Finalmente: WhatsApp lavora sulla migrazione Android/iOS
Novità e trendSmartphone

Finalmente: WhatsApp lavora sulla migrazione Android/iOS

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 07.04.2021
Traduzione: Sanela Dragulovic
WhatsApp si sta ammodernando. I backup saranno compatibili tra i sistemi operativi e dovresti essere in grado di usare l'app di messaggistica su più dispositivi contemporaneamente.

Hai un nuovo iPhone. Sei appena passato da Android a Apple. O al contrario. Il cambio è semplice. Sia Google che Apple ti rendono facile questo passaggio. Solo un'app ti dà del filo da torcere: WhatsApp. Il messenger più popolare in Svizzera non permette di trasferire la cronologia delle chat da iPhone ad Android. O da Android a iOS di Apple.

Ma la storia sta per cambiare.

Il Watchblog WABetaInfo.com riporta che WhatsApp non solo permetterà di trasferire le chat da Android a iOS e viceversa, ma anche di utilizzare lo stesso account WhatsApp su più dispositivi.

WhatsApp: novità in arrivo

Non si sa ancora quando WhatsApp lancerà le funzioni menzionate in questo articolo. Ma WABetaInfo ha già pubblicato lo screenshot di una versione beta per il sistema operativo iOS di Apple. A grandi lettere si legge «Move Chats to Android».

WhatsApp beta permetterà il trasferimento delle chat da iOS ad Android.
WhatsApp beta permetterà il trasferimento delle chat da iOS ad Android.
WABetaInfo.com

Il trasferimento di messaggi a un altro sistema operativo è solo una piccola parte di un'iniziativa più grande. Secondo WABetaInfo, WhatsApp applica il concetto di «Multi Device». In termini pratici, questo significa che le seguenti funzioni saranno un giorno disponibili nell'app con la bolla verde:

  • Chattare, chiamare e videochiamare tramite WhatsApp Web senza che il tuo smartphone abbia una connessione Internet attiva.
  • Lo stesso account WhatsApp potrà essere utilizzato su più dispositivi contemporaneamente. Indipendentemente se si tratta di un dispositivo Android o iOS. O un dispositivo chiamato Facebook Portal.
  • Migrazione della cronologia delle chat tra Android e iOS.

Non si sa ancora quando queste novità saranno lanciate. L'iniziativa multi-device è un lavoro impegnativo. Fin dal suo primo rilascio nel 2009, WhatsApp è stato progettato in modo che il cuore dell'applicazione di comunicazione sia un singolo smartphone con una scheda SIM. Se gli sviluppatori vogliono rompere questo elemento centrale con tutte le sue misure e configurazioni di sicurezza, allora grandi parti del codice dovranno essere riscritte.

Già oggi da iPhone ad Android o viceversa

Nonostante la mancanza di trasferimento di messaggi da un sistema operativo all'altro in WhatsApp stesso, è possibile trasferire la tua cronologia. Questo è relativamente facile da fare con software di terzi, ma ha un grosso «ma» o forse anche due.

WhatsApp sconsiglia di utilizzare questi strumenti. L'uso di questo software sarebbe una violazione dei termini di servizio di WhatsApp. La ragione è che la sicurezza di questi servizi non può essere garantita.

“ Le applicazioni non supportate, come WhatsApp Plus, GB WhatsApp o altre applicazioni che sostengono di poter trasferire le tue chat WhatsApp da un dispositivo all'altro, sono versioni modificate di WhatsApp. Queste applicazioni non ufficiali sono state progettate da terze parti in violazione dei nostri Termini di servizio. Non supportiamo queste applicazioni di terze parti in quanto non possiamo verificare le loro procedure di sicurezza. ”
WhatsApp FAQ, 7 aprile 2021

Comunque, per esperienza personale: lo strumento Dr. Fone di iskysoft è abbastanza user-friendly nel contesto di una funzione che non lo dovrebbe essere. Non richiede una connessione Internet durante l'uso e trasferisce i tuoi messaggi in modo affidabile. Tutto ciò di cui hai bisogno è un computer, un cavo Lightning per il tuo iPhone e un cavo USB per il tuo telefono Android.

Nonostante questa raccomandazione, una precisazione: né io né il mio datore di lavoro Digitec Galaxus AG ci assumiamo alcuna responsabilità per malfunzionamenti, perdite di dati e/o danni derivanti dall'uso di software non ufficiali e non raccomandati dal produttore. Né io né Digitec Galaxus AG siamo in grado di fornire un supporto tecnico sull’uso di tale soluzione. L’utilizzo è a proprio rischio e responsabilità.

Se non ti piace il software di terzi, allora c'è solo una cosa da fare: aspettare il prossimo aggiornamento.

A 42 persone piace questo articolo


Dominik Bärlocher
Dominik Bärlocher
Senior Editor, Zurigo
Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

Potrebbero interessarti anche questi articoli