Come realizzare una cinghia in macramè per il tappetino da yoga

Natalie Hemengül
Zurigo, il 08.07.2022
Traduzione: Leandra Amato

Il mio nuovo tappetino da yoga mi piace così tanto che ho annodato un accessorio in tinta: una cinghia in macramè. Ecco la guida passo-passo.

Mi sono regalata un nuovo tappetino da yoga. E non voglio solo poterlo portare con me, ma anche esporlo in casa. Solo che la cintura standard in dotazione non è esattamente sexy. Una annodata a mano sarebbe più in linea con il mio stile di ispirazione boho. Ad esempio questa:

Con un po' di manualità e di pazienza, sono sicura che tu e io possiamo realizzarla nel colore che preferiamo, no?

Cosa ti serve:

Tutto ciò che serve.
Tutto ciò che serve.
Nova Vita 4 (200 m)
Sconto sulla quantità
7.55da 3 Pezzi0.04/1m
DMC Nova Vita 4 (200 m)
16

L'impostazione

È più facile annodare con un supporto robusto da cui i fili possano pendere. A questo scopo, attacco un gancio per tende da doccia alla maniglia dell'armadio da cucina più alto. Appendo un anello di legno al gancio. Se non riesci a fissare il gancio da qualche parte, puoi trovare le istruzioni per un'alternativa improvvisata con una ventosa qui.

Ora entra in gioco il filato. La mia cinghia dovrebbe essere lunga circa 160 centimetri. Per questo ho bisogno delle seguenti dimensioni:

  • 4 fili di circa 13 metri ciascuno (fili guida)
  • 4 fili di circa 5 metri ciascuno (fili di riempimento)

Nota per il futuro: in caso di dubbio, misurare fili più lunghi. Le specifiche di cui sopra non corrispondono alle misure che avevo deciso all'inizio, bensì a ciò che prenderei oggi. Infatti, purtroppo ho sbagliato i calcoli e ho scelto i miei fili troppo corti. Ecco perché ho dovuto continuare a legare dei prolungamenti. Non è così facile nasconderli durante la tessitura.

Fase 1: fissa i fili all'anello di legno in modo che i quattro fili di riempimento più corti siano al centro e due dei fili guida lunghi siano a sinistra e a destra di essi. L'anello di legno deve trovarsi a metà della lunghezza del filo. In altre parole: l'anello di legno taglia tutti i fili a metà esattamente al centro, in modo che un totale di 16 fili penda davanti a te.

Fase 2: fissa ciascuno degli otto fili all'anello di legno con un nodo semplice. In questo modo non scivolano.

Fase 1
Fase 1
Fase 2
Fase 2

La tecnica di annodamento

Per la forma piatta simile a una cintura, è adatto il cosiddetto nodo quadrato. Il principio di funzionamento sarebbe in realtà semplice se lavorassimo solo con quattro fili di filato, come mostrato nell'illustrazione seguente. Ma ora ne abbiamo 16. Questo rende la cinghia un po' più spessa e comoda da indossare, ma un po' più complicata da annodare.

Il nodo quadrato: l'illustrazione è tratta dal libro «Makramee – 24 Lieblingsstücke selbst knüpfen» di May Mullins e Marnia Ryan-Raison.
Il nodo quadrato: l'illustrazione è tratta dal libro «Makramee – 24 Lieblingsstücke selbst knüpfen» di May Mullins e Marnia Ryan-Raison.

Bisogna solo cambiare un po' il modo di pensare: unisci i quattro fili in un unico filo. Cioè, i quattro fili sul bordo esterno sinistro formano un filo guida e i quattro fili esterni a destra formano un filo guida. Al centro ci sono gli otto fili di riempimento di cui non ci si deve preoccupare. Sono solo intrecciati intorno, per questo sono più corti. Per tenerli fuori dai piedi, allacciali con un elastico o un fermaglio.

Le immagini spiegano la tecnica di annodamento meglio di quanto io possa fare a parole. Quindi: ecco a te!

All'inizio ci vuole un po' di tempo prima di prenderci la mano
All'inizio ci vuole un po' di tempo prima di prenderci la mano
A sinistra e a destra i fili guida, al centro i fili di riempimento.
A sinistra e a destra i fili guida, al centro i fili di riempimento.
L'illustrazione del libro è un po' più bella
L'illustrazione del libro è un po' più bella
Poi spingi il nodo verso l'alto e stringilo.
Poi spingi il nodo verso l'alto e stringilo.

Ripeti l'operazione fino ad annodare la lunghezza desiderata della cintura. Accorcia i fili rimanenti a una lunghezza di 30 centimetri.

L'ultimo nodo quadrato è in posizione. Ciò che rimane sul fondo sono lunghe frange.
L'ultimo nodo quadrato è in posizione. Ciò che rimane sul fondo sono lunghe frange.

La conclusione

Ora la questione si fa un po' complicata. Se, come me, la tua immaginazione a volte ti tradisce, è meglio usare il tuo tappetino da yoga arrotolato da qui in poi. Aiuta a drappeggiare correttamente la cintura.

Riassumiamo. Questo è il modo in cui il tappetino dovrebbe essere appeso alla cintura:

Utilizzare questa immagine come riferimento per il drappeggio.
Utilizzare questa immagine come riferimento per il drappeggio.

Fase 1: tira una volta l'estremità con le frange attraverso l'anello di legno a cui abbiamo attaccato i fili all'inizio.

Una volta attraverso l'anello di legno.
Una volta attraverso l'anello di legno.

Fase 2: spingi il tappetino da yoga attraverso l'occhiello che si è formato e stringi la cinghia fino a quando l'occhiello è stretto intorno a un lato del tappetino.

Fase 3: prendi un secondo anello e infila anche l'estremità con le frange, avvolgendola una volta intorno all'altro lato del tappetino prima di tirare la frangia sporgente fino all'anello di legno. In seguito, fissalo con un nodo. Assicurati che la cintura non si sia attorcigliata tra un drappeggio e l'altro, perché il motivo sul davanti e sul retro non avrà lo stesso aspetto. Un lato è più piatto e quindi più adatto a essere portato a spalla. L'altro ha un leggero rigonfiamento. Una torsione non solo ha un aspetto antiestetico, ma può anche diventare scomoda.

Il tappetino facilita il drappeggio.
Il tappetino facilita il drappeggio.

Fase 4: con un nodo, lega saldamente le frange sciolte al secondo anello di legno. Il principio è illustrato nelle seguenti figure:

Il nodo finale.
Il nodo finale.

Taglia un altro pezzo di filo lungo circa 40 centimetri. Avvolgi il tutto intorno alle frange dell'anello di legno, come mostrato nell'immagine precedente. Il numero di avvolgimenti dipende da te. Infine, tira verso l'alto la punta del filo che sporge in alto, in modo che l'estremità inferiore scompaia gradualmente dietro i numerosi avvolgimenti.

Tirando la punta sporgente in alto, il cappio scompare in basso.
Tirando la punta sporgente in alto, il cappio scompare in basso.

Fase 5: ora taglia tutti i fili sporgenti.

Ecco fatto. Finalmente.

Ora puoi portare con te il tuo tappetino ovunque...
Ora puoi portare con te il tuo tappetino ovunque...
...o appenderlo e metterlo in mostra.
...o appenderlo e metterlo in mostra.

Non hai capito le mie istruzioni? Fair. Ho imparato la tecnica di legatura e il nodo da questo libro. Qui trovi tutto quello che c'è da sapere sul macramè:

Macramé (Amy Mullins)
16.–
Macramé (Amy Mullins)
3

A 16 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Sono una fanatica estrema di Disney e il mio mondo è tutto rosa e fiori. Venero le serie tv anni '90 e sono devota alle mie sirenette. Se non sto danzando sotto una pioggia di glitter, mi trovi a un pijama party o a incipriarmi il naso. P.s.: con la giusta tecnica puoi conquistarmi. 


Bricolage
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader