Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
OpinioneAudio

Ciao Endo, mi mancherai

Patrick Bardelli
Zurigo, il 16.03.2022

Sono passate alcune settimane dalla morte di Endo Anaconda. Il frontman di Stiller Has è morto di cancro all'inizio di febbraio all'età di 66 anni. Il mio addio.

Ciao Endo. Non ci siamo mai incontrati di persona, ma mi sono sempre sentito vicino a te. Ecco perché avevo bisogno di un po' di tempo per riordinare i miei pensieri sulla tua morte.

La mia carriera di fan di Stiller Has è iniziata nel 2005, quando ero seduto nella cucina di mia moglie alle tre del mattino, appena innamorato. Tutto nuovo, tutto eccitante, tutto ancora incerto. Cosa ne sarebbe stato di esso? Beh, sono diventati 17 anni di relazione, famiglia compresa. Sto ancora contando. E voi siete in parte da biasimare.

Pranzo alle tre del mattino

"Cosa ne pensi di Still Counting?" mi chiese Daniela nella sua cucina, i suoi occhi blu che guardavano profondamente nei miei. "Uh..., nessuna idea?". Fino a quella sera, avevo appena sentito"Aare" e probabilmente non avevo ancora trovato l'accesso ai suoi testi. Ma questo doveva cambiare bruscamente nel momento successivo. CD nel lettore, clack, coperchio chiuso e via:

Dopo le prime battute di "Znüüni näh" sono stato agganciato: testo brillante, musica brillante di Balz Nill e Schifer Schafer. Una rivelazione alle tre del mattino in una cucina di Kleinbasel.

Siamo tutti Walliseller

Da allora ero e sono in primo luogo un fan e in secondo luogo sicuro che le cose si faranno serie con la bella in cucina. Mi piace una donna a cui piace questo tipo di musica. Grazie per i vostri servizi di mediazione.

Sono passati 17 anni da quella notte di marzo. Nostra figlia è ora un'adolescente che non ha (ancora) trovato accesso ai vostri testi. Proprio come suo padre. E innumerevoli CD e concerti con Stiller Has dopo, una cosa è ancora certa: in fondo, siamo tutti Walliseller che prendono la colazione alle nove del mattino e danno da mangiare al Moudi. Con le tue canzoni, hai spesso battuto in testa la mia sensibilità svizzera in modo meravigliosamente spietato.

Eppure i tuoi testi che trattano delle tue radici austriache sono quelli che mi hanno scavato di più nell'anima."St. Veit" e la cosa con i due cuori nel petto. Uno a sinistra, l'altro a destra. E se un cuore va bene, l'altro cuore va male.

Qualche giorno fa, Daniela si è trovata improvvisamente accanto a me con un libro in mano. Nel 2006, ha dato un contributo alla serie di letture radiofoniche "Sofareisen". La sua raccolta di racconti sull'infinita difficoltà dell'esistenza umana. Soprattutto il tuo.

«Mit dem Leben ist es ähnlich wie mit dem Snowboarden. Entweder man kann es oder man kann es nicht.»
Endo Anaconda

Ti ha chiesto un autografo per me allora. Mentre scrivo queste righe, "St. Veit" nelle orecchie, giace sulla scrivania di fronte a me. Sembra quasi il tuo messaggio d'addio solo per me. In qualche modo un pezzo della propria storia muore sempre quando un artista se ne va. Mi sono sentito così con David Bowie, con Prince e ora con te.

Prenditi cura di Endo. Mi mancherai.

A 24 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

What matters isn’t how well you play when you’re playing well. What matters is how well you play when you’re playing badly.


Audio
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader