Huawei Harmony OS: lancio previsto per ottobre 2021, beta SDK a fine 2020

Huawei Harmony OS: lancio previsto per ottobre 2021, beta SDK a fine 2020

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 11.09.2020
Traduzione: Leandra Amato
Huawei dice «Goodbye, Android». Dal 2021, gli smartphone del produttore cinese saranno rilasciati con Harmony OS.

Prima di iniziare:

  • Se il tuo dispositivo Huawei dispone oggi di Android con Google Services, non li perderai.
  • Anche con l'aggiornamento da Emui 10 a Emui 11, i servizi Google non andranno persi.
  • Le funzioni supplementari di Google Services sono ancora una cosa strana: a volte funzionano, a volte no. Non fornisco supporto tecnico individuale.

Et voilà. Huawei dirà ufficialmente addio ad Android. Harmony OS, il nuovo sistema operativo dell’azienda, sarà distribuito il prossimo anno, probabilmente in ottobre, su smartphone e altri dispositivi smart Huawei. Con questo annuncio, molti dettagli sul nuovo sistema operativo sono stati resi noti.

Più veloce, più versatile, ma non ancora pronto

Huawei descrive HarmonyOS come un sistema operativo a prova di futuro, decentralizzato e aperto. Sarà utilizzato in una varietà di scenari: Office mobile, monitoraggio fitness e della salute, social media, intrattenimento e molto altro. Huawei chiude la lista con «to name a few», cioè «per citarne alcuni». Dopo questo elenco, che è impressionante dal punto di vista del marketing, arriva qualcosa di un po' più tecnico.

Unlike a legacy operating system that runs on a standalone device, HarmonyOS is built on a distributed architecture designed based on a set of system capabilities.

Ciò significa che HarmonyOS è meno focalizzato sul dispositivo e più basato sulle capacità. Con questo, credo che Huawei stia ribaltando l'idea. Non vale più «Abbiamo un dispositivo che assomiglia a questo e quello. Come possiamo gestirlo meglio?» bensì «Abbiamo software che possono fare questo e quello. Dove possiamo usarli?». Dal punto di vista un po' più pratico significa che con HarmonyOS è possibile utilizzare lo smartphone, il notebook, il tostapane o lo spazzolino da denti senza modificare troppo il codice di base.

Come sarà HarmonyOS a livello di interfaccia utente? Non si sa. Anche il codice non è ancora del tutto pronto. Un kit di sviluppo software di una beta è previsto entro la fine del 2020. Il sito ufficiale offre i primi documenti e sono stati pubblicati i primi pezzi di codice.

Un esempio:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Così sembra abbastanza scassato. Conosciamo Java e XML. Non ho mai visto lo spazio dei nomi sotto xmlns prima d'ora, ma qualcosa deve essere nuovo.

Il modo d’uso è avvincente. Si dice che HarmonyOS sia fino al 60% più efficiente (attenzione: avviso di autoplay del video) rispetto ad Android. Non c'è da stupirsi, visto che Huawei ha saputo cogliere l'occasione per imparare da Android e creare un successore spirituale del sistema operativo più utilizzato al mondo.

Sì, ma cosa ne è di Google?

Google sta lavorando da tempo al suo successore di Android. Il progetto, ancora piuttosto misterioso, si chiama Fuchsia e sarà anche Capability-Oriented, il che significa che seguirà la stessa idea di base di HarmonyOS.

Huawei non è disposta a gettare al vento la collaborazione con Google. Anzi spera di riprenderla. Un articolo apparentemente lontano dell’aprile 2020 è quindi ancora valido.

Tuttavia, viene in mente un sospetto: poiché HarmonyOS dovrebbe essere pienamente compatibile con le applicazioni Android così come le conosciamo, un'applicazione dovrebbe ricevere maggiore attenzione. Petal Search, l'app che cerca le app di tutti i tipi di app store, potrebbe diventare un componente chiave dell'App Environment di Harmony OS. Non vi sono prove a riguardo.

Ma: mentre Fuchsia continuava il suo sviluppo in silenzio, dopo la scomparsa del 2019, Huawei ha fatto un passo verso il futuro con HarmonyOS. Vedremo che succederà.

A 23 persone piace questo articolo


Dominik Bärlocher
Dominik Bärlocher

Senior Editor, Zurigo

Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

Smart home

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Informatica

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Smartphone

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli