Questo articolo è stato tradotto automaticamente.
Novità e trendInformatica

L'accordo con Twitter crolla: Elon Musk blocca ufficialmente l'acquisizione e viene citato in giudizio

Coya Vallejo Hägi
Zurigo, il 11.07.2022

Elon Musk si è ufficialmente ritirato dall'acquisizione di Twitter. Quanti miliardi di dollari USA affluiranno come risultato della violazione del contratto sarà deciso da un tribunale del Delaware.

La gioia di Elon Musk per l'acquisizione di Twitter non è durata a lungo. Poco dopo l'annuncio dell'accordo, in aprile, sono emerse voci secondo cui il miliardario non avrebbe voluto rilevare l'azienda tecnologica, nonostante la firma vincolante. Venerdì scorso queste voci sono state confermate.

Poco prima del fine settimana, Musk ha depositato presso la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti i documenti per ritirarsi ufficialmente dall'acquisizione di Twitter. Lo ha fatto perché, secondo lui, l'azienda tecnologica ha violato i termini dell'accordo di acquisizione facendo dichiarazioni false e fuorvianti sulle scorte di bot sulla piattaforma. Un'accusa che Musk ha ripetutamente sottolineato da maggio.

  • Novità e trendInformatica

    L'accordo con Twitter è in bilico a causa del dibattito sui bot

La risposta di Twitter alla ritrattazione di Musk non si è fatta attendere. La sera stessa, il presidente del consiglio di amministrazione Bret Taylor ha annunciato via Twitter che il consiglio avrebbe insistito per portare avanti l'acquisizione alle condizioni concordate. L'azienda tecnologica intraprenderà un'azione legale di conseguenza.

Secondo Bloomberg, Twitter si è già rivolta a uno studio legale specializzato in operazioni di fusione di questo tipo. L'azienda tecnologica intende intentare una causa contro l'uomo più ricco del mondo nel Delaware all'inizio di questa settimana. Il piccolo Stato sulla costa orientale degli Stati Uniti è la sede centrale di Twitter.

I miliardi fluiranno - ma quanti?

Secondo Bloomberg, il tribunale del Delaware si troverebbe di fronte alla seguente considerazione: Le ragioni addotte da Elon Musk per far fallire l'accordo con Twitter sono sufficienti? Se la risposta è sì, Musk se la caverà relativamente bene. In questo caso, il miliardario dovrà pagare solo la cosiddetta "tassa di separazione" di circa un miliardo di dollari USA.

Se il tribunale gli darà torto, tuttavia, Musk sarà costretto a rilevare comunque Twitter, al prezzo precedentemente concordato di 54,20 dollari per azione, pari a circa 44 miliardi di dollari. Una terza opzione possibile è che le due parti si accordino su un compromesso e che Musk acquisisca Twitter a un prezzo inferiore.

Risposta via meme

Finora Musk è rimasto relativamente in silenzio sugli sviluppi successivi alla sua denuncia. Solo lunedì mattina il miliardario ha pubblicato un meme sulla sua timeline di Twitter in cui si prendeva gioco dell'annuncio di Twitter di portarlo in tribunale.

Aggiornamento del 13 luglio 2022

Nel tardo pomeriggio di martedì, Twitter ha mantenuto la promessa. L'azienda tecnologica ha presentato ufficialmente causa contro Elon Musk nel Delaware. Anche Musk ha commentato questo sviluppo con un tweet.

Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

Titelbild: Shutterstock

A 14 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

«Io voglio tutto: le discese ardite e le risalite stordite, la crema in mezzo!» – queste parole di un noto personaggio televisivo statunitense rispecchiano pienamente il mio pensiero. Vivo secondo questa filosofia di vita anche a lavoro. In altre parole: trovo che ogni storia, dalla più insignificante alla più incredibile, abbia il suo fascino. 


Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader