Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trend

Ricercatori svizzeri permettono ai paraplegici di camminare

I ricercatori di Losanna hanno impiantato un nuovo tipo di impianto nella spina dorsale dei paraplegici. Grazie alla stimolazione elettrica, le persone in prova possono ora camminare per centinaia di metri su un rollator.

I ricercatori dell'EPF di Losanna e dell'ospedale universitario hanno creato un nuovo tipo di impianto che permette ai paraplegici di camminare di nuovo. Il team guidato dal neuroscienziato e professore Grégoire Courtine e dal neurochirurgo e professore Jocelyne Bloch ha pubblicato i risultati della ricerca sulla rivista Nature Medicine.

L'EPF di Losanna ha anche pubblicato sul suo sito web un video del partecipante allo studio Michel Roccati. Roccati è un paraplegico completo e una delle tre persone di prova che hanno ricevuto l'impianto innovativo.

Come funziona

L'impianto consiste in una lamina flessibile che viene fissata direttamente al midollo osseo sotto le vertebre. Sulla lamina sono attaccati degli elettrodi che entrano in contatto preciso con le radici nervose del midollo spinale. Questo crea un accesso ai neuroni che controllano i muscoli. "Questo permette di attivare il midollo spinale come il cervello farebbe naturalmente, per stare in piedi, camminare, andare in bicicletta, nuotare", spiega Courtine sul sito dell'EPF di Losanna.

L'impianto è collegato a un pacemaker che si trova nell'addome del paziente ed è controllato esternamente con un tablet. Il tablet a sua volta comunica con due pulsanti attaccati al deambulatore della persona paralizzata. Se si preme il pulsante del lato destro, si genera un impulso per questi gruppi muscolari. Accoppiato con un comando dal cervello, la persona paralizzata può fare un passo con questa gamba.

Il video mostra come Roccati può camminare da solo su un rollator con l'aiuto di questo dispositivo. Al momento, può coprire una distanza di 500 metri. Entro l'estate, il partecipante allo studio vuole essere in grado di camminare per un intero chilometro.

I primi risultati tre anni fa

Tre anni fa, lo stesso team di ricerca ha presentato i risultati della loro terapia sperimentale. In quel momento, hanno mostrato i progressi del loro metodo sul partecipante allo studio David Mzee, che non è completamente paraplegico. Anche lui era in grado di alzarsi dalla sedia a rotelle a volte e camminare fino a un chilometro con il deambulatore.

L'ulteriore sviluppo dell'impianto funziona in modo più preciso e può essere meglio adattato alle esigenze individuali della persona paralizzata. Tanto che Courtine e il suo team sono ora pronti a sviluppare la terapia per un uso su larga scala. Per rendere il trattamento disponibile ai pazienti di tutto il mondo, stanno lavorando con una società chiamata Onward Medical. Quanto tempo questo processo richiederà, tuttavia, non è ancora chiaro.

A 17 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

«Io voglio tutto: le discese ardite e le risalite stordite, la crema in mezzo!» – queste parole di un noto personaggio televisivo statunitense rispecchiano pienamente il mio pensiero. Vivo secondo questa filosofia di vita anche a lavoro. In altre parole: trovo che ogni storia, dalla più insignificante alla più incredibile, abbia il suo fascino. 


Robotica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

3 commenti

Avatar