PAW Patrol: una macchina da soldi
RetroscenaGiocattoli

PAW Patrol: una macchina da soldi

Ramon Schneider
Zurigo, il 17.03.2021
Traduzione: Leandra Amato
Quando un produttore di giocattoli produce una serie TV per bambini, una cosa è chiara: si tratta di soldi, non di educazione.

Qualche giorno sono andato a far visita a mia nipote di 4 anni. La sua vita attualmente ruota intorno alla serie televisiva canadese «PAW Patrol». Cita costantemente scene e parla di Skye, Chase e Marshall. Non capisco una parola di quello che dice, non riesco nemmeno a seguirla. Vive in una realtà completamente diversa dalla mia. Irritata dalla mia ignoranza, mi sbatte in faccia una piccola figura di plastica: «Guarda! Questa è Skye». Riesco a malapena a capire che è rosa quando mia nipote mi porge già la prossima figurina: «E questo è Chase. Può muovere le gambe». Tutto il soggiorno ne è pieno: figurine, casette, veicoli, giochi di carte. Ovunque io guardi, è tutto PAW Patrol.

pattuglia pattuglia pattuglia camion dei pompieri
73.60
Spin Master pattuglia pattuglia pattuglia camion dei pompieri

Chi è la PAW Patrol?

Il capo della PAW Patrol è Ryder, un ragazzino di 10 anni che vive ad Adventure Bay insieme ai suoi sei cuccioli. Ognuno di questi cani ha una funzione. Uno è un agente di polizia, un altro è un vigile del fuoco e c'è anche un operaio edile. La trama è piuttosto semplice e ripetitiva in ogni episodio: c'è un problema in città. Ryder equipaggia i suoi cani con alcuni gadget e li manda in missione. I cani risolvono il problema.

Questo è tutto per quanto riguarda il contenuto della serie. A parte le frasi ricorrenti e i tormentoni, non ci sono dialoghi emozionanti in PAW Patrol. Quindi, in termini di contenuto, i bambini non imparano nulla. Il quotidiano «Tagesanzeiger» va oltre e trova che il messaggio trasmesso dalla serie sia sbagliato e dovrebbe essere vietata. Nel suo articolo su PAW Patrol (in tedesco), dice: «Certo, si potrebbe dire che lo show parli di disponibilità e altruismo, ma quando vediamo i cuccioli che si muovono meccanicamente e il cane poliziotto che utilizza, diciamo, la tecnologia di sorveglianza, viene da pensare più a '1984' che all'altruismo».

Forse perché non si possono ancora insegnare ai bambini temi complessi come la violenza della polizia e la parità di genere (Skye è l'unica protagonista femminile) in una serie animata. In termini di contenuto, non tutti i programmi per bambini devono essere così informativi come il programma con il topo. Ma la vera ragione per cui PAW Patrol è così pesante è sepolta altrove: i creatori della serie semplicemente non si preoccupano del contenuto. Lo fanno solo per soldi.

Perché ci sono così tanti giocattoli della serie?

Questa domanda ci porta alla vera ragione dell'esistenza di PAW Patrol. I creatori della serie non sono un'emittente televisiva pubblica con una missione educativa, ma un'azienda orientata alle entrate: il produttore canadese di giocattoli Spin Master. I primi giocattoli sono apparsi sul mercato ancora prima che la prima stagione fosse finita. Quindi PAW Patrol viene prodotto per una sola ragione: vendere giocattoli.

Ed è quello che i produttori sono bravi a fare. Per venderne di più, adattano continuamente la serie. Così Chase è diventato una spia nella seconda stagione e il suo quartier generale è stato trasferito in un camion. Allo stesso tempo, nuove action figure e veicoli arrivano sugli scaffali dei grandi magazzini. Nella terza stagione diventa un aereo e nella quarta un sottomarino. E ogni volta, i set vanno a ruba. Perché, come la mia nipotina, molte altre camerette di bambini in tutto il mondo sono adornate con i cuccioli di Adventure Bay. Per Spin Master, questo paga. Oltre a PAW Patrol, fanno lo stesso con altre serie per bambini come Abby Hatcher, Bakugan, Mighty Express e Zo Zo Zombie, che hanno fornito un reddito annuale di 1,5 miliardi di dollari nel 2020.

Ora starai pensando: non succedeva così quando ero bambino. Sni. Anche se i produttori della serie non erano produttori di giocattoli, anche noi siamo stati manipolati da bambini con inserimenti di prodotti.

Chiaramente incolpo le Tartarughe Ninja per il mio amore per la pizza. La serie era praticamente una pubblicità della pizza.

A 42 persone piace questo articolo


Ramon Schneider
Ramon Schneider
Junior Editor, Zurigo
Andare in moto mi fa sentire libero, pescare lascia uscire il mio lato da cacciatore e dietro la fotocamera libero la mia creatività. Mi guadagno da vivere gingillando con i giocattoli da mattina a sera.

Potrebbero interessarti anche questi articoli