Il nuovo trailer di «Aladdin»: continua il dibattito sul Will Smith blu
Novità e trend

Il nuovo trailer di «Aladdin»: continua il dibattito sul Will Smith blu

Luca Fontana
Zurigo, il 14.03.2019
Traduzione: Leandra Amato
Il Will Smith blu nel nuovo «Aladdin» è oggetto di dibattito su Internet. Infatti, il suo genio CGI (Computer Generated Imagery) è considerato la cosa peggiore che si vede al cinema dai tempi dei Puffi. Con il nuovo trailer, le opinioni si stanno ribaltando.

Nella pellicola live-action, il genio è interpretato da Will Smith. Fino a una settimana fa, era considerato del tutto impossibile che lo Smith blu avesse avuto lo stesso successo di Robin Williams nel classico cartone animato Disney. Soprattutto perché l’unica cosa vista dal mondo sul genio CGI di Smith ha questo aspetto:

Da allora, il mondo di Internet si è scatenato contro Aladdin. La youtuber Jenny Nicholson ha postato questo tweet: «Il genio di Will Smith è quello che appare nella mia stanza quando ho la paralisi del sonno».

Due giorni fa è uscito il nuovo e primo vero trailer. E sembra che Internet stia cambiando idea. Infatti, nel nuovo trailer il genio di Will Smith canta e balla e sta al fianco di Aladdin (Mena Massoud) con lo stesso cuore e la stessa saggezza di quello interpretato ai tempi da Robin Williams.

Inoltre, si trasforma ogni paio di secondi in qualcosa che si riferisce alla cultura pop. Come al minuto 1:03 quando fa fare al tappeto la «Carlton Dance» da «Il principe di Bel-Air». I cuori dei fan battono più velocemente.

Il tappeto fa la Carlton Dance
Il tappeto fa la Carlton Dance

Sembra che Will Smith possa ancora convincere milioni di scettici.

Cosa hanno in comune Will Smith e i Blue Man Group

Ma non è stato sempre così. Guy Ritchie ha diretto le riprese della pellicola live-action «Aladdin». La sua versione è basata sul classico dei cartoni animati della Disney, che è uno dei santuari della cultura pop degli anni '90 perché Robin Williams ha dato forse la migliore performance della sua vita – nei panni del genio. Il solo pensiero che qualcun altro prenda il posto dell'attore deceduto è un insulto per molti fan del classico.

Solo nel dicembre 2018 la prima immagine del genio incarnato da Will Smith è stata pubblicata sulla rivista cinematografica «Entertainment Weekly» (EW). I fan si sono infuriati.

Le reazioni che si leggono sotto la versione online di EW dell'articolo vanno da «sarà un disastro» a «meglio Vin Diesel». In particolar modo, Smith e Disney sono stati accusati di non presentare il genio di colore blu nelle immagini dell'EW. Come nel cartone animato. Will Smith ha poi commentato sul proprio profilo Instagram: «Non preoccupatevi, cari fan, questa è solo la sua forma umana. Nel film il genio è per la maggior parte del tempo blu».

Due mesi dopo, nel febbraio 2019, queste parole sono diventate fatalità. Quando il secondo trailer viene rilasciato, il genio è blu, ma allo stesso tempo calpesta in profondità nella «Uncanny Valley».

Placeholder image
placeholder

placeholder

Invece di far scoppiare di gioia Internet, Smith e Disney si trovano in un'altra ondata di ridicolo.

Ricordate le immagini di Entertainment Weekly quando tutti si lamentavano che il genio non fosse blu? L'abbiamo aggiustato. Fate sempre attenzione a ciò che desiderate.
Allison Keene, redattrice Collider, Februar 2019

Dire che si tratta di uno «shock» per riassumere le solite reazioni dei fan su Internet è sottovalutato: tra rabbia e umorismo amaro, c'è di tutto. Per esempio, un riferimento all'episodio dei Blue Man Group di «Arrested Development».

O la «Suicide Squad» di Will Smith.

Non manca neanche il riferimento ai Puffi.

Immagine: imgur
Immagine: imgur

Molti fan hanno persino minacciato di boicottaggio. Questo è qualcosa che la Disney ha preso dannatamente sul serio fin da «Solo: A Star Wars Story». All'epoca, molti non erano d'accordo con il ruolo di Ian Solo offerto ad Alden Ehrenreich – e con il fatto che debba esistere un film che demistifichi il passato dell’iconico personaggio – annunciando che non avrebbero visto il film. Questo è stato probabilmente uno dei molti motivi per cui il film ha registrato solo 392 milioni di dollari, considerando i precedenti della saga Star Wars.

Quindi, ancora una volta, Will Smith ha dovuto farsi avanti, questa volta nelle notizie del canale britannico BBC: «È sempre spaventoso quando delle cose così iconiche vengono reinterpretate». I fan potrebbero finalmente calmarsi guardando il nuovo trailer. Resta da vedere come sarà la versione del genio di Will Smith nel film finito.

Ma c'è ancora un punto debole nel nuovo trailer, o almeno nella versione in tedesco: dal minuto 1:02 l'insulto acustico con «Friend Like Me» di Alan Menken.

A 24 persone piace questo articolo


Luca Fontana
Luca Fontana
Editor, Zurigo
Avventure nella natura e sport che mi spingono al limite descrivono la mia zona confortevole. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono entusiasta delle colonne sonore dei film e ciò si sposa con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot».

Potrebbero interessarti anche questi articoli