I cani inoltre fertilizzano eccessivamente le riserve naturali
Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trendAnimali da compagnia

I cani inoltre fertilizzano eccessivamente le riserve naturali

Spektrum der Wissenschaft
Heidelberg, il 18.02.2022

Le riserve naturali attirano anche i proprietari di cani. Ma l'eredità degli amici a quattro zampe ha conseguenze per gli ecosistemi.

Molti ecosistemi nei paesi industrializzati soffrono di sovrafertilizzazione: i composti azotati provenienti dall'agricoltura o dal traffico vengono introdotti attraverso l'aria e l'acqua. Le specie che dipendono da condizioni povere di nutrienti sono spostate di conseguenza. Un gruppo di lavoro guidato da Pieter De Frenne dell'Università di Ghent ha ora identificato un'ulteriore fonte di eccessivo apporto di azoto nelle riserve naturali: i cani causano ulteriore eutrofizzazione attraverso i loro escrementi, il team scrive in"Ecological Solutions and Evidence".

Secondo De Frenne e Co, i cani apportano undici chilogrammi di azoto e cinque chilogrammi di fosfati per ettaro alle riserve intorno a Gand: quantità sostanziali che aggravano ulteriormente il problema dei nutrienti nei biotopi e cambiano la composizione delle specie. Per fare un paragone: a seconda della regione, tra 5 e 25 chilogrammi di azoto si depositano in natura attraverso l'agricoltura e il traffico in Europa. "Siamo rimasti sorpresi di quanto i cani possano contribuire all'eutrofizzazione", dice De Fenne.

Per il loro studio, il team ha notato il numero di cani in quattro riserve naturali intorno a Gand durante 487 sessioni di monitoraggio per 18 mesi. In questo modo, i ricercatori hanno ricavato quanti cani per ettaro all'anno erano presenti nelle aree e quanto spesso vi defecavano. Hanno poi messo in relazione questo con i livelli di nutrienti nelle feci e nelle urine dei cani registrati in altri studi. Da questo, hanno modellato diversi scenari di apporto di fertilizzanti.

Se, per esempio, tutti i cani camminassero al guinzaglio, l'apporto sarebbe ridotto nell'area e concentrato lungo i sentieri: si accumulerebbero fino a 175 chilogrammi di azoto e 73 chilogrammi di composti di fosforo per ettaro. Questo supererebbe qualsiasi valore limite per la fertilizzazione dei terreni agricoli. Se tutti i proprietari raccogliessero i rifiuti solidi dei loro amici a quattro zampe, l'apporto di azoto sarebbe ridotto del 56% e quello dei composti del fosforo del 97%: essi provengono quasi interamente dalle feci. Il gruppo di lavoro limita che il numero di cani, ma non i loro escrementi, possa essere registrato con precisione: Il loro volume dipende, tra l'altro, dalle dimensioni degli animali, il che porta a notevoli differenze a seconda della razza.

Per le riserve naturali, queste quantità significano ulteriori problemi. "In molte riserve naturali, la gestione è specificamente mirata a ridurre il contenuto di nutrienti nel suolo al fine di promuovere la biodiversità vegetale e animale. Questo può essere ottenuto attraverso metodi come la falciatura e la rimozione del fieno", dice De Frenne. "I nostri risultati suggeriscono che l'ingresso dei cani nelle riserve naturali, attualmente non affrontato, potrebbe ritardare questi obiettivi di ripristino".

Gli scienziati esortano i gestori dei siti, soprattutto negli ecosistemi poveri di nutrienti, a informare i visitatori delle conseguenze negative delle deiezioni canine e a chiedere loro di rimuovere le feci. Inoltre, il requisito del guinzaglio dovrebbe essere applicato più rigorosamente. Mentre l'impatto negativo dei gatti sulla fauna selvatica è noto da tempo, quello dei cani ha ricevuto meno attenzione. Tuttavia, è stato dimostrato che i cani in libertà disturbano la fauna selvatica quando vagano nella foresta o sulla spiaggia lontano dai loro proprietari.

Spettro della scienza

Siamo partner di Spektrum der Wissenschaft e vogliamo rendere l'informazione sonora più accessibile per voi. Segui Spektrum der Wissenschaft se ti piacciono gli articoli.

Originalartikel auf Spektrum.de
Titelbild: Shutterstock

A 1 persona piace questo articolo.


User AvatarUser Avatar
Spektrum der Wissenschaft
Wissenschaft aus erster Hand

Gli esperti della scienza e della ricerca riferiscono sulle ultime scoperte nei loro campi – competenti, autentiche e comprensibili.


Animali da compagnia
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader