Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trend

Il ceramista Bruno Nakano brucia per queste texture tattili.

Pia Seidel
12.09.2022
Immagini: Pia Seidel

Alla domanda "Cosa porteresti con te se ci fosse un incendio?" ha risposto di recente il designer Bruno Nakano, i cui oggetti in ceramica si collocano all'interfaccia tra arte e design.

Il lavoro di Bruno Nakano è ancora una volta la prova che nel campo del design sta diventando sempre più difficile distinguere gli oggetti di utilità dalle opere d'arte. Alcuni dei suoi oggetti sono recipienti che fungono da vasi. Altri sono sculture. Il fatto che tutti condividano lo stesso linguaggio formale e siano disponibili in colori tenui non rende più facile distinguerli.

Dopo aver lavorato per anni nel settore pubblicitario, lo stilista ora realizza pezzi singoli o piccole collezioni per il suo marchio chiamato Studio Mano. Lavora principalmente con la terracotta, utilizzando tecniche lente e strumenti semplici. Recentemente ha contribuito con una collezione di ceramiche alla mostra collettiva "This is America". Ha attirato la mia attenzione soprattutto perché mi sono sentita osservata: Ogni oggetto della collezione ha occhi e tratti del viso che conferiscono carattere. A volte sono quelle di un essere umano, a volte quelle di un animale. Non è possibile classificarli con precisione. Ma quello che posso dire è questo: Le figure mi fanno sorridere in qualche modo.

Quando chiedo al capo creativo quale pezzo della sua collezione porterebbe con sé se scoppiasse un incendio nello studio e tutte le persone e gli animali si salvassero, sceglie "Teste a puntini". Una figura che ha due facce contemporaneamente.

Le forme assomigliano ai tratti del viso.
Le forme assomigliano ai tratti del viso.

"Ho realizzato l'oggetto 'Teste a puntini' insieme al mio partner", racconta Bruno. "Mi ha aiutato a incollare tutti i piccoli punti strutturali. Le sono molto grato per il suo aiuto e per il tempo che abbiamo trascorso insieme su questa ceramica. È stato un gesto semplice, ma anche un promemoria di quanto sia prezioso il sostegno in una relazione".

Per Bruno, questo pezzo di ceramica rappresenta l'unità tra lui e la sua compagna. Tuttavia, spera che anche altre persone possano identificarsi con la figura. E questo potrebbe essere il caso: "Alcuni oggetti, tra cui 'Dotted Heads', sono stati venduti già durante la settimana del design. Tutti gli altri li vendo sul mio sito web o tramite Instagram. Tuttavia, su richiesta, realizzo anche altri pezzi che possono essere apprezzati dalle persone".

Gli occhi dei pezzi di ceramica creano le teste dei personaggi
Gli occhi dei pezzi di ceramica creano le teste dei personaggi

Altri post della serie

Poiché le fiere del mobile sono spesso frenetiche, a volte non ho altra scelta che essere breve. Ecco perché, in occasione del Salone di quest'anno, ho posto ai designer:inside un'unica ipotetica domanda: "Cosa porteresti con te dal tuo studio in caso di incendio?" - solo per scoprire cosa li appassiona particolarmente. Qui puoi trovare altri articoli della serie pubblicati in precedenza:

  • Novità e trend

    Questi occhiali rendono uno spettacolo anche bere l'acqua

    di Pia Seidel

  • Novità e trend

    Ecco cosa porta con sé il designer Gal Bulka quando c'è un incendio

    di Pia Seidel

A 7 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

«Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L'altro è pensare che ogni cosa è un miracolo.»
– Albert Einstein


Decorazioni
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader