Gli alcolici vanno di moda nel commercio online: la Svizzera ordina più alcolici ad alta gradazione
Dietro le quinte

Gli alcolici vanno di moda nel commercio online: la Svizzera ordina più alcolici ad alta gradazione

Tobias Heller
5.10.2023
Traduzione: Rebecca Vassella

Quest'estate la clientela del rivenditore online Galaxus ha ordinato un numero significativamente maggiore di alcolici come il gin e il whisky: le vendite di alcune varietà sono aumentate di quasi il 50%. Al contrario, la domanda di alternative analcoliche è diminuita, ad eccezione della birra.

Il consumo di alcol comporta rischi per la salute. Bevi in modo responsabile e moderato e contatta un professionista qualificato in caso di domande o dubbi.

Una birra fresca durante la grigliata, un cocktail dolce in riva al lago o un whisky con ghiaccio al tramonto: quando fuori fa caldo, la Svizzera ha voglia di bere. Niente di nuovo. Tuttavia, quest'estate la popolazione svizzera si è fatta consegnare a casa un numero di alcolici ad alta gradazione significativamente maggiore. Questo è il risultato di un'analisi degli ordini di alcolici presso Galaxus.

Rispetto all'estate precedente, la richiesta di alcolici presso il rivenditore online è aumentata notevolmente in tutte le categorie, dalla grappa alla tequila fino al whisky. Karina Stump, responsabile del Category Management Supermarket di Galaxus commenta: «Negli ultimi anni abbiamo ampliato notevolmente il nostro assortimento e ora abbiamo oltre 6500 bevande alcoliche diverse. L'offerta varia dai classici di marchi noti in tutto il mondo ai whisky che costano diverse migliaia di franchi». La clientela apprezza questa diversità e approfitta dell'ampia gamma di prodotti. «Poiché le bevande ordinate vengono consegnate a domicilio, non è necessario trasportarle. Questo è un altro motivo per cui gli alcolici vengono ordinati online». Una tendenza che emerge anche nella vendita di alimenti a lunga conservazione.

La bevanda alcolica di gran lunga più acquistata presso Galaxus, tuttavia, rimane la birra. E questo nonostante la nostra clientela abbia ordinato circa il 10% di birra alcolica in meno rispetto all'estate precedente.

Il whisky ha sfrattato il vino rosso dal podio degli alcolici di Galaxus con una crescita del 48% quest'estate.

La classifica mostra una top 10 in base al numero di prodotti venduti. Se si dovessero calcolare i litri, le bottiglie o le lattine, il numero di birre vendute sarebbe ancora più alto, dato che vengono spesso acquistate in multipack. Lo stesso vale per il vino.

Controllo dell'età affidabile ed efficiente

Chiunque voglia acquistare bevande alcoliche presso il negozio online Galaxus deve sottoporsi a un controllo dell'età digitale. Un test del Blaues Kreuz mostra che il nostro sistema impedisce l'acquisto di alcolici da parte di minori in modo affidabile. Tutti e sei gli acquisti di prova sono falliti!

Per la verifica dell'età, è necessario inserire una sola volta alcuni dati della carta d'identità o del passaporto. Le persone in possesso di un documento d'identità o di un passaporto svizzero possono poi immediatamente continuare a fare acquisti. Per i documenti di identità di paesi terzi, la verifica richiede al massimo due giorni lavorativi.

Alternative analcoliche poco richieste

Prodotti come il gin analcolico, lo spumante Tröpfel o il rosé senza alcol hanno trascorso la maggior parte dell'estate nel nostro magazzino. La clientela di Galaxus ha ordinato il 14% di queste bevande alternative in meno rispetto all'estate precedente, nonostante l'aumento della domanda di birre analcoliche (che rientrano in questa categoria). Infatti, abbiamo venduto il 17% di birra analcolica in più rispetto all'estate precedente.

Qual è il tuo drink preferito? Alcolico o analcolico? Faccelo sapere lasciando un commento!

A 12 persone piace questo articolo



Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar