fatto anche una ricerca online e il risultato è stato lo stesso: la maggior parte delle persone preferisce LEGO. In un articolo su Spiegel Online (in tedesco) Playmobil viene addirittura definito la feccia dei giocattoli per bambini che fa divertire solo le menti semplici. Anche le ricerche su Google Trends Svizzera e Google Trends Italia dimostrano che LEGO sia più apprezzato rispetto a Playmobil.

Il risultato del sondaggio Google. In blu = LEGO, in rosso = Playmobil

Da dove viene tutto questo astio nei confronti di Playmobil? Perché ce l’hanno tutti con questo marchio? E soprattutto, LEGO è veramente migliore?

Playmobil vs. LEGO
Quale gioco preferisci?

Playmobil

15%

LEGO

84%

Ho fatto un’indagine tra i miei colleghi, chiedendo loro quale dei due marchi preferissero. Mi hanno raccontato storie bellissime, appassionate, romantiche, alcune quasi al limite della follia. Natalie Hemengül, ad esempio, preferisce LEGO. Trova che le figurine Playmobil abbiano un viso inespressivo e siano pertanto prive d’anima. Anche Raphael Knecht si schiera definitivamente dalla parte di LEGO. Ha saputo raccontarmi storie dei tempi passati a giocare con i mattoncini LEGO con una passione tale che pareva fossero accadute ieri. Costruire castelli e navi per ore ed ore era il massimo per lui. Una volta costruiti, i modelli non gli interessavano più. Ecco perché il suo rapporto con Playmobil non avrebbe mai potuto funzionare. Tutto stava semplicemente nel costruire.

Le figure Playmobil paiono senz’anima.

Aurel Stevens pensa che LEGO sia pensato soprattutto per bambini più grandi, capaci di costruire qualcosa anche con i mattoncini più piccoli e trova Duplo un po’ noioso. Sua figlia adora mettere le figure Playmobil in groppa ai cavalli per farli galoppare in giro per casa. Perciò, secondo lui, Playmobil più che LEGO si presta per fare giochi di ruolo. Vanessa Kim e Michael Restin hanno la stessa opinione. Entrambi hanno passato la loro infanzia giocando a Playmobil. Avevano anch’essi dei set LEGO, ma una volta montati perdevano di interesse e venivano dimenticati in un angolino della stanza.

Trovo Duplo piuttosto noioso.

Anche Carolin Teufelberger si schiera dalla parte di Playmobil. Nella sua infanzia ha sempre preferito giocare con le cose piuttosto che costruirle. Per questo, secondo lei, Playmobil è meglio di LEGO. E se proprio doveva giocare ai mattoncini, allora preferiva Duplo, perché la sua motricità fine non era per nulla sviluppata e aveva difficoltà a impilare i piccoli mattoncini LEGO.

Ma allora Playmobil è meglio o peggio di LEGO?

Né l’uno né l’altro! In realtà non si può parlare di migliore e peggiore. Playmobil ha i suoi seguaci tanto quanto LEGO. È un vero e proprio dilemma, simile a quello che conosciamo nel campo dei computer: meglio Microsoft o Apple? O sarà forse Linux ad averla per la maggiore?

Da parte mia, posso dire di condividere l’opinione di Aurel Stevens sopra descritta: Playmobil più che LEGO si presta particolarmente per i bambini piccoli, interessati ai giochi di ruolo piuttosto che alle costruzioni. Tuttavia, LEGO è sicuramente il marchio più popolare, come risulta nella classifica Google di cui sopra, perché viene apprezzato anche dagli adulti che vogliono dare sfogo alla propria creatività mettendo insieme i singoli mattoncini.

E tu da che parte stai? Nella tua infanzia preferivi giocare a Playmobil o LEGO? Svelacelo lasciando un commento in fondo alla pagina.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

<strong>BONK</strong>: uno dei giochi di abilità più veloci di sempre
GiochiRecensione

BONK: uno dei giochi di abilità più veloci di sempre

User

Ramon Schneider

  • Junior Editor
Andare in moto mi fa sentire libero, pescare lascia uscire il mio lato da cacciatore e dietro la fotocamera libero la mia creatività. Mi guadagno da vivere gingillando con i giocattoli da mattina a sera.

6 Commenti

3000 / 3000 caratteri

User fenriswolf

Ist doch ganz einfach. Lego ist das wesentlich kreativere Spielzeug. Wohingegen Playmobil eher sowas wie ein Geschlechtsneutrales Barbie ist.

18.06.2018
User Guggenmusiker

Als Mitglied in der Swiss LEGO® Users Group (SwissLUG) ist mein Favorit selbstverständlich LEGO®. Auch wenn ich mit vielen Sets persönlich nicht viel anfangen kann, weil sie zu wenig Details bieten, finde ich die grundlegende Idee, dass man sich seine Welt komplett selber bauen kann das Beste daran.

19.06.2018
User retschi

Ich persönlich habe als Kleinkind, bis hin zum höheren Kindesalter gerne mit Lego und auch mit Playmobil gespielt.
In sehr jungen Jahren war es noch Lego Duplo, was sich dann mit der Zeit zu Playmobil wandelte. In der Pubertät war für mich und meinen Bruder Lego Technics das einzig Wahre.
Nun mit anfangs zwanzig bin ich dem Lego völlig verfallen und sammle sowohl MiniFiguren wie auch grössere Sets.

19.06.2018
User blitzbrief

Ich habe beides geliebt und finde immer noch beides toll. Natürlich ist Lego in dem Sinne spannender, als man etwas bauen kann. Dafür hat die Marke eine enorm unsympathische Wandlung durchgemacht mit der Figurengestaltung. Ich mag die zornigen Lego-Gesichter überhaupt nicht. Playmobil ist netter.

19.06.2018
User HAMMER SPORT

Ich stimme hier Fenriswolf voll und ganz zu.
Mit LEGO hat man viel mehr Möglichkeiten, die Kinder können kreativer sein und ganz nebenbei kann der Papa oder Mama mithelfen beim Zusammenbauen... :)

22.06.2018
User patricksteam

Wenn ich meine Lego von früher und die Playmobil von früher vergleiche, dann hat sich der Plastik der Playmobil Teile teils schon angefangen zu zersetzen. Bei den Lego's ist das nicht passiert.
Ich beantworte damit nicht die Frage was besser ist, aber mindestens die Frage nach der Qualität;)

12.07.2018