Samsung vuole equipaggiare il Cybertruck Tesla con la tecnologia delle telecamere
Novità e trendMobilità

Samsung vuole equipaggiare il Cybertruck Tesla con la tecnologia delle telecamere

Martin Jungfer
Zurigo, il 13.07.2021
Traduzione: Leandra Amato
Secondo i media, Tesla ha apparentemente assegnato un compito da mezzo miliardo di dollari alla società tecnologica Samsung: tecnologia per i prossimi Cybertruck.

Due grandi aziende che fanno squadra: i futuri conducenti dei Cybertruck Tesla saranno in grado di vedere il mondo dietro di loro grazie alla tecnologia degli specchietti retrovisori di Samsung. La rivista online «The Korea Economic Daily» riporta che le due società degli Stati Uniti e della Corea del Sud hanno raggiunto un accordo contrattuale corrispondente.

Questo permetterebbe a Samsung di fornire al più grande produttore di veicoli elettrici degli Stati Uniti i suoi moduli per telecamere. Questi verrebbero utilizzati nel Cybertruck, che il CEO di Tesla Elon Musk ha svelato come prototipo nel novembre 2019. Anche allora, impossibile non notare la particolarità: il Cybertruck non aveva i classici specchietti retrovisori, ma una serie di telecamere le cui immagini vengono riprodotte sul display del cruscotto. Finora non si sa se questa tecnologia del prototipo arrivi anche alla produzione di serie. L'accordo tra Samsung e Tesla suggerisce di sì.

Samsung consolida la sua posizione nell'elettromobilità

Per Samsung, l'accordo con Tesla è un altro passo verso il mantenimento di un ruolo importante nel settore in espansione della mobilità elettrica. I coreani hanno fornito Tesla per diversi anni, comprese le batterie. Ci sono anche voci che i fari a LED recentemente sviluppati da Samsung – i cosiddetti PixCells – saranno utilizzati da Tesla per i suoi futuri modelli di auto.

Se e quando il Cybertruck di Tesla entrerà in produzione e andrà in vendita non è ancora chiaro. Più recentemente è stato segnalato che un modello a trazione integrale del pickup a propulsione elettrica potrebbe partire quest'anno nel 2021. Il modello a trazione posteriore seguirà l'anno successivo.

A 41 persone piace questo articolo


Martin Jungfer
Martin Jungfer

Head of Content, Zurigo

Giornalista dal 1997 con sedi in Franconia, sul lago di Costanza, a Obvaldo e Nidvaldo e a Zurigo. Padre di famiglia dal 2014. Esperto in organizzazione editoriale e motivazione. Focus tematico sulla sostenibilità, strumenti per l'ufficio domestico, cose belle in casa, giocattoli creativi e articoli sportivi.

Mobilità

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli