Non sei connesso a internet.
Corporate logo
Bellezza + Cura del corpoKnow-how 113

Come scottarsi: lo stick UV non è sempre una buona idea

Ci sono momenti in cui dovrei ragionare di più prima di fare qualcosa, invece di giocare con la logica tirandomi spesso la zappa sui piedi. Così è stato, quando ho avuto la brillante idea di utilizzare il mio stick UV per il viso anche sul resto del corpo.

Cara Nina, lo so che non è stata colpa tua, ma dovresti esercitarti di più nello spalmare la crema sulle schiene altrui. E anche io dovrei farlo! Non è stata una brillante idea portare con me solo uno stick UV per il viso come unica protezione solare per il mio fine settimana a Valencia. Ma chi avrebbe pensato, che si nasconda davvero un motivo dietro a quel «Face» sulla confezione, limitando l’utilizzo del prodotto solo a quella determinata parte del corpo. Se protegge il viso, allora può farlo anche con il resto del corpo, no? Ecco la mia conclusione dopo una giornata in spiaggia:

sì, perché il prodotto protegge davvero dal sole. E no, perché il formato stick tende delle trappole.

La macabra scoperta

Andiamo per ordine.

Io e un paio di amici stendiamo i nostri teli mare sulla sabbia e iniziamo il rituale obbligatorio dello spalmare la crema solare. Spalmarla da soli sulla schiena è difficile, quindi ci aiutiamo a vicenda. Senza riflettere, rifiuto le gentili offerte dei miei amici di usare la loro crema solare. In cambio, decido di testare la mia protezione solare in formato stick. Porgo lo stick a Nina e lascio fare a lei.

Cinque ore dopo, la scoperta: i formati stick non vanno bene per il corpo. Guardandomi allo specchio, riconosco subito dove è stato passato lo stick e dove no. Da tempo non mi ustionavo in questo modo. Con uno stick, che di regola non può essere spalmato, è difficile distinguere i punti coperti da quelli ancora scoperti. I punti non protetti si tingono presto di rosso granchio.

Due settimane dopo l’accaduto, il mio collega Dominik Bärlocher, divertito, ha scattato questa foto da brivido:

Nel frattempo, le parti rosse sono diventate più scure. Sembra quasi che un principiante si sia divertito a provare per la prima volta gli autoabbronzanti proprio sulla mia schiena.

Morale della storia? Mai usare gli stick UV su tutto il corpo!

Potrebbero interessarti anche questi articoli

<strong>Protezione solare minerale vs. chimica:</strong> le differenze
SaluteRetroscena

Protezione solare minerale vs. chimica: le differenze

User
Sono una fanatica estrema di Disney e il mio mondo è tutto rosa e fiori. Venero le serie tv anni '90 e sono devota alle mie sirenette. Se non sto danzando sotto una pioggia di glitter, mi trovi a un pijama party o a incipriarmi il naso. P.s.: con la giusta tecnica puoi conquistarmi.

1 commento

Per favore, effettua il login.

Devi effettuare il login per scrivere un nuovo commento.


User lilapurple

geil - haha logik-tänzchen sind immer ein traum. bin ich dabei :D
mist, jetzt will ich den haben ... danke natalie ^^ Shiseido Sun Protection - Clear Stick UV Protector SPF 50+ ich hab die Clinique Superdefense (Crème, 50ml) und kann bestätigen, wenigstens für schultern und nacken kann man sie nutzen. ohne sonnenbrand hihi.

13.07.2018
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.