Sono compostabili tutti i rifiuti di cucina e giardino?
Sono compostabili tutti i rifiuti di cucina e giardino?

Compostare correttamente? Ecco come

Raphael Knecht
Zurigo, il 21.08.2020
Traduzione: Nerea Buttacavoli
La raccolta differenziata dei rifiuti biodegradabili è esemplare, sostenibile ed ecologicamente sensata. Ma non con tutto si può fare il compost. Ecco quali rifiuti organici si possono compostare, e cosa è meglio smaltire diversamente.

Sia che raccogli i tuoi rifiuti organici in un piccolo contenitore sotto il lavandino o in giardino in un grande contenitore: fai bene. Fare la raccolta differenziata anche per l’umido ha diversi vantaggi. Si dà una seconda vita ai rifiuti e li si usa in modo ragionevole. Sia come fertilizzante per il proprio giardino o per l'uso gratuito per lo smaltimento dei rifiuti verdi. D'altra parte, i rifiuti organici sono utilizzati per produrre humus naturale per il giardino. In questo modo restituisci alla natura importanti sostanze nutritive che hai ricavato in precedenza. Anche la produzione di biogas è un modo per riottenere qualcosa dal compost. Tuttavia, per garantire che i rifiuti possano essere utilizzati in modo sostenibile, è necessario osservare alcune regole sul compostaggio.

Quali rifiuti verdi sono compostabili e quali no?
Quali rifiuti verdi sono compostabili e quali no?

Compostare correttamente

Come regola generale vale che tutto ciò che decidi di compostare, non dovrebbe superare la lunghezza di un dito. In particolare, i rifiuti organici molto strutturati come i rami, impiegano più tempo per decomporsi e devono quindi essere fatti a pezzetti. I rifiuti verdi che hanno un guscio o una buccia dura devono essere precedentemente schiacciati. Inoltre, qualsiasi materiale non organico – resti di imballaggi plastici, per esempio – va separato e rimosso dal materiale organico prima del compostaggio.

Il mucchio di compost in giardino

Se hai una compostiera nel tuo giardino, lo strato superiore deve essere vario e contenere diversi tipi di rifiuti verdi. Si consiglia inoltre di alternare strati di rifiuti verdi umidi dalla cucina con strati di rifiuti verdi secchi dal giardino. Depositando gli strati in questo modo, si impedisce la fermentazione anaerobica e i cattivi odori associati. Con i diversi strati si garantisce da un lato che i rifiuti si decompongano più velocemente, dall’altro, che i rifiuti freschi non si trovino sulla superficie – altrimenti cominciano a puzzare e ad attirare gli animali. Il luogo migliore per posizionare la compostiera è uno spazio aperto e arieggiato. Batteri, microrganismi e anche organismi più grandi, come i vermi, decompongono il compost passo dopo passo. Per questo hanno bisogno di ossigeno, calore e occasionalmente di umidità. È anche consigliabile non comprimere troppo i rifiuti: se si allenta il compost di tanto in tanto, si decomporrà più velocemente.

La compostiera del giardino è una fonte sostenibile di fertilizzante.
La compostiera del giardino è una fonte sostenibile di fertilizzante.

La pattumiera per l’umido davanti casa

Il contenitore per rifiuti umidi davanti alla casa deve essere ben richiudibile. Se serve, puoi appesantire il coperchio con una pietra. In questo modo non fuoriescono odori e le mosche non possono deporre le uova. Se i vermi sono già presenti, sembra molto poco appetitoso, ma non è dannoso per la salute. Con un po' di terra si impedisce che i vermi escano dalla pattumiera per l’umido. In nessun caso si devono utilizzare insetticidi chimici. Contaminano il compost e rendono impossibile il suo riutilizzo. La pattumiera dell’umido puoi sciacquarla con una pompa d’acqua, poi lasciarla asciugare al sole.

La pattumiera dell’umido dovrebbe essere ben richiudibile e chiaramente contrassegnata.
La pattumiera dell’umido dovrebbe essere ben richiudibile e chiaramente contrassegnata.

La compostiera in cucina

Nel piccolo contenitore di compostaggio in cucina, la miscelazione dei rifiuti non è importante a causa dello spazio limitato a disposizione. È meglio svuotare il contenitore ogni tre giorni per evitare la formazione di spore di muffa che contaminano l'aria. Riponi i rifiuti direttamente nel contenitore, prima di mettere il contenuto nelle compostiera o nella pattumiera per l’umido. Setaccia i residui liquidi prima di smaltirli, in modo che solo i componenti solidi finiscano nel compost. Se il contenuto è ancora per lo più umido, stendi della carta da giornale per trattenere il liquido. Vanno bene anche i sacchetti resistenti agli strappi in carta appositamente fabbricata. Sconsiglio i sacchetti compostabili, perché impiegano significativamente più tempo dei rifiuti verdi per decomporsi. È anche importante sciacquare regolarmente il contenitore con dell’acqua e lasciarlo asciugare.

Svuota regolarmente il contenitore dei rifiuti verdi in casa per evitare la formazione di muffe.
Svuota regolarmente il contenitore dei rifiuti verdi in casa per evitare la formazione di muffe.

Rifiuti compostabili

In generale, è possibile compostare scarti verdi della cucina e del giardino. Quindi tutto ciò che è organico, può essere compostato. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni che menzionerò in seguito. I rifiuti compostabili includono:

  • resti di frutta e verdura
  • bucce e scarti
  • fondi di tè e caffè
  • fiori e piante da vaso
  • letame di piccoli animali erbivori
  • gusci d'uovo
  • prodotti lattiero-caseari
  • rami di cespugli e alberi
  • erbacce senza semi
  • erba, foglie e aghi di pino
  • muschio, alghe ed erbe aromatiche
  • piccole quantità di carta da giornale
Questo è l'aspetto di un buon compost.
Questo è l'aspetto di un buon compost.

Rifiuti non compostabili

Come regola generale, tutto ciò che non è organico non è compostabile. Ci sono anche materiali organici che si decompongono molto lentamente e quindi non vanno compostati, o solo in forma molto sminuzzata. Molti di questi materiali sono da smaltire nei normali rifiuti, il resto viene portato al punto di raccolta appropriato. Non dovresti compostare le seguenti cose:

  • carne, pollame, pesce, salumi e ossa
  • rifiuti alimentari cotti
  • prodotti da forno
  • cenere di legno e carbone
  • scorze di agrumi
  • vetro, metallo, plastica, pelle, materiale sintetico
  • sacchetti dell'aspirapolvere
  • lettiera per gatti, escrementi di gatti, uccelli e cani
  • piante malate e legno trattato
  • mozziconi di sigaretta
  • latte, oli e grassi
  • pannolini e articoli igienico-sanitari
  • carta e cartone
Anche se i sacchetti compostabili si decompongono, nel compost domestico ci vuole troppo tempo.
Anche se i sacchetti compostabili si decompongono, nel compost domestico ci vuole troppo tempo.

Ottenere molto con poco sforzo

Seguendo questi consigli, contribuisci a ridurre i rifiuti e a fare qualcosa di sostenibile per l'ambiente. Se si fa il compostaggio correttamente, si dà agli avanzi una seconda possibilità e l'opportunità di restituire qualcosa alla natura. L'humus che risulta dal compost fertilizza giardini, piante e alberi. I rifiuti verdi raccolti dalla città o dal comune producono biogas, che a sua volta va a beneficio tuo e del pianeta. Se si separano i rifiuti in modo pulito e si riciclano i resti compostabili in modo corretto, si risparmiano soldi per i sacchi dei rifiuti e allo stesso tempo si chiude parte del ciclo naturale.

Il fertilizzante sostenibile è fatto di rifiuti correttamente compostati.
Il fertilizzante sostenibile è fatto di rifiuti correttamente compostati.

A 43 persone piace questo articolo


Raphael Knecht
Raphael Knecht
Senior Editor, Zurigo
Se non mi sto cibando di "ciugnate" dolci a volontà vuol dire che sono in qualche palestra: l’unihockey è una mia grande passione, sia come giocatore che come allenatore. Nei giorni di pioggia puoi scovarmi ad avvitare e svitare i miei PC, robot o altri giocattoli elettronici. La musica mi accompagna costantemente. La vita sarebbe dura senza giri in bici sulle strade di montagna ed intense sessioni di sci di fondo.

Potrebbero interessarti anche questi articoli