Non sei connesso a internet.
Corporate logo
Smart homeCESNovità e trend 1017

La scarpa intelligente: quando la tecnologia abbandona la macchina

Al CES 2019 le visioni futuristiche divergono, condividendo tuttavia alcuni punti. Il punto principale: le cose che finora abbiamo accettato come date vengono ora messe in discussione. Ad esempio le suole delle scarpe.

Al CES, gli altoparlanti ronzano da ogni angolo, gli schermi sfavillano e le luci lampeggiano. Ma la tecnologia non è l'essenza del CES di Las Vegas, bensì il futuro che ti presenta l'inaspettato e potenzialmente rivoluzionario. Uno di questi è il progetto Quant-U, che in sostanza non è altro che una suola per scarpe.

Ciò che è speciale è che le teste dietro Quant-U utilizzano tecnologia moderna per garantire che la suola prodotta con la stampante 3D riproduca accuratamente il piede in alto e la scarpa in basso.

Gli ideatori di Quant-U dimostrano così che la tecnologia si lascia alle spalle il mondo delle macchine. Tecnologie intelligenti, servizi cloud e l'avanzata individualizzazione del mondo sono le caratteristiche del CES 2019. Una cosa è chiara alle startup e alle aziende: le nuove attrezzature sono solo l'inizio.

Connessione tra scarpa e piede

Normalmente, le suole delle scarpe sono quegli elementi che compri da Migros o Coop e che sostengono il tuo piede. C’è poco da dire. Ci sono anche le suole ortopediche costose, che si usano solo quando è necessario dal punto di vista medico, oppure suole come Chili Feet, che ricoprono incarichi speciali.

Quant-U ha sviluppato una suola realizzata con la stampante 3D che tiene conto dei seguenti aspetti:

  • il tuo piede
  • la scarpa
  • lo scopo della scarpa

Un esempio dalla giornata tipo della produttrice video Stephanie e me: siamo alla CES di Las Vegas. Indossiamo stivali. Lei un paio di Ecco, io uno di Bates. Marciamo giornalmente per circa tre e quattro ore attraverso le sale del Convention Center di Las Vegas. A ogni passo, trasportiamo nei nostri zaini circa 10 kg.

Le scarpe sono importanti per noi perché altrimenti non vi daremo nessuna di queste storie nella velocità e nell'umore con cui lo facciamo. L'hacking delle attrezzature è un must prima di ogni visita in una fiera e prima di ogni giornata. Quindi, se ora possiamo avere un paio di stivali o un paio di scarpe che non solo proteggono i nostri piedi, ma sono anche ottimizzati per il terreno e la marcia attraverso l’intero Center... sì, grazie.

La pratica: stare in piedi 15 secondi, aspettare 120 minuti

Nella pratica, il progetto Quant-U sembra proprio così. Vai in un negozio di scarpe dove trovi un iPad davanti a una piattaforma sensoriale. Cerchi la scarpa in negozio che ti piace esteticamente. La selezioni sull’iPad. Le scarpe sono salvate in un’app sottoforma di modello 3D molto dettagliato.

La piattaforma sensoriale scannerizza il tuo piede. Lunghezza, larghezza, altezza e altri dati vengono aggiunti ai dati della scarpa. Poi si indossa una scarpa demo con sensori e si fa quello che si fa con una comune scarpa nella vita di tutti i giorni. Io e Stephanie andremmo semplicemente in giro su un terreno pianeggiante con la scarpa sensore, fermandoci e aspettando di tanto in tanto.

I sensori del sistema Catia, prodotto dall'azienda francese Dassault Systemes, mettono in relazione i dati misurati e aggiungono conoscenze da altri piedi, scarpe e usi simili.

Verso la fine del processo, circa due ore dopo, una stampante 3D stampa una suola in silicone da inserire in una scarpa a tua scelta. L'obiettivo di Quant-U è quello di prevenire tra dieci o vent’anni le conseguenze a lungo termine di scarpe scomode o di una posizione sbagliata del piede.

In breve: Stephanie e io siamo interessati. Perché se il futuro porta scarpe più comode e ci lascia resistere più a lungo, allora vogliamo esserci.

User

Dominik Bärlocher, Zurigo

  • Senior Editor
Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

10 Commenti

3000 / 3000 caratteri

User Anonymous

Wenn Technologie die Maschine verlässt:

Wollen wir wetten?

Irgendwann bekommen die Kondome auch Sensoren.
Man kann dann mit der App die Leistung messen.

10.01.2019
User Anonymous

Made my Day XD

11.01.2019
User Anonymous

Und Fruchtbarkeitsgehalt

11.01.2019
Rispondi
User m@Xist

Und falls man wo runterfällt, erkennt der Schuh das und feuert einen Airbag im Schuh. Das wäre ganz gut gewesen damals als ich sieben war und mit den Gummistiefeln vom Dach einer Garage gesprungen bin, als Mutprobe sozusagen.

10.01.2019
User timo

Hatte jetzt gehofft du erzählst uns dass die dir einen Schuh drucken der genau für die eigenen Füße passt.
Schuhmachern will ich die Arbeit nicht streitig machen, aber es ist nicht jeder bereit für ein Ausnahmsweise bequemes, schickes UND ergonomisch gutes paar Sneaker die auch mal länger als ein halbes Jahr halten ohne aus einander zu fallen 1000€ liegen zu lassen beim ersten mal wenn man noch Leisten anfertigen lassen muss + nochmal 300€ Pro Schuh jedes weitere mal... damit könnte man den Leisten-Erstellprozess quasi automatisieren und da es dann digital vorliegt evtl. auch viele Teile der Schuhproduktion.

Wer breite & große Füße hat weiß wie schwer es ist ein bequemes paar Schuhe zu finden in denen man auch noch einige stunden Stehen & Laufen kann...

10.01.2019
User timo

Preise in Euro weil ich nur von einem Hersteller für nach Mass gefertigte Sneaker weiß und der ist in Deutschland.

10.01.2019
Rispondi
User constantin.drack

Bei "Your Data , Your Invividuality" habe ich das Video beendet.

10.01.2019
User DiHe

Und was passiert mit den Daten? Upload in die Cloud lt. Video. Und was dürfen sie dann alles mit meinen Füssen machen, wem verkaufen Sie das dann? Freue mich schon die AGBs zu lesen.

10.01.2019
User golffish

Sehr authentisch Dominik, man hört dir gerne zu! :)
Zur 'intelligenten' 3D-Print-Sohle. Ist ja Kunststoff, da schwitzt man sicher wie Hölle in den Schuhen! Der Rest kling toll.

12.01.2019
User BahadirM

Mikko Hyppönen's Gesetz lautet:
Ist es smart, ist es verwundbar.

(Hypponen's Law: If it's smart, it's vulnerable)

19.01.2019