Non sei connesso a internet.
Galaxus Logo
Novità e trend Home cinema16

Trailer Tuesday: Stranger Things, The Boys, The Peanut Butter Falcon

Arriva la terza stagione di «Stranger Things» su Netflix – finalmente abbiamo anche il trailer. «The Boys» è una furiosa parodia di supereroi e «The Peanut Butter Falcon» sembra dannatamente degno di nota.

Nella terza stagione di «Stranger Things» le bestie sembrano parlare dal Sottosopra. In «The Boys» c'è un bambino che spara laser letali dai suoi occhi. «The Peanut Butter Falcon» ha una storia insolita: nel 2017 gli attori Shia LaBeouf e gli sceneggiatori Tyler Nilson e Michael Schwartz hanno venduto la storia e hanno trovato uno sponsor nello studio Roadside Attractions. In «Official Secrets» conosciamo le macchinazioni oscure della guerra in Iraq del 2003 e infine un po’ di umorismo nero in «Ready or Not».

Stranger Things, stagione 3

Oh – il trailer finale della terza stagione di «Stranger Things» non si trattiene. Forse svela fin troppe cose. Da fuori sentiamo una voce oscura. Probabilmente una bestia del Sottosopra. La voce dice che vuole restare nel nostro mondo. Oppure nella sua locanda? Non ne ho idea! Anche se i mostri non hanno mai parlato finora, vero? Argh! 4 luglio, ti stiamo aspettando.

Data di inizio: 4 luglio 2019, Netflix

The Boys

Violenza, alcool e orge. In «The Boys» i supereroi sono corrotti dai riflettori della fama come le rockstar tossicodipendenti e gli attori famosi. Qua e là muore un civile. Succede una volta ogni tanto e si tace. Ma se i supereroi si spingono troppo oltre, «The Boys» si mettono in marcia. Sono responsabili di tenere i supereroi sotto controllo, con tutti i mezzi necessari. Si aggiungono un pizzico di umorismo nero, Karl Urban e «Wannabe» delle «Spice Girls». Sì, mi piace.

Data di inizio: 26 luglio 2019, Amazon Prime Video

The Peanut Butter Falcon

Zak (Zack Gottsagen), un giovane con la sindrome di Down, fugge di casa per diventare un lottatore di wrestling professionista. Lungo la strada incontra un piccolo criminale (Shia LaBeouf) anche in fuga – un'avventura insolita prende il suo corso. Sinceramente: il sorriso mentre si guarda il trailer non è ancora sparito. Perché l’uguaglianza è il più grande dono che noi umani possiamo farci l'un l'altro. Comunque, questa è la mia opinione personale. E il film è pieno di uguaglianza. Sono entusiasta.

Uscita nelle sale: 9 agosto 2019

Official Secrets

Marzo 2003: la Gran Bretagna e gli Stati Uniti d'America invadono l'Iraq. Katharine Gun (Keira Knightley), una funzionaria del governo britannico, si imbatte in documenti che rivelano oscure macchinazioni nel retroscena politico e l'illegalità della guerra. Beh. Abbiamo già conosciuto una soap opera sul palcoscenico della politica mondiale che si prende dannatamente sul serio dai tempi di «House of Cards». Solo che «Official Secrets» si basa su eventi reali e questo rende questa scatola di complotti all’improvviso eccitante, non è vero?

Uscita nelle sale: 23 agosto 2019

Ready or Not

L'hai notato? La donna nel trailer che interpreta il ruolo principale non è Margot Robbie, ma Samara Weaving. Aha! Avrei giurato che fosse Margot Robbie. Ma comunque... Il thriller sanguinario – o commedia? – riguarda una famiglia eccentrica con una strana tradizione di vita e morte. Sembra ancora accettabile, credo. Anche se ora so che non si tratta di Margot Robbie...

Uscita nelle sale: 26 settembre 2019

Il miglior trailer della settimana
Quale di questi trailer ti è piaciuto di più?

Ti piace Trailer Tuesday? Non vuoi perderti notizie e curiosità sull'abbagliante mondo del cinema e delle serie TV in futuro? Allora segui il mio profilo cliccando su «Segui l’autore» in basso.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

«Game of Thrones»: <strong>Azor Ahai</strong> e il canto del ghiaccio e del fuoco
video
RetroscenaHome cinema

«Game of Thrones»: Azor Ahai e il canto del ghiaccio e del fuoco

<strong>Incarnazione del fuoco</strong>: i draghi in «Game of Thrones»
video
RetroscenaHome cinema

Incarnazione del fuoco: i draghi in «Game of Thrones»

«Game of Thrones»: la <strong>Danza dei Draghi</strong>
RetroscenaHome cinema

«Game of Thrones»: la Danza dei Draghi

Avatar

Luca Fontana, Zurigo

  • Editor
Avventure nella natura e sport che mi spingono al limite descrivono la mia zona confortevole. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono entusiasta delle colonne sonore dei film e ciò si sposa con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot».

1 commento

3000 / 3000 caratteri

User Anonymous

Official Secrets klingt echt interessant!

25.06.2019