Riordinare il tuo armadio non è mai stato così facile

Riordinare il tuo armadio non è mai stato così facile

Vanessa Kim
Zurigo, il 08.04.2020
Traduzione: Nerea Buttacavoli
Nel tuo armadio è scoppiato il caos? Ti svelo quali trucchi mi hanno aiutato a portare ordine tra le mie cose.

Mentre alcuni pensano a pulire le finestre durante le pulizie di primavera, io ho sempre il mio armadio in testa. A mio parere, questa è l'area dove c'è più bisogno di smistare e riordinare, perché la riempio costantemente di cose nuove – sembra un pozzo senza fondo. Non fraintendermi, non sono una casinara. Ma faccio fatica a dire addio agli articoli di moda. Ecco perché rimando tali decisioni al giorno X. È il giorno in cui mi rendo conto, un’altra volta ancora, che non ho niente da indossare – anche se il mio armadio è pieno fino all’orlo e sembra scoppiare da un momento all’altro. Poi mi prendo un pomeriggio per smistare gran parte e rimettere in forma il mio Santo Graal. Poiché negli ultimi anni ho provato diversi metodi per smistare, ti svelo i miei consigli per fare ordine nell’armadio con il minimo sforzo.

Suggerimento #1 Cadaveri da armadio

Più il tutto è impegnativo, maggiori sono le possibilità che non si faccia nulla. Ecco perché il seguente metodo è il mio preferito: non metto in discussione l'intero contenuto dell'armadio, ma solo quei pezzi che non sono stati indossati per molto tempo. Sii onesto con te stesso e non prenderti in giro. Se sei incerto, chiediti perché dovresti tenere quei vestiti – se non trovi un buon motivo hai già la tua risposta. Anche le cose che sono troppo grandi o troppo piccole se ne devono andare. In questo specifico paio di pantaloncini cerchi di entrare sicuramente già da più di qualche giorno – è probabile che non ci entrerai nemmeno in futuro. E anche il tuo maglione preferito ormai bucato o i jeans consumati devono sparire. I tessuti consumati hanno un aspetto trasandato. Datti una mossa e sbarazzati di tutte le cose vecchie. Ammetto che anch'io di tanto in tanto sono incerta, poi ricorro al mio trucco «lontano dagli occhi, lontano dal cuore»: conservo i vestiti a cui ancora tengo in un sacchetto sottovuoto in cantina fino a nuovo avviso. Mi manca il mio presunto pezzo preferito? La risposta a questa domanda è «No» nel 98 percento dei casi.

Suggerimento #2 Ordine cromatico

Appena nel tuo armadio ci sarà più spazio, lo metteremo a punto in modo da avere tutto a portata di mano. Ci sono due metodi per farlo: si ordinano i vestiti o per colore o per tipo. Poiché possiedo molti capi d'abbigliamento, la combinazione di entrambi i metodi si è rivelata molto efficace per me.
Odio piegare i vestiti, ma purtroppo il mio guardaroba ha troppo poche stanghe appendiabiti. Il compromesso raggiunto: piego solo vestiti come maglieria, maglioni e pantaloni che non si stropicciano quasi per niente. Dopo averli piegati, li ordino per tipo e colori e li sistemo in pile nei diversi reparti. T-shirt, camicie e vestiti vengono appesi alle grucce.

Nero su nero e blu su blu.
Nero su nero e blu su blu.

Suggerimento #3 Grucce

Un semplice trucco che fa miracoli sono le grucce identiche che creano un aspetto uniforme e un'armonia nell'armadio. Prima di acquistare un set di grucce impulsivamente, pensa a quali esigenze deve soddisfare. Deve convincere visivamente, hai tessuti delicati appesi nell'armadio o hai bisogno di grucce strette e salvaspazio?

  • Le grucce in legno sono particolarmente robuste e quindi ideali per capi pesanti come cappotti, maglieria o un completo. Perché sono più larghe, i materiali pesanti si distendono meno nella zona della spalla. Assicurati che il legno sia sigillato o verniciato. Schegge di legno possono danneggiare materiali sensibili come la seta o lo chiffon.
  • Le grucce in plastica vengono ancora tollerate nel primo appartamento. Dopodiché, dovresti sostituirle con un materiale migliore e più stabile.
  • Le grucce in tessuto sono adatte per capi leggeri che tendono a scivolare via dalla grucce. Inoltre, proteggono anche i materiali delicati.
  • Le grucce in metallo sono più strette rispetto ad altre grucce e quindi poco ingombranti. Il mio modello preferito:
Stilli
17.95
Atelier Pfister Stilli

Suggerimento #4 Scarpe

La tentazione di sistemare le scarpe sul fondo dell’armadio, sotto la stanga appendiabiti è alta. Lo sconsiglio, perché soprattutto le scarpe di tutti i giorni come scarpe da ginnastica e simili, emanano umidità e cattivi odori che verranno assorbiti dai vestiti. Puoi immaginare le conseguenze... Le scarpe che invece indossi raramente o in occasioni speciali possono essere conservate in scatole apposite nell'armadio. Per tutti gli altri modelli è necessario un armadio per le scarpe o una libreria, che puoi trasformare in scarpiera. Potrai mettere in mostra i tuoi modelli preferiti. Scarpe stagionali che al momento non indosso, vengono riposte in appositi cassetti sull'armadio.

Cassettone sotto il letto
19.–
Wenko Cassettone sotto il letto

Suggerimento #5 Accessori

Anche accessori come borse e co. non hanno nulla a che vedere in un armadio, perché il caos è pre-programmato. Ho stivato le borse che sono regolarmente in uso nel corridoio sopra il guardaroba. Il resto dei modelli, riempiti di carta da giornale, sono in un'altra scatola sull'armadio. Cinture, accessori vari e sciarpe li ripongo in una cassettiera, che contiene anche i miei vestiti sportivi e i miei indumenti per la casa. Se i tuoi cassetti sono pieni ma hai ancora spazio nell'armadio, puoi appendere sciarpe, cravatte e cinture su speciali porta sciarpe. Una bella alternativa per cinture e piccole cose sono i cestini. Non solo mantengono l’ordine, ma sono anche decorativi.

Forrada (3x, 38cm)
Hübsch Forrada (3x, 38cm)

E tu come mantieni in ordine il tuo armadio? Lascia un commento in fondo alla pagina e condividi i tuoi consigli.

A 24 persone piace questo articolo


Vanessa Kim
Vanessa Kim
Editor, Zurigo
Quando non sto esplorando le profondità del mare aperto come una subacquea, mi piace immergermi nel mondo della moda. Tengo gli occhi aperti sulle strade di Parigi, Milano e New York per trovare le ultime tendenze e ti mostro come portarle dalla passerella alla vita di tutti i giorni.

Potrebbero interessarti anche questi articoli