Raytracing senza core RT: Nvidia lancia qualcosa di inutile

Raytracing senza core RT: Nvidia lancia qualcosa di inutile

Martin Jud
Zurigo, il 20.03.2019
Traduzione: Leandra Amato
Fino ad ora, il raytracing era riservato alle schede RTX di Nvidia. Grazie agli aggiornamenti dei driver, la funzione è ora disponibile anche sulle schede della generazione precedente con architettura Pascal. Troppo bello per essere vero? Beh. Rimaniamo con i piedi per terra.

Raytracing senza RT core è possibile. Logicamente, la prima immagine basata sul principio del monitoraggio delle radiazioni è stata calcolata nel 1963 presso l'Università del Maryland. Dopodiché la tecnica è stata usata sempre più volte nel cinema. Ma i calcoli in tempo reale per il raytracing nei giochi è possibile solo grazie alle nuove schede RTX di Nvidia.

Tuttavia, questo non è del tutto corretto, come dimostra un recente video demo di Crytek. Gli sviluppatori di Cryengine 5 chiariscono con la loro «Neon Noir Demo» che gli RT core non sono assolutamente necessari per abilitare il raytracing in tempo reale. Il video mostra raytracing in tempo reale con un AMD RX Vega 56.

Da aprile, Raytracing DirectX anche con architettura Pascal

Nvidia ha annunciato di rilasciare nuovi driver ad aprile, che permettono il raytracing sulle generazioni precedenti con architettura Pascal. Più precisamente, le seguenti schede grafiche dovrebbero essere supportate: GeForce GTX 1060 6 GB, GeForce GTX 1660, Geforce GTX 1660 Ti, GeForce GTX 1070, GeForce GTX 1070 Ti, GeForce GTX 1080, GeForce GTX 1080 Ti, Titan X e Titan XP.

I calcoli RT su queste schede sono fatti da core di shader, molto più lenti rispetto agli RT core dedicati. I calcoli RT complessi dovrebbero quindi continuare ad essere possibili solo con le schede RTX.

Casa sta facendo esattamente Nvidia?

È fantastico come Nvidia si prende cura di noi clienti. Ma considerando che l'attivazione di RTX potrebbe influenzare le prestazioni della GPU di circa il 30-40 percento, l’eccitazione si placa. Probabilmente questa funzionalità porta più vantaggi per il marketing che per noi giocatori. E ora ho contribuito anch'io a questo – shit!

Anche se il raytracing sta lentamente guadagnando terreno, ci vorranno ancora due o quattro anni prima che i titoli di gioco con supporto RT siano ampiamente disponibili per noi. Fino ad allora, le attuali schede della generazione precedente funzioneranno probabilmente già a piena velocità senza attivare il raytracing.

A proposito, AMD ha già confermato più volte che sta lavorando sul raytracing – parole dell'amministratore delegato Lisa Su al CES di quest'anno. Ha confermato che si tratta di progetti sia software che hardware. AMD si lascerà trasportare a causa di Nvidia per fornire il raytracing con i driver? Lo scopriremo prossimamente.

A 24 persone piace questo articolo


Martin Jud
Martin Jud
Editor, Zurigo
La mia musa ispiratrice si trova ovunque. Quando non la trovo, mi lascio ispirare dai miei sogni. La vita può essere vissuta anche sognando a occhi aperti.

Potrebbero interessarti anche questi articoli