Prima impressione della "Settimana della bicicletta" a Zurigo: inizio contenuto
Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trendBicicletta

Prima impressione della "Settimana della bicicletta" a Zurigo: inizio contenuto

Patrick Bardelli
Zurigo, il 13.05.2022
Immagini: Oliver Fischer

Fino a domenica, la comunità ciclistica svizzera si riunirà a Zurigo in occasione della "Settimana della bicicletta". Oltre 100 espositori con 250 marchi presentano le ultime tendenze sulla Europaallee. Oggi (giovedì 12 maggio), tuttavia, ho deciso di recarmi a Brunau, dove le biciclette di varie marche sono pronte per essere guidate nel campus di prova. La mia prima impressione: l'inizio della "Settimana del Ciclo" è un po' contenuto.

Giovedì alle 14.00 non c'è molta attività sul Brunau. Ma le cose cambieranno nel corso del pomeriggio. Anche in alcuni stand non tutto è pronto per la partenza: Qui manca un logo, lì l'ultimo pneumatico posteriore deve ancora essere pompato. Ma non importa: dato che all'inizio della "Cycle Week" non c'è molto da fare, c'è tempo per una chiacchierata approfondita con i rappresentanti dei marchi sulle ultime tendenze. O con Fridolin, il volto del festival della bicicletta, su come indossare correttamente gli occhiali da sole. Le aste sopra le cinghie del casco. Non sotto. Secondo Fridolin, solo i turisti lo fanno. Buono a sapersi.

Tipps vom Profi in Sachen Helm und Brille.
Tipps vom Profi in Sachen Helm und Brille.

Il paradiso della bicicletta in terra

E c'è tutto il tempo per fare uno o più giri dei vari circuiti di prova su una delle tante moto in attesa di essere testate. Ci sono diverse sezioni per le biciclette da strada, da ghiaia e da montagna tra cui scegliere. E soprattutto, ci sono molte biciclette di grandi marche tra cui scegliere: Trek, BMC, Scott o Rose, sono tutti presenti. Mi sento come un bambino in un negozio di dolci: Non riesco a decidere.

Es lebe das Gravelbike.
Es lebe das Gravelbike.

Poi prendo la Stigmata CC gravel bike di Santa Cruz e la porto a fare un giro sulla pista di ghiaia. Allora deve essere il nuovo Oiz M Pro TR di Orbea. È da molto tempo che desidero percorrere questa strada. Prima sul percorso MTB, poi di nuovo sul percorso sterrato.

Nota: le mountain bike sono fatte principalmente per i sentieri. Non per le strade sterrate. Soprattutto quando, secondo Strava, si sale su una collina con una pendenza del 20% o più. Ma in realtà lo sapevo già da prima.

Alle 17.00 alcuni visitatori sono arrivati nell'area e si formano le prime brevi code davanti alle moto di prova. È ora di chiudere la giornata e di sgombrare il campo, cioè il Brunau. Ma non prima di aver acquistato una maglietta allo stand di Rinding Culture, uno dei fornitori del freestyler Lucas Huppert. Dopotutto, non ci si concede nient'altro.

Und es lebe das MTB. Ab damit auf eine der Teststrecken.
Und es lebe das MTB. Ab damit auf eine der Teststrecken.

Ulteriori informazioni

Il più grande festival della bicicletta della Svizzera si svolge a Zurigo fino a domenica 15 maggio. Tutte le informazioni sul programma della "Settimana della bicicletta" sono disponibili qui. L'ingresso all'Europaallee è gratuito. L'ingresso al campus di prova e alla finale dello "ZüriDirt Contest" di domenica costa 10 franchi a testa.

A 19 persone piace questo articolo


Patrick Bardelli
Patrick Bardelli

Senior Editor, Zurigo

What matters isn’t how well you play when you’re playing well. What matters is how well you play when you’re playing badly.

Bicicletta

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader