Non sei connesso a internet.
Corporate logo
Ispirazione 1029

I Simpson – tra follia gialla e amara verità

Sono gialli e non hanno peli sulla lingua. Abitano al 742 di Evergreen Terrace a Springfield. Ci accompagnano, ci ispirano e ci polarizzano da quasi 30 anni. Quasi nessuna famiglia è più americana di Homer e della sua banda; dove vicini mancini, grassi maiali che camminano sul soffitto e assistenti omosessuali di miliardari stabiliscono nuovi standard.

Quando decine di negozi 7-Eleven vengono convertiti in Kwik-E-Mart senza ulteriori indugi. Quando in Florida viene creato un nuovissimo parco divertimenti con il nome «Krustyland». Quando un divano marrone diventa la stella di un'intera nazione. Oppure, quando Donald Trump è già stato proclamato Presidente americano nel 2000. Ecco allora che i Simpson hanno lasciato le loro impronte con le loro otto dita gialle.

Dall’indiano all’ubriacone – negli ultimi anni abbiamo conosciuto molti personaggi.

The shorts

Da lavapiatti a milionario? Forse. Non so se i personaggi dei cartoni animati abbiano effettivamente lavato piatti nella loro vita precedente. Una cosa è certa: non è stato sempre tutto giallo quello che brilla. Perché anche i Simpson hanno dovuto lottare per farsi strada nel mondo dello spettacolo. Per coprire le interruzioni commerciali del famoso Tracey Ullmann Show, il canale americano FOX con James L. Brook in qualità di produttore, cercava i cosiddetti «shorts». Questi video della durata di un minuto avrebbero dovuto creare una sorta di transizione artistica dallo spettacolo vero e proprio alla pubblicità e viceversa.

Storia: il 19 aprile 1987 viene trasmesso il primo cortometraggio. Nascono i Simpson!

Nel 1985, Matt Groening era impegnato ad entrare in scena con i suoi fumetti «Life in Hell», quando attirò l'attenzione dei produttori di FOX con gli stessi cartoni animati. Brooks chiese a Groening di delineare un'idea per i prossimi cortometraggi. Groening inizialmente aveva in programma di utilizzare singoli estratti della serie «Life in Hell», ma poi decise di cambiare idea: era già seduto nella sala d'attesa del canale americano quando si rese conto che l'animazione dei suoi fumetti avrebbe avuto conseguenze legali per l'opera di tutta una vita. E ora? Mise tutto su carta, gettò fuori tutto il suo concetto e, in quello storico momento, creò i Simpson.

Le animazioni che ne venivano fuori erano estremamente scarse anche per quei tempi. Opera di un malinteso: Groening aveva inviato allo studio di animazione solo schizzi rudimentali, supponendo che questi sarebbero stati poi riparati e animati professionalmente. I ragazzi che ricevevano gli schizzi, d'altra parte, erano del parere che Groening non volesse alcuna modifica ai suoi personaggi e quindi li hanno adottati uno ad uno. Dopo tre stagioni, i corti erano già così popolari, che la FOX decise di lanciare la propria serie. I Simpson facevano in quel momento il loro debutto sul palcoscenico.

Un fumetto «Life in Hell» di Matt Groening – non si può negare la somiglianza con i Simpson.

Groening ha basato i Simpson sulla propria famiglia e ha chiamato le figure come i rispettivi membri familiari, ad eccezione di Bart. Groening lo modella sul fratello Mark. Ma invece di chiamare la figura Mark, ha scelto un anagramma della parola inglese «brat», che significa moccioso. A proposito: il parere della famiglia Groening su tutto questo non è molto chiaro fino ad oggi.

Semplice coincidenza? O mancanza di ingegno a causa della pressione dei tempi? Niente di tutto ciò! Groening ha scelto deliberatamente la sua famiglia come esempio, perché voleva presentare con i Simpson la sua idea di famiglia disfunzionale. Fu quasi costretto a scegliere i suoi cari.

La famiglia disfunzionale perfetta

Quello che segue ora è un'escursione in psicologia. Sì, hai letto bene: psicologia. Come sai, da fan dei Simpson, quasi ogni frase, ogni citazione e ogni episodio è stato creato con chiare intenzioni. Politicamente, socialmente o moralmente riprovevole, tutti gli aspetti della psiche umana sono analizzati, criticati e, se necessario, corretti.

In una famiglia disfunzionale, i conflitti, il cattivo comportamento e l'abbandono o addirittura l'abuso dei bambini sono all'ordine del giorno. Il potenziale di polemica proviene principalmente dai genitori, ma è spesso adattato dai bambini. Questi crescono credendo che tale comportamento sia normale. Tali famiglie sono in genere il costrutto di una coppia sposata, con una parte che dichiara apertamente il proprio comportamento aggressivo, mentre l'altra persona sostiene o addirittura consente tale comportamento. Spesso vi sono comportamenti di dipendenza (alcol e droghe) e infermità mentale.

Schema di una famiglia disfunzionale e le relazioni tra di loro. Fonte: thediagram.com

Per tracciare un parallelo tra questo modello e la famiglia Groening – o appunto, i Simpson – non occorre guardare lontano. L’alcolista in questo caso sarebbe il padre, Homer Simpson. Il suo consumo di alcol si esprime più che chiaramente in quasi ogni episodio. Senza Homer (e forse Barney Gumble), Boe potrebbe chiudere la sua taverna. La sua avidità per il cibo si esprime ancora più forte: la sua figura da sola non lascia quasi alcun margine di manovra, e la sua rabbia nei confronti di Bart, compreso il soffocamento regolare, è evidente. Si discute anche della dipendenza dal gioco d'azzardo, dalla droga e dal sesso, ma si esprimono meno chiaramente.

Un’altra cosiddetta «maniaca» è la moglie. La brava Marge vuole sempre solo il meglio per i suoi figli e suo marito. Spesso ignora le ingiustizie o le nasconde per poter simulare al mondo esterno l'immagine di una famiglia perfetta. Il suo «comportamento di dipendenza» è espresso in preoccupazione, tristezza e comportamento religioso.

Anche i ruoli dei bambini sono distribuiti in modo relativamente chiaro: Bart è il migliore amico di suo padre, ma anche una vittima dei suoi scoppi di rabbia. I termini ribelle, malvivente, canaglia, perdente, bambino problematico e malfattore si applicano anche qui. Lisa è l'eroina, il bambino voluto, il raggio di sole e l'orgoglio dei Simpson. Per questo motivo nel 2030 sostituirà anche Donald Trump in qualità di leader politico degli Stati Uniti. Ha un rapporto stretto con la madre, è sensibile e tiene unita la famiglia. Maggie, infine, è la piccola principessa. Sebbene non tolga mai il ciuccio dalla bocca, comunichi solo attraverso di esso e non parli, invia anche segnali chiari. Lei è la dolce piccolina, il pupillo di mamma e papà, il clown e intrattenitore della famiglia. Spesso viene dimenticata, consapevolmente ignorata e lasciata a sé stessa. Per la sua età, relativamente giovane, è quindi più matura di molti suoi compagni di giochi.

L’apparenza inganna: la contentezza dei Simpson è solo apparente.

I guai non vengono mai da soli

Tuttavia, quando si tratta di anomalie familiari di tutti i giorni, i Simpson non sono soli. I vicini, i Flanders, non sono affatto da meno. Il fanatico religioso Ned, che con i suoi «Ciao-ciaoino vicino-vicinino» fa dare di matto a Homer, non perde l'occasione di annunciare la buona novella. Educa i suoi figli secondo la Bibbia, mangia, beve e dice ciò che Dio mangerebbe, berrebbe e direbbe. Vive la Bibbia ... la maggior parte delle persone a Springfield direbbe anche che lui È la Bibbia. Oltre al suo impegno volontario nei vigili del fuoco, è anche proprietario e amministratore delegato di Leftorium, un negozio per mancini. Ironia della sorte, sotto i suoi vestiti antiquati, i suoi baffi folti e i suoi occhiali da nerd si nasconde un corpo meticolosamente allenato.

Ned Flanders sa farlo in un altro modo: il diavolo porta i baffi.

Anche la famiglia di Milhouse van Houten, migliore amico di Bart e ammiratore di Lisa, è più che speciale. I genitori sono prima sposati, poi divorziati e infine tornano insieme. Quando Milhouse rivela che i suoi genitori sono parenti (cugini), viene servito anche il cliché dell'incesto. Inoltre, dopo il divorzio, Kirk, il padre di Milhouse, cerca di tornare insieme a Luann, la sua ex e neo-moglie. Luann, invece, vede il tutto in modo molto più rilassato, si lascia andare e vuole fare altre esperienze, magari con altri uomini.

