Non sei connesso a internet.
Corporate logo
GiardinoNovità e trend 17

Gli ospiti indesiderati del prato

A tutti piace un bel prato ben curato. Ma cosa fare se il prato è infestato da brutti guastafeste che lo devastano? Ecco alcuni suggerimenti su come sbarazzarsi di questi ospiti non graditi.

Funghi

L'umidità relativamente elevata favorisce la crescita di funghi indesiderati. Questo significa che prosperano particolarmente bene in luoghi che sono permanentemente umidi e caldi e hanno meno movimento d'aria possibile. Anche se il prato è all'ombra, la crescita può essere favorita.

Per rimuovere i funghi, è necessario prima rilavorare il substrato in modo che l'acqua possa sgocciolare di nuovo meglio. Ad esempio con degli [arieggiatori] (https://www.galaxus.ch/it/s4/producttype/vertikutierer-888). Rimuovi il feltro del prato e lasciare che l'aria arrivi alle radici o nel terreno. Puoi ottenere questo effetto anche facendo dei fori nel prato per allentare il terreno. Riempi i fori con sabbia per evitare che il terreno si compatti di nuovo. I [fertilizzanti] (https://www.galaxus.ch/it/s4/producttype/duenger-501) possono rafforzare il prato. Anche la rimozione di arbusti o alberi che forniscono ombra può contrastare l'infestazione.

Trifogli

Il trifoglio a quattro foglie è considerato un simbolo di fortuna, ma nei prati il trifoglio è considerato più un piantagrane che un messaggero di felicità. Il trifoglio cornuto purtroppo non viene distrutto da falciature frequenti. Qui solo la rimozione dello strato superiore del terreno e la nuova semina del prato o l'uso di diserbanti possono aiutare. Eliminale specie di trifoglio bianco scarificando il terreno e concimando. Il trifoglio bianco con i suoi piccoli fiori bianchi sembra molto carino, ma viene utilizzato anche dagli insetti per raccogliere il nettare. Questo significa che nella stagione della fioritura da maggio a settembre non puoi camminare a piedi nudi nel prato. L'acetosella è un po' più persistente. Essendo una pianta rigenerativa, si diffonde attraverso i semi o i fusti che giacciono sul terreno. Ama anche formare nidi. Per rimuovere l’acetosella, si consiglia di rimuovere questi nidi in profondità.

Erbaccia

Con erba infesta sono spesso indicate le piante sgradevoli. Anche se sono considerate belle fuori dal proprio giardino e ricercate per fare una corona di fiori o fare il miele, non sono benvenute sul proprio prato di casa. Le erbe più comuni sono tarassaco, margherita, ranuncolo, trifoglio, cardi, gallinella e gramigna.

I fiori di tarassaco (detti anche denti di leone) fioriscono da aprile a settembre e dovrebbero essere tagliati prima della fioritura, se possibile, compresa la radice profonda. Per rimuovere la margherita, occorre tagliare l'intera radice. Tuttavia, è quasi impossibile rimuovere completamente le margherite dal prato. Lo stesso vale per i ranuncoli. Qui solo un generoso scavo degli strati di terra può essere utilizzato per smaltirli in modo permanente. I cardi spinosi, comprese le radici a fittone, si possono semplicemente tagliare a mano. I germogli della gallinella sono relativamente facili da rimuovere meccanicamente, ma è ancora necessaria tantissima pazienza. La variante più radicale è lo scavo della terra. L'erba che si rende molto impopolare nel mio prato è la gramigna. È molto difficile da combattere perché ha diramazioni sotterranee. Poiché la gramigna non è proprio un'erbaccia, alcuni diserbanti non sono di alcuna utilità. Può essere eliminata meccanicamente, ma lascia macchie sgradevoli nel prato. Dal momento che si riproduce rapidamente, è meglio tagliarla prima della fioritura, in quanto si diffonde sia dai germogli che dai semi. È importante cercare di catturare l'intera radice, perché i resti di piccole radici sono sufficienti per sviluppare nuove piante.

Muschio

Poiché il muschio cresce idealmente all'ombra, di solito lo troviamo in aree boschive. Ma anche nel proprio giardino nell'angolo ombroso si sente ovviamente sempre più a suo agio e inizia a sostituire del parato in quel punto. Oltre all'ambiente ombreggiato, la crescita del muschio è favorita anche dall'umidità del terreno, la mancanza di sostanze nutritive e un pH inadeguato per le graminacee. In linea di principio, tuttavia, sono coinvolti diversi altri fattori che portano l'erba a ritirarsi e a spostarsi per far spazio al muschio.

Per eliminare il muschio in modo permanente, si dovrebbe prima scoprire quali fattori hanno portato all'infestazione. Ad esempio, rimuovere l'albero che getta ombra sul prato, arieggiare e fecondare il terreno o controllare il valore del pH. Forse il problema può essere risolto con semplici movimenti delle mani o scarificando il terreno.

Per l'infestazione acuta da muschio, diserbanti contro il muschio con e senza ferro sono disponibili sul mercato. Attendi una settimana dopo l'applicazione e quindi rimuovi il muschio morto dal terreno con un arieggiatore. In entrambi i casi la semina segue la rimozione del muschio per rinnovare il prato in questo punto. Quando si utilizza Destructor si dovrebbe aspettare circa due settimane, in quanto di solito ha un effetto antibatterico.

Macchie del prato

I motivi più comuni per cui possono verificarsi macchie sul prato sono sostanze chimiche, fertilizzanti, aridità del terreno, animali domestici, muffe o semplicemente noi esseri umani.

La benzina dei tagliaerba, i detergenti o gli oli minerali, ad esempio, sono sostanze chimiche che possono causare macchie di colore marrone o giallo sui prati. Un dosaggio eccessivo di fertilizzante può causare la morte dell'erba o può renderla marrone. Una distribuzione irregolare porta a una diversa colorazione verde e una distribuzione temporalmente errata (ad es. alla massima esposizione al sole) può portare a bruciature del prato, diventando marrone o giallo. Non appena il prato riceve poca acqua, si creano zone morte che devono essere riseminate a seconda delle loro dimensioni. Non appena un animale o un uomo urina sul prato, può prima dare al prato una spinta nutriente e la zona diventa più verde rispetto al resto del prato. Se questo accade frequentemente nello stesso punto, il punto colpito diventa marrone o giallo. Le macchie bianche, gialle e marroni possono anche essere causate da diversi tipi di funghi. Le condizioni atmosferiche umide e di lunga durata favoriscono la diffusione delle muffe.

Cumuli di terra sollevati dalle talpe

Maulwurfshügel stehen in der Schweiz unter Artenschutz. Das Fluten der Löcher mit Wasser, das Aufstellen von Fallen oder das Platttreten der Hügel ist somit nicht erlaubt. Ich kann aber verstehen, wenn man die Hügel aus seinem Rasen verbannt haben möchte. Ein Lösungsvorschlag wäre die unterirdische Integrierung von Hindernissen wie zum Beispiel Rasenkanten, Wurzelsperren oder Maulwurfssperren. Dieser Hindernisparcours schreckt Maulwürfe oftmals ab und sie suchen das Weite.

Le talpe sono specie protette in Svizzera. Non è quindi consentito l'allagamento delle buche con acqua, la posa di trappole o l'appiattimento delle colline. Ma posso capire se vuoi che le colline siano bandite dal tuo prato. Una soluzione proposta sarebbe l'integrazione sotterranea di ostacoli quali bordi del prato, [barriere radicolari] (https://www.galaxus.ch/it/s4/product/windhager-wurzelsperre-35x06m-anzucht-zubehoer-6412245) o barriere anti talpa. Questo percorso ad ostacoli spesso spaventa le talpe, che così rimangono lontane.

Inoltre, esistono anche dispositivi elettronici o repellenti per animali che emettono impulsi o suoni. Quando si abituano, tuttavia, le talpe spesso tornano. Negli esseri umani o negli animali domestici, questi dispositivi possono causare mal di testa o sono percepiti come sgradevoli. La terza possibilità è quella di disturbare l'odore sensibile delle talpe con sostanze simili ai substrati, che hanno speciali odoranti, o con rimedi naturali per la casa, come l'olio di aglio, di chiodo di garofano o di patchouli.

Cura del prato

La giusta cura del prato è la soluzione contro le erbe infestanti. [Irrigazione] (https://www.galaxus.ch/it/s4/tag/bewaesserung-166), [fertilizzazione] (https://www.galaxus.ch/it/s4/producttype/duenger-501), [falciatura] (https://www.galaxus.ch/it/s4/producttype/rasenmaeher-165) e [scarificazione] (https://www.galaxus.ch/it/s4/producttype/vertikutierer-888) appartengono a essa. Un prato sano fornisce alle erbacce miori possibilità di diffusione. Se anche tu hai consigli e trucchi contro le erbacce, scrivici un commento. Tutti gli amanti del verde e dei bei prati te ne saranno grati.

Sotto utensili giardinaggio trovi anche l'attrezzatura giusta per spargere, pungere, tagliare, rimuovere le erbacce, allentare il terreno, ecc. Basta usare il filtro per migliorare la ricerca.

User

Myrtha Erni, Zurigo

  • Editor
Cuoca. Donna delle pulizie. Poliziotta. Infermiera. Intrattenitrice. Motivatrice. Autrice. Contastorie. Consulente. Organizzatrice. Autista. Avvocatessa. Giudice. ... o semplicemente mamma di una figlia. Dunque non solo Manager sul lavoro, bensì anche nella vita privata.

1 commento

3000 / 3000 caratteri

User noSuchUsername

Ausser den braunen Flecken (zum Glück) und dem Maulwurf (leider) kommt in meinem Rasen (oder je nach Ansicht meiner Wiese) alles oben aufgeführte vor. Und das ist auch gut so und soll so bleiben. Das spart mir viel Arbeit und hilft der Artenvielfalt.

07.04.2018