Non sei connesso a internet.
Galaxus Logo
Sapere Prima infanziaFamiglia + Bambini08

Incinta? Tutte le scuse plausibili per un periodo senza alcool

Nel primo terzo di gravidanza sono tutte attrici nate. I molti trucchi per coprire una gravidanza possono farvi tremare in alcune situazioni. E, oltre tutto, senza alcool.

Le ragioni per cui una donna non vuole ancora comunicare la sua gravidanza sono molteplici. Ad esempio, l'incertezza sulla salute, condizioni di lavoro poco chiare, la possibilità di un aborto o forse anche di un’adozione. Ma cosa succede se l'intero team vuole andare a bere una birra dopo il lavoro, è in programma un divertente evento con i colleghi, una cena con gli amici o una grande festa e tu non te la vuoi perdere?

Ti trovi in una situazione simile e sei alla ricerca di piccole bugie bianche? A seconda di quanto e quanto spesso consumi alcool, avrai sicuramente bisogno di una o l'altra scusa. Per non farti sudare a causa di tutte queste bugie, ho messo insieme alcune scuse molto credibili:

Zero per mille

Scusa: scusate, sono qui in macchina e non beve quando guido.
Scusa: ho bevuto abbastanza ieri e oggi sono al volante.

Malattie e allergie

Scusa: sono sotto farmaci in questo momento. E non sono compatibili con l’alcool.
Scusa: non mi piace il vino bianco. (Imbarazzante solo se ti vengono offerte diverse alternative.)
Scusa: sono sotto antibiotici e non dovrei bere alcolici in questo momento.
Scusa: non mi sento bene in questo periodo e rinuncio volentieri all’alcool.

Sostituire il contenuto dei bicchieri

Scusa: tutti i bicchieri sono in lavastoviglie. (Prendi una tazza non trasparente e per iniziare versa dell'acqua. Se ti riempiono il bicchiere, cerca un momento di disattenzione e svuota la tazza e sostituiscila con dell’acqua.)
Non sono necessarie scuse se scambi il bicchiere con quello di qualcun altro oppure se sostituisci il contenuto (ad esempio succo d'uva al posto del vino o champagne e birra senza alcool).
Non sono necessarie scuse se fai finta di sorseggiare dal bicchiere. (Per convincere tutti che stai veramente bevendo, versa una goccia di alcool.)

Digiuno dall'alcool

Scusa: ho bevuto così tanto ultimamente, che ora per un mese non voglio più vedere un bicchiere di alcool.
Scusa: voglio vivere una vita più sana e rinuncio del tutto all’alcool.
Scusa: sto seguendo una cura depurativa.
Scusa: sono a dieta e l’alcool ha troppe calorie.

Scommessa

Scusa: ho fatto una scommessa su quanto tempo riesco a resistere senza alcool.
Scusa: ho perso una scommessa e non posso bere per quattro settimane.

Bevande analcoliche

Scusa: oggi mi va qualcosa di analcolico, e a te (sguardo verso l’ospite)?
Non sono necessarie scuse se ai tuoi ospiti servi alcolici e riempi il tuo bicchiere con una bibita analcolica (birra, prosecco, succo d’uva, ecc.).

Il tuo partner beve

Scusa: oggi beve lui e io guido.
Non sono necessarie scuse ma c'è bisogno di tanto talento teatrale se continui a scambiare il bicchiere con quello del tuo partner. Beve per due. ;-)

Perché mentire?

Scusa: oggi non ho voglia di alcool.
Scusa: la mia religione non mi consente di bere alcolici.
Non sono necessarie scuse se parli apertamente della gravidanza, eviti tutte le riunioni o le rinvii deliberatamente a una data successiva.

Per concludere

Non mi resta che farti i miei migliori auguri per questo lieto evento e ti auguro buon divertimento con le scuse che ti ho appena elencato. Tuttavia, perché le tue bugie bianche abbiano effetto, le devi raccontare in modo tranquillo e spontaneo. Proprio come in una recita teatrale.

Hai altre fantastiche dritte per divagare? Non esitare e lascia il tuo commento qui sotto. Segui il mio profilo per non perderti le mie dritte, i miei trucchi e interessanti argomenti su neonati e bambini.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

<strong>Interrompi il pianto dei bambini</strong> con questi oggetti di uso quotidiano
Presentazione di prodottiGiochi

Interrompi il pianto dei bambini con questi oggetti di uso quotidiano

Avatar

Myrtha Erni, Zurigo

  • Editor
Cuoca. Donna delle pulizie. Poliziotta. Infermiera. Intrattenitrice. Motivatrice. Autrice. Contastorie. Consulente. Organizzatrice. Autista. Avvocatessa. Giudice. ... o semplicemente mamma di una figlia. Dunque non solo Manager sul lavoro, bensì anche nella vita privata.

Non ci sono commenti

Non ci sono ancora commenti

3000 / 3000 caratteri