Anche il bullo Nelson Mandela Muntz vive in una famiglia disastrosa: suo padre ha lasciato lui e sua madre da bambino. Da allora, sua madre cerca di guadagnarsi da vivere facendo la prostituta. All'esterno è irraggiungibile, brutale e mediocre. Ama picchiare le persone. Ma questa è solo una facciata, perché anela segretamente a una figura paterna.

Tirami fuori da qui, sono un divano

Oltre al cane, Piccolo aiutante di Babbo Natale (in inglese Santa's Little Helper), e al gatto, Palla di neve V (alias Palla di neve II), il divano dei Simpson è un altro protagonista segreto della serie. Quasi ogni episodio dei Simspon inizia allo stesso modo: la telecamera zooma verso il basso attraverso le nuvole di Springfield, si vedono gli edifici famosi come la centrale nucleare o la scuola. Quando arriva a scuola, Bart deve scrivere ripetutamente delle frasi sulla lavagna perché è in punizione. Poi corre a casa con lo skateboard; mentre Homer termina il suo lavoro alla centrale nucleare provocando un incidente, Marge perde quasi Maggie mentre fa la spesa e Lisa improvvisa con il suo sassofono senza permesso durante le lezioni di musica. Infine, tutti si ritrovano finalmente a casa sul divano di fronte alla TV.

Sia la gag della lavagna sia quella del divano sono scene saldamente radicate nei Simpson. Se un episodio inizia senza una di queste, gli appassionati dei Simpson si stupiscono. Raramente l'anteprima o l'introduzione a una serie ha creato tanto materiale di discussione come con le nostre figure gialle. Non importa come: il divano si rompe sotto il peso di Homer, la famiglia vuole sedersi e si accorge che il divano è sparito, o che si trova sotto tensione, quando dici Simpson, intendi automaticamente il divano. Varie altre serie hanno fatto il loro ingresso tra gli eroi gialli, a volte anche sul misterioso divano.

E poi c'è la lavagna. Non dimenticare mai la lavagna! Altrimenti ti ci ritrovi di fronte e, come Bart, dovrai scrivere la stessa frase innumerevoli volte con il gessetto bianco. Anche in questo caso vengono affrontati temi di attualità: da Facebook a download illegali a sequel cinematografici, tutto è andato sull’impopolare lavagna.

«It's Facebook, not Assbook. It's Facebook, not Assbook. It's Facebook, not Assbook.»
Bart Simpsons

P.S.: negli USA sei veramente famoso solo quando i Simpson ti hanno parodiato in uno dei loro episodi. #fame

I can see dead people

Con tutta la follia che i Simpson producono ogni giorno, è difficile credere quanto certe affermazioni, previsioni e creazioni siano così vicine alla realtà. Uno e probabilmente il più noto esempio al momento? I produttori dei Simpson hanno previsto che Lisa un giorno sostituirà Donald Trump al potere degli Stati Uniti. All'epoca gli stessi produttori dicevano: «Il tutto dovrebbe essere un monito per il proprio popolo. I Simpson hanno sempre trattato gli eccessi della cultura americana. E Trump è proprio questo».

Homer l’ha visto arrivare, ma nessuno ha voluto ascoltarlo.

Anche Barack Obama è stato presente in un episodio dei Simpson con la sua macchina di voto difettosa. Nel 2008 Homer ha voluto votare per Obama, ma la postazione di voto ha assegnato il suo voto a un altro candidato. Quattro anni dopo, una macchina è stata davvero sostituita perché aveva accreditato i voti di Obama al suo avversario, Mitt Romney.

Ma i Simpson non potevano leggere solo i presidenti come un libro aperto; malattie o lavori di costruzione apparvero anche nella loro sfera di cristallo. Pertanto, l’esplosione di Ebola del 2014 era già stata prevista nel 1997. Anche il cosiddetto «Shard», un grattacielo di Londra, apparve in un episodio dei Simpson già nel 1995, mentre i lavori di costruzione iniziarono solo 14 anni dopo.

Il dettaglio dell'immagine non è esattamente lo stesso, ma la somiglianza è ancora sorprendente.

Nel 1993 la Tigre Anastasia sbranò i suoi domatori, i due maghi Siegfried e Roy, in un episodio dei Simpson. Dieci anni dopo, Roy fu effettivamente attaccato in uno spettacolo di magia da una delle tigri bianche. A differenza della sua copia del cartone animato, è sopravvissuto ma ha subito numerose ferite.

Sono convinto che non si tratti di previsioni vere e proprie. Piuttosto, i Simpson hanno ispirato in questo modo tante persone a costruire un edificio, produrre macchine di voto difettose o addirittura diventare presidente. Ehi, se funziona nei Simpson, perché non nella vita reale? E vediamo chi osa dire ancora che la televisione non abbia influenzato l'America in modo innovativo.

Forse non sapevi che...

  • I Simpson hanno ricevuto nel 2000 la loro stella sul Walk of Fame.

  • Grazie al colorista Gyorgyi Peluce, i Simpson sono gialli e catturano l'attenzione quando si fa zapping.

  • Nell'introduzione, Maggie costa alla cassa 847,63 dollari, che era il costo stimato nel 1989 per prendersi cura di un bambino per un mese.

  • Ogni volta che Bart fa una chiamata scherzo a Boe al bar, compone 764-84377. In lettere questo significa «SMITHERS».

  • Nella versione araba dei Simpson, Homer si chiama Homer Omar Shamshoom, beve soda al posto della birra e mangia salsiccia di manzo egiziano al posto di hot dog.

  • Per creare un episodio occorrono tra i sei e gli otto mesi.

  • Il suono del ciuccio di Maggier è realizzato direttamente dalla voce di Matt Groening.

  • Molti cognomi di altri personaggi dei Simpson provengono da nomi di strade di Portland, nell’Oregon, la città natale di Groening.

  • L'attrice Nancy Cartwright dà la voce a Bart.

  • Il coniglietto di peluche di Maggie è il protagonista dei fumetti di Matt Groening «Life in Hell».

  • Solo due figure dei Simpson hanno cinque dita su ogni mano: Dio e Gesù.

  • Nel 1998, la rivista Time ha nominato Bart Simpson una delle persone più influenti del secolo.

  • C'è in realtà qualcosa di vero nella teoria di Homer secondo cui l'universo ha la forma di una ciambella.

  • Solo Bruce Springsteen, Bob Dylan, Michael Caine, Tom Cruise, Clint Eastwood, Anthony Hopkins, Quentin Tarantino e Prince hanno finora rifiutato una partecipazione come ospite nei Simpson.

  • Nel 2009 Marge Simpsons era sulla copertina della rivista Playboy.

  • L'indirizzo e-mail di Homer,ChunkyLover53@aol.com, è davvero valido e ricevi anche una risposta se scrivi.

  • Finora sono apparsi nei Simpson in tutto 837 personaggi diversi.

  • #FFD90F è il codice esadecimale del colore giallo dei Simpson.

  • La birra che beve regolarmente Homer si chiama Duff, che tradotto significa senza valore, incompetente o stupido.

  • I Simpson pubblicarono un album nel 1990, in cui la canzone «Do The Bartman» di Michael Jackson fu co-prodotta e divenne un successo.

Il «giallo» dell’uovo

Troppo rumore per niente? I critici prevedono che la serie finirà presto perché gli ascolti sono in calo di stagione in stagione. Ma questo non ha infastidito molto gli abitanti di Springfield finora: il Guinness dei primati pensa che sia la serie di cartoni animati più lunga in esecuzione in prima serata – in your face! I creatori sono accusati di mancanza di idee, ripetizione e scarsa creatività. I Simpson hanno un po' di déjà vu, sì, ma non ho mai avuto la sensazione che si trattasse di una copia o della ripetizione di una singola scena. Questo perché i produttori o riprendono una storia consapevolmente o cercano di presentare la stessa situazione cambiando i detti, le azioni e l'umorismo.

I Simpson sono malati, artificiali e tutt'altro che una famiglia modello. Ripetitivi e noiosi. Sono decisamente malati. Un parco giochi per ogni psicologo. Pazzi, confusi e assurdi, mi mostrano una famiglia che non è affatto tale. Quod erat demonstrandum, saputelli. I Simpson sarebbero solo qualcosa per bambini? No, no e ancora no. Sono solo stupidi. Chi l'ha detto? Scherzi a parte: a volte mi sono chiesto anche io di che cosa si trattasse. Ma anche qui, al più tardi alla fine dell'episodio, mi sono reso conto che ogni scena, per quanto infantile, alla fine si adatta come un pugno in un occhio. Con i Simpson, nulla è lasciato al caso.

«La serie è un racconto a volte maligno, altamente cinico dello stile di vita americano e degli ideali del sogno americano. Molti episodi sono pieni di allusioni e farciti di colpi di scena della cultura americana di tutti i giorni. Groening si rivolge a tutti, guru del fitness, fanatici religiosi, sciocchi alle armi, consumisti, drogati televisivi, vittime del fast-food, credenti progressisti, femministe, radicali e così via».
Tim Schleider, giornalista

La 29esima stagione è attualmente in corso negli Stati Uniti, con l'undicesimo episodio che da solo attira 8,04 milioni di spettatori. Coincidenze? Vedi sopra. Chiunque parli qui di scarsa qualità e mancanza di interesse semplicemente non ha capito nulla. A proposito: per il primo episodio, 27 milioni di persone erano sedute davanti alla TV.

E, come dimostra l'ultimo esempio, sembrano anche razzisti. Sì, lo sono. Ma in quale mondo vivi, se pensi che il razzismo sia estinto? Certo, non dovrebbe essere glorificato, ma non viene neanche ignorato. Il fatto è, che esiste una sola famiglia in grado di rispondere adeguatamente: i Simpson.

Nessun motivo per ritirarsi: i Simpson sono leggen... wait for it... dari!

I Simpson si adattano ovunque, sempre e in qualsiasi momento. Non c'è bisogno di alcuna conoscenza precedente per essere in grado di seguire un singolo episodio. Nessuna competenza o esperienza. I personaggi da soli intrattengono i più piccoli, i dialoghi e i messaggi più profondi fanno riflettere gli adulti. Alcune allusioni non hanno senso, le azioni sono in parte fittizie e gli eventi a volte sembrano casuali. Eppure c'è più verità, significato e profondità nascosti nelle dichiarazioni, azioni e immagini, di quanto si possa pensare. È tempo di riflettere sulla tua visione del mondo. Perché il colore giallo deve sicuramente dominare.

Tutto questo li rende così speciali, perversi, insoliti e unici. Dal momento che la famiglia perfetta non esiste da nessuna parte in questo mondo, sicuramente ti riconosci in un episodio o in un altro. Se questo non è il caso, stai mentendo. Ed eccoci di nuovo nel bel mezzo di un altro episodio dei Simpson. Torcere la verità, mentire e ricattare: questi sono anche i Simpson.

Nessuno ti costringe a guardarli, non occorre idealizzarli, non serve nemmeno conoscerli. Ma poi perdi qualcosa del meglio che la televisione ha da offrire, aveva da offrire e probabilmente un giorno sarà in grado di offrire. Yellow is the new black.

E, cosa più importante: se non ti piacciono i Simpson, allora non li capisci.

Now that's what we're talking about... esatto, Homer!

Galaxus per pesci con tre occhi, gattare pazze e comici solitari spagnoli

Anche se personalmente non ci credo, gli esperti dicono che i Simpson dipendono anche da te in questi tempi difficili. Combatti il loro presunto ribasso con acquisti inutili di merchandising, esattamente come ti è stato mostrato in numerosi episodi. Il sogno americano per eccellenza. Naturalmente, desidero anche che tu abbia imparato qualcosa. D'oh!

E al più tardi entro il 17 dicembre 2019, quando i Simpson nella loro forma attuale di serie festeggeranno il loro trentesimo compleanno, puoi gettare via tutto per il doppio e il triplo. Oppure, conserva la merce. Proprio come un vero collezionista e fan. Ay, caramba...

The Simpsons La casa dei Simpsons (71006)
CHF 250.–
LEGO The Simpsons La casa dei Simpsons (71006)
Costruisci La casa dei Simpsons con tetto rimovibile, design modulare, auto con ammaccatura, il famoso divano della famiglia, 6 minifigure e tanto altro ancora.
9

Disponibilità

Invio postale

  • Più di 10 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 13:10
  • Berna: domani alle 12:15
  • Dietikon: domani alle 14:30
  • Genf: domani alle 13:30
  • Kriens: domani alle 12:00
  • Losanna: domani alle 15:40
  • San Gallo: domani alle 15:30
  • Winterthur: domani alle 13:30
  • Wohlen: oggi alle 18:00
  • Zurigo: oggi alle 17:30

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

x Simpsons (22", Itchy & Scratchy)
ancora 10 pezzi su 10
CHF 89.–
Penny x Simpsons (22", Itchy & Scratchy)

Disponibilità

Invio postale

  • Più di 10 pezzo(i)
    nel nostro magazzino

Ritiro

  • Basilea: domani alle 13:10
  • Berna: domani alle 12:15
  • Dietikon: domani alle 14:30
  • Genf: domani alle 13:30
  • Kriens: domani alle 12:00
  • Losanna: domani alle 15:40
  • San Gallo: domani alle 15:30
  • Winterthur: domani alle 13:30
  • Wohlen: oggi alle 18:00
  • Zurigo: oggi alle 17:30

PickMup

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Die Simpsons Der Film
CHF 12.90
Die Simpsons Der Film

Disponibilità

Invio postale

  • ca. 2 settimane

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

The Simpsons (Eau de Toilette, 100ml)
CHF 16.90
Air Val International The Simpsons (Eau de Toilette, 100ml)

Disponibilità

Invio postale

  • circa 7 – 9 giorni
    > 5 pezzo(i) pronto(i) per la spedizione dal nostro magazzino esterno

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Simpsons Hausaufgabenheft 2017/2018
CHF 5.50
Simpsons Hausaufgabenheft 2017/2018

Disponibilità

Invio postale

  • circa 6 – 8 giorni

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Die Simpsons Season Collector's Edition (DE, EN)
CHF 23.90
Die Simpsons Season Collector's Edition (DE, EN)

Disponibilità

Invio postale

  • circa 7 – 9 giorni

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

the Simpsons: Marge Simpson (34, 36)
CHF 89.90
Rubies the Simpsons: Marge Simpson (34, 36)

Disponibilità

Invio postale

  • circa 2 – 4 giorni
    1 pezzo(i) pronto(i) per la spedizione dal nostro magazzino esterno

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Marge
CHF 19.90
Carnival Toys Marge

Disponibilità

Invio postale

  • circa 2 – 4 giorni
    2 pezzo(i) pronto(i) per la spedizione dal nostro magazzino esterno

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Simpsons Comics Superschräger Strandspass
CHF 15.90
Panini Simpsons Comics Superschräger Strandspass

Disponibilità

Invio postale

  • circa 6 – 8 giorni

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Ma che diavolo è questo? Quarantanovesima parte
Ispirazione

Ma che diavolo è questo? Quarantanovesima parte

Gli <strong>animali più intelligenti</strong> al mondo
AnimaliIspirazione

Gli animali più intelligenti al mondo

Ora vendiamo anche articoli Ex Libris
Novità aziendali

Ora vendiamo anche articoli Ex Libris

User
Se non mi sto cibando di "ciugnate" dolci a volontà vuol dire che mi sto trovando in una qualche palestra: l’unihockey è una mia grande passione, sia come giocatore che come allenatore. Nei giorni di pioggia puoi scovarmi ad avvitare e svitare i miei PC, robot o altri giocattoli elettronici. La musica mi accompagna costantemente. Essendo un buongustaio, spesso mi ritrovo a provare nuove ricette. I miei hobby includono anche viaggi esotici, giri in bici sulle strade di montagna ed intense sessioni di sci di fondo.

10 Commenti

Per favore, effettua il login.

Devi effettuare il login per scrivere un nuovo commento.


User Christian Walker

Brüder und Schwestern sind von Natur aus Feinde. Wie Engländer und Schotten. Oder Waliser und Schotten. Oder Japaner und Schotten. Oder Schotten und andere Schotten! Verdammte Schotten!! Die haben Schottland ruiniert!!

12.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User Raphael Knecht

Du sprichst mir aus dem Herzen! <3

12.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User flex1987

Auf zum Atem!

12.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User Anonymous

Er ist gezeichnet hehehe...

12.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User @instadroned

...
Skinner: "Ihr Schotten seid streitsüchtige Menschen.."
Willie: "Jetzt haben sie einen Feind fürs Leben!" :,D

18.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.

User blackgecko

Aufwendiger Artikel. Tolle Zusammenfassung. Leider fehlen jedoch Itchy und Scratchy!

17.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User Raphael Knecht

Danke, danke. Was nicht ist, kann ja noch werden. Stay tuned for some more Simpsons-Action! ;)

18.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.

User hosae

Hier hat noch niemand mit "Duff" geantwortet: galaxus.ch/de/s2/ProductTyp...

12.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User Raphael Knecht

Duff Man... says a lot of things! Oh, yeah!

12.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.

User jordijuanos

Die Simpsons und Mathematik
amazon.de/gp/aw/d/342334847...

13.04.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.