Non sei connesso a internet.
Ispirazione 734

Le bambine hanno bisogno di giocattoli da maschi – una storia della mia infanzia.

Bogotà, Colombia. Anno 1993. In una città che si leccava ancora le ferite inferte da Pablo Escobar, i miei genitori erano pronti a lasciare finalmente quell'inferno, un mese prima della morte del famigerato barone della droga.

Come impiegato dell'azienda svizzera Novartis, già nota come Ciba-Geigy, mio padre poteva scegliere se andare a lavorare in Svizzera e dopo un anno farsi raggiungere da mia madre, mio fratello e me, o se trasferirsi in Ecuador subito con tutti noi. E se avessi vissuto le bombe e gli attentati da vicino come ha fatto lui, neanche tu ci avresti pensato sopra un secondo di più: Ecuador. Nonostante questo, alla fine, vent'anni dopo ho dovuto comunque trasferirmi in Svizzera. Quando mi sentono parlare, tutti si accorgono che sono straniera, ma questa storia te la racconterò un'altra volta.

Abbiamo vissuto per un mese in un ostello, finché i miei genitori non hanno trovato quella che per 13 anni ho chiamato casa. Non rammento più niente di quel mese, ma ricordo di quando il nostro mobilio si limitava ad alcuni materassi sul pavimento e una TV.

Il mio primo giocattolo

E mi ricordo del mio primo giocattolo. Diamine, mi ricordo anche del viaggetto al negozio di giocattoli per comprarlo: un personaggio da collezione dei Mighty Morphin Power Rangers. A quei tempi eravamo un fratello e una sorella, e allora mia madre comprò due Ranger, uno rosso e uno giallo. Conoscevo la serie e sapevo benissimo che il Ranger giallo era una delle donne, la mezza asiatica. Ma ero la sorella maggiore (e lo sono ancora!), ed ero il capo (e lo sono ancora!), e mi piaceva di più il Ranger rosso, quindi il Ranger rosso era mio! Mio fratello, che aveva solo un anno, non lo percepiva e logicamente la cosa non gli interessava.

Interpretare il ruolo del protagonista mi aiutava a credere in me stessa. Sentivo di avere il potere di prendere tutte le decisioni importanti per salvare il mondo. Una posizione così delicata non poteva essere affidata al mio fratello più piccolo, sarebbe stato da irresponsabili. A noi non importava che, per una questione di sesso, questo ruolo sarebbe dovuto spettare a lui. E ciò non interessava nemmeno a Mariana (io), che all'epoca aveva quattro anni.

It’s Morphin’ Time

Power Rangers - In Space - Complete Season (1998)
CHF 30.90
Power Rangers - In Space - Complete Season (1998)

Disponibilità

Invio postale

  • circa 2–3 settimane

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Power Rangers-Ninja Storm Season 11
CHF 30.90
Power Rangers-Ninja Storm Season 11

Disponibilità

Invio postale

  • circa 2–3 settimane

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Power Rangers - Zeo - Complete Season (1996)
CHF 30.90
Power Rangers - Zeo - Complete Season (1996)

Disponibilità

Invio postale

  • circa 3–4 settimane

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

È un mondo crudele

Poi andammo all'asilo. Nuovi bambini, ma ancora più importante: nuovi giocattoli. Lì scoprii i Mega Blocks e la crudeltà dei bambini. In quanto bimba di 5 anni, proveniente da un altro paese, che adoperava altre parole e con un altro accento, ero un facile bersaglio.

Ovviamente, volevo costruirmi il mio mondo per poi difenderlo; in fin dei conti è questo che fa il capo dei Power Rangers. E, di tanto in tanto, anche distruggere i nemici con il suo Megazord. Danni collaterali a parte. Con i Mega Blocks, costruire questo mondo sarebbe stato semplicissimo. Ma già a quell'epoca c'era una gerarchia ben definita, e io fui spedita all'angolo delle bambole e della cucina giocattolo, dal dispotico ragazzino del parco giochi.

Questo è lo sfondo perfetto per uno scenario in cui l'eroina del dramma salva il mondo. Altro che cucina giocattolo...

Non ho mai capito quale potesse essere l'attrattiva di bambole e cucine giocattolo. Anche quando iniziai a giocare con le barbie scelsi la dentista, perché si poteva permettere un'auto e una casa al mare. Barbie Ballerina non poteva, ma non è questo il punto.

Affrontai così il bambino che controllava l'angolo con i giochi da costruzione. Era scorretto che non potessi giocare lì solo a causa del mio sesso. Lui però deviò la discussione sul mio accento e attirò l'attenzione degli altri bambini su quanto fosse ridicolo. L'aggettivo "diverso" è per i bambini – e anche per alcuni adulti – uno strumento efficace per mettere tutti contro di te. Tutte quelle risate divennero battutine di scherno e portarono all'esclusione. Neanche nell'angolo della cucina ero più la benvenuta.

Mamma salva la giornata

Quando tornai a casa e mi sfogai, mia madre mi diede conforto. Ma sapeva che non era sufficiente. E così mi equipaggiò di forza mentale e una spada di plastica per affrontare questo mondo crudele da sola.

Star Wars Rogue 1 Blasterpower-Lichtschwert
CHF 50.–
Hasbro Star Wars Rogue 1 Blasterpower-Lichtschwert

Disponibilità

  • circa 3–4 settimane
    Attualmente in stock presso il fornitore

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Piraten Schwert
CHF 3.55
Piraten Schwert

Disponibilità

Invio postale

  • circa 3–5 giorni

Ritiro

  • Basilea: circa 3–5 giorni
  • Berna: circa 3–5 giorni
  • Dietikon: circa 3–5 giorni
  • Genf: circa 3–5 giorni
  • Kriens: circa 3–5 giorni
  • Losanna: circa 3–5 giorni
  • San Gallo: circa 3–5 giorni
  • Winterthur: circa 3–5 giorni
  • Wohlen: circa 1–3 giorni
  • Zurigo: circa 3–5 giorni

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Il mattino dopo uscii di casa armata di un ghigno da un orecchio all'altro e della mia Excalibur anti-villano. Ciò che accadde dopo è un po' sfocato nella mia mente. Ricordo come tutto cominciò con una battutina sul mio accento, me che brandisco la mia spada di plastica e un ex villano che piange in un angolo.

Inutile dire che mia madre ricevette numerose lamentele da parte degli altri genitori, ma lei sapeva che erano stati gli altri bambini a cominciare... ed era fiera di me.

Non ti abbandona mai

Il malvagio esecutore della distinzione dei ruoli dei due sessi era stato sconfitto dalla ridicola ragazzina di tre anni più piccola ed era stato stabilito un nuovo ordine. Ora non solo ero in grado di costruire il mio mondo e di incaricare gli altri di ingrandirlo, anche la mia posizione di Ranger rosso era stata consolidata: e non solo a casa, anche nel mio nuovo regno della terra dell'asilo.

Guardandomi indietro, penso che sia stata mia madre l'artefice di tutto questo. Guardami, sono venuta su niente male, o almeno penso. Le mie esperienze mi hanno insegnato sin da piccola ad avere fiducia in me stessa e la forza necessarie per impormi in ambienti sconosciuti e avversi. Non ho paura di spostare i confini e cercare nuove sfide. Questo mi ha portato fin qui, a mezzo globo di distanza da tutte le persone che conosco e amo. Con una lingua che cerco ancora faticosamente di dominare. Tutto ciò di cui avevo bisogno per liberare questo potenziale era un giocattolo. Non lo vorresti anche tu per tua figlia?

I bambini sono diversi tra loro, ma possiamo convenire sul fatto che un ambiente affettuoso che ti sostiene può fare miracoli per ogni tipo d'infanzia. E anche una spada di plastica. Grazie, mamma.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Image sizer
Ispirazione
Irene Portmann

Irene Portmann

Marketing Communications Manager

Profilo utente
  • 05

Star Wars episodio 7: Il risveglio della Forza

User
Graphic designer, allenatrice Pokémon, tech-savvy e non scrittrice. Mi trovo in Svizzera dal 2014. Lotto costantemente contro il design malfatto.

7 Commenti

User andreas_kocher

Danke Mariane für den tollen Artikel. Ich bin genau so der Meinung, dass wir unbedingt aufhören sollten, Geschenke/Spielzeuge nach Geschlecht auszuwählen. Oft trägt dies nachhaltig bei, für welche Berufe sich die Kinder später entscheiden. Wer nie beides gesehen/erlebt hat, kann später auch nicht

13.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User andreas_kocher

aus beiden Welten wählen. Finde ich schade, da vermutlich das Potential in allen Kindern für Berufe steckt, die halt nicht Geschlecht typisch sind. Finde ich schön, dass deine Eltern hier mehr als nur eine Richtung gezeigt haben. Abgesehen davon gefällt mir auch deine Arbeit sonst auch bei Galaxus/Digitec. Mein Freundin liebt das neue Moleskine Smart Write, dass du getestet hast ;)

13.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.

User rogerio011

La plupart des parents laissent ces enfants choisir leur propre jouait, cette histoire d'odieux défenseur des stéréotypes de genre" n'est qu'un discours de feminazi incitant la société à rejoindre sa cause. Les hommes et femmes sont génétiquement différents, que ça vous plait ou pas.

31.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.

User Basil Roland

Stupid

27.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.

User gozxmoney

Was für ein Witz eines Artikels. Kernaussage: "Werde ich verbal dominiert, dominiere ich mit Gewalt. Hach bin ich doch toll geworden". Typische 2nd generation Feministin. Solange man selber an der Machtposition ist, ist alles in bester Ordnung. Aber wehe wenn nicht. Dann wird geheult und geprügelt.

08.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User m.windu

Ein bisschen weniger stocksteif und mit einer Prise Humor..und schon wird der Artikel eine tolle Geschichte, die zum Denken anregen kann.

08.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

User RandomDude

Wenn das die Kernaussage ist, die du aus diesem Artikel gewinnst, bist du wohl auch der Typ, der beim Frühstück den Niedergang der Gesellschaft aus der Zutatenliste der Frosties-Packung herausliest.

14.03.2017
Segnala abuso

Devi essere connesso al tuo account per segnalare un abuso.

Effettua il login per poter rispondere al commento.


Per favore, effettua il login.

Devi effettuare il login per scrivere un nuovo commento.

Corporate logo