Viaggiare per il mondo, la fidanzata d'infanzia, il lavoro dei sogni: quali sono le occasioni mancate che rimpiangi?
Retroscena

Viaggiare per il mondo, la fidanzata d'infanzia, il lavoro dei sogni: quali sono le occasioni mancate che rimpiangi?

Traduzione: tradotto automaticamente

Rimpiangi cose che non hai mai fatto? Rimpiangi l'amore della tua giovinezza o una carriera che non hai mai scalato? A volte le occasioni mancate hanno qualcosa da dirti. Scopri qui cosa.

Alla fine dei 20 anni - quando la crisi di mezza età è ancora lontana - molte persone fanno per la prima volta un bilancio: quell'istruzione che non ho mai completato, quella relazione a cui non ho mai dato una possibilità o quel viaggio che ho sempre messo in secondo piano... È davvero troppo tardi per raggiungere alcuni obiettivi di vita? E: come faccio a gestire i "e se"? Insieme a Christine Hoffmann, coach e psicologa del lavoro di Vienna, approfondisco l'argomento. Lei dice: molte strade ci portano al futuro desiderato.

Signora Hoffmann, cosa sono esattamente le occasioni mancate: le perdiamo perché ce le lasciamo sfuggire? Oppure sono il risultato di una decisione consapevole?

Secondo stime scientifiche, ogni giorno le persone prendono circa 35.000 decisioni. Solo per il 10 percento di queste decisioni valutiamo diverse opzioni. Il restante 90 percento delle decisioni viene preso in modo automatico, cioè senza un pensiero cosciente.

**Quando ci pentiamo delle decisioni? **

Solo quando la strada scelta viene percepita come sfavorevole. Tuttavia, non tutte le persone si pentono delle loro decisioni. Le persone auto-riflessivi che prendono decisioni in base al loro sistema di valori riconoscono che una decisione non è necessariamente "cattiva" solo perché il risultato desiderato non si è concretizzato. Sanno di aver preso una decisione al meglio delle loro conoscenze e convinzioni. Allo stesso tempo, si rendono conto che con una maggiore conoscenza ed esperienza, oggi avrebbero potuto prendere una decisione diversa. Il nostro patrimonio di conoscenze ed esperienze è in costante crescita: abbiamo meno esperienza prima di prendere una decisione che dopo. Il rimpianto può quindi essere un segno di crescita personale.

**Il detto è sempre stato vero: "Dopo sei sempre più intelligente" oppure, come dice il proverbio: "Avrei potuto, avrei voluto, avrei fatto la catena della bicicletta" **

Non tutte le persone che dicono cose del genere reagiscono con la stessa disinvoltura ai propri presunti errori e a quelli degli altri. Tra l'altro, la quantità di rimorso che una persona mostra dipende anche dalla sua personalità. Le persone fortemente proattive e che si concentrano sulla propria sfera di influenza sono consapevoli di una cosa importante: il passato è al di fuori della loro sfera di influenza. Possono solo cambiare la loro visione del passato e imparare da esso per il futuro che desiderano. In altre parole, si rammaricano meno e si chiedono di più: "Cosa posso imparare da questo? Cosa significa per le mie decisioni future?" Questo è un buon modo per affrontare i rimpianti per le opportunità mancate.

**Cosa rimpiangono più spesso le persone? **

Verso la fine della vita, le persone rimpiangono più spesso di non aver vissuto in modo autentico e di essersi conformate troppo alle aspettative degli altri. Inoltre, molte persone in fin di vita rimpiangono di aver dato troppa priorità al lavoro e di non aver quindi trascorso abbastanza tempo con i propri cari. L'assistente australiana di fine vita Bronnie Ware ne ha parlato ben dieci anni fa nel suo libro "Le 5 cose che le persone in fin di vita rimpiangono di più".

5 cose di cui i moribondi si pentono di più (Bronnie Ware, Tedesco)
21.50 CHF

5 cose di cui i moribondi si pentono di più

Bronnie Ware, Tedesco

5 cose di cui i moribondi si pentono di più (Bronnie Ware, Tedesco)
Saggistica
21.50 CHF

5 cose di cui i moribondi si pentono di più

Bronnie Ware, Tedesco

**E con cosa ti scontri quando sei più giovane? **

Le persone tendono a sopravvalutare l'attrattiva delle strade non percorse. Credono: "Se avessi sposato un uomo o una donna diversi, la mia vita sarebbe molto più facile" oppure: "Se avessi scelto un lavoro diverso, sarei molto più felice"."In psicologia chiamiamo queste idee "fantasie di evasione": le persone visualizzano la vita perfetta, con l'amico d'infanzia o con il lavoro che non hanno scelto. Vengono utilizzati solo i colori più belli e la vita reale non riesce a tenere il passo. Il confronto non può essere verificato perché nessuno può vivere più versioni della stessa vita. Le fantasie di evasione si manifestano: Le persone sono insoddisfatte del loro qui e ora. Dovrebbero prenderla sul serio, ma senza interrompere immediatamente la relazione o lasciare il lavoro. Nessuna relazione è mai rosea e non c'è lavoro che non ci metta alla prova.

**Come si possono sfruttare positivamente le fantasie di evasione? **

Scoprendo cosa riflettono le fantasie di fuga. Quali bisogni si celano dietro di esse? E come possono essere soddisfatte oggi? Se rimpiangi di essere rimasto senza figli, ciò potrebbe essere dovuto a una mancanza di connessione con altre persone. Questo bisogno può essere soddisfatto in molti modi: Puoi offrirti di fare da babysitter ai figli dei vicini o essere una madrina attiva. Puoi investire più tempo ed energie nelle amicizie o leggere ad alta voce in una casa di riposo. Oppure non è troppo tardi per realizzare il tuo desiderio di avere figli.

**Cosa sbagliano le persone che spesso piangono le occasioni perse? **

Non direi che stanno facendo qualcosa di sbagliato. Il rimpianto può anche essere l'inizio di un processo di sviluppo. Se le persone hanno molti rimpianti, consiglio loro di esaminare il modo in cui prendono le decisioni. È possibile che non si pongano le domande giuste ai bivi per scegliere la strada giusta per loro.

**E perché le occasioni mancate tormentano alcune persone più di altre? **

Questo può essere espressione della pressione a massimizzare e del perfezionismo. Spesso inizia su piccola scala: Vuoi ordinare il miglior piatto del menu, comprare la migliore auto, pianificare il percorso di viaggio più ottimale... Ma questa tendenza estrema a massimizzare ci fa più male che bene. Investiamo molto tempo nei processi decisionali. Ma nella maggior parte dei casi non si tratta di prendere la decisione migliore, ma di prendere quella giusta.

**Hai detto prima che il rimpianto è una questione di prospettiva: puoi imparare da una decisione rimpianta per il futuro. In che modo? **

Ogni decisione che prendiamo ha il suo prezzo. Supponiamo che qualcuno riceva un'interessante offerta di lavoro in un'altra città. Ma il prezzo che dovrebbe pagare sarebbe Meno tempo per la famiglia. Se non sei disposto a pagare questo prezzo, puoi comunque avere dei ripensamenti sulla decisione. Perché entrambe le strade sembrano essere valide. Il mio consiglio è quello di chiederti: come posso continuare a portare con me, in qualche misura, la strada che sto decidendo di percorrere? Magari investendo un'ora a settimana in un corso di formazione per rimanere al passo con i tempi e continuare a ricevere offerte di lavoro altrettanto valide. Un'occasione persa è sempre un'opportunità per mettere in moto qualcosa. Può essere una chiave per il tuo futuro. Vedo il rimpianto come uno stimolo a riflettere su se stessi e, come ho detto, a sviluppare ulteriormente la propria personalità.

**Ad un certo punto, però, devi smettere di cogliere nuove opportunità... giusto? **

Io lo chiamo ageismo: le persone si impediscono di realizzare i propri desideri. È un peccato e ha un impatto sulla qualità della vita. Possiamo realizzare i nostri desideri per tutta la vita e fare nuove esperienze per molto tempo. Mia nonna, ad esempio, è andata in crociera a 99 anni. Se la sensazione di aver perso delle opportunità ti attanaglia costantemente o se rimpiangi qualcosa che non hai fatto in passato, allora "Buttati". Non è mai troppo tardi.

Immagine di copertina: shutterstock

A 14 persone piace questo articolo


User AvatarUser Avatar
Mareike Steger
Autorin von customize mediahouse

Avrei potuto fare l'insegnante, ma preferisco imparare che insegnare. Adesso imparo qualcosa di nuovo ogni volta che scrivo un articolo, soprattutto nel campo della salute e della psicologia.


Salute
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar