Dipendente dall'Aromat: come una visita alla Knorr mi ha fatto rivalutare il mio consumo
Retroscena

Dipendente dall'Aromat: come una visita alla Knorr mi ha fatto rivalutare il mio consumo

Traduzione: Rebecca Vassella

I classici Knorr, come l'Aromat, sono spesso considerati poco salutari. È davvero così oppure ce li immaginiamo molto peggiori di quanto non lo siano in realtà? Ho potuto dare un'occhiata da vicino alla sede di Knorr – con conseguenze serie.

Nel castello delle fiabe dei miei sogni d'infanzia non danzano principesse. Non ci sono nemmeno creature mitiche che volano in giro. E neanche streghe che preparano pozioni misteriose. No, il mio castello dei sogni ospita la spezia preferita dalla popolazione svizzera: l'Aromat. Anche se ci sono dei miti – che vorrei rivelare – che circondano alcuni degli ingredienti dello stabilimento di produzione della Knorr a Thayngen SH.

Il castellano direttore dello stabilimento di Unilever Schweiz GmbH, Daniel Lötscher, mi accoglie al cancello d'ingresso. È più alto di me di una testa. E l'edificio di produzione di sei piani lo è ancora di più. È proprio da qui che partiamo.

Daniel Lötscher mi guida attraverso la sede Knorr fino all'edificio di produzione.
Daniel Lötscher mi guida attraverso la sede Knorr fino all'edificio di produzione.
Fonte: Christian Walker

Vengono consegnati verdure essiccate e sale, nonché ingredienti liquidi come oli e grassi. L'80% delle materie prime per i prodotti più popolari, come l'Aromat, proviene dalla Svizzera. Il restante 20% comprende spezie e lo spesso controverso olio di palma. Tuttavia, Lötscher sottolinea: «Acquistiamo solo olio di palma certificato RSPO. Con questo sistema di certificazione globale, i membri si impegnano a rispettare i requisiti di sostenibilità lungo l'intera catena di fornitura, i quali vengono controllati regolarmente».

Un software guida le materie prime dai sili al posto giusto per mescolare spezie, zuppe e salse.
Un software guida le materie prime dai sili al posto giusto per mescolare spezie, zuppe e salse.
Fonte: Christian Walker

Passiamo davanti a colossali sili pieni di estratti di carne, farina, zucchero, fecola di patate e glutammato, i quali vengono utilizzati per mescolare otto diversi condimenti di Aromat e decine di zuppe e salse. «Per le persone allergiche è fondamentale poter separare rigorosamente le materie prime e tracciarle durante tutte le fasi di produzione», afferma Lötscher. Il software è responsabile di questo. Infatti, pesa la quantità giusta dal silo giusto e indirizza le materie prime a un piano inferiore. Scendiamo anche noi – lì dove «nasce» l'Aromat.

Daniel Lötscher spiega a cosa prestano attenzione per le persone allergiche.
Daniel Lötscher spiega a cosa prestano attenzione per le persone allergiche.
Fonte: Christian Walker

Grasso e glutammato, altrimenti rimane insipido

Ci avviciniamo lentamente a un enorme contenitore in metallo con una capacità di 800 chilogrammi. Attraverso una piccola finestra posso guardare all'interno: migliaia e migliaia di granelli di Aromat danzano davanti ai miei occhi. «Facciamo vorticare i componenti con l'aria calda, in modo da non farli aggregare», spiega Lötscher.

In questo contenitore si mescola l'Aromat. Il sapore è ancora completamente insipido.
In questo contenitore si mescola l'Aromat. Il sapore è ancora completamente insipido.
Fonte: Christian Walker

Poi indica i tubi sul soffitto. Il sale, il lattosio e l'amido di frumento vengono immessi dai sili nella caldaia attraverso questi bypass. Una miscela di lievito liquido e grasso aromatico passa attraverso un altro tubo. «La composizione esatta è il nostro grande segreto», dice Lötscher, diventando serio. Rivela però che il grasso inizialmente liquido fa sì che alcuni componenti dell'Aromat si attacchino tra loro e che il condimento diventi più grossolano. In questo modo viene esaltato il sapore.

I tubi trasportano altri ingredienti al contenitore dell'Aromat.
I tubi trasportano altri ingredienti al contenitore dell'Aromat.
Fonte: Christian Walker

A proposito di sapore: il glutammato o l'estratto di lievito vengono utilizzati per fornire umami (il quinto gusto fondamentale accanto a salato, acido, amaro e dolce) all'Aromat. Il glutammato è stato a lungo controverso in quanto sospettato di favorire malattie come il Parkinson, l'Alzheimer e persino il cancro. «In passato non ci piaceva parlarne. Oggi è diverso, perché sappiamo che il glutammato è innocuo», afferma Daniel Lötscher. Lo stato attuale della ricerca gli dà ragione: con una dieta equilibrata e una quantità normale di consumo (me lo segno per dopo), il glutammato non comporta alcun rischio per la salute.

Ciononostante, le persone continuano a segnalare intolleranze. Ad alcune, ad esempio, sembra scatenare il mal di testa. Si dice anche che disturbi il senso naturale del gusto, così che i prodotti naturali vengono percepiti come insipidi. Per tutti coloro che vogliono evitare il glutammato, Knorr produce Aromat con estratto di lievito.

L'estratto di lievito è il concentrato degli ingredienti solubili delle cellule di lievito. Contiene anche glutammato, ma non nella sua forma pura. Su carta, l'estratto di lievito non è un additivo alimentare né deve essere etichettato come esaltatore di sapidità. In realtà, però, fa proprio questo: esalta il sapore dei cibi.

Se solo mia madre lo avesse saputo...

Infanzia senza il condimento giallo

Quando una volta stavo tornando a casa dalla scuola elementare, più di 20 anni fa, mi diede la brutta notizia: «Non c'è più Aromat». Non riuscivo più a parlare dallo shock. All'epoca ero proprio dipendente dal condimento giallo. La cosa che preferivo era leccarlo direttamente dalla mano (alternandolo con l'Ovomaltina). Ma la resistenza era inutile. Mia madre era convinta che il condimento a base di glutammato non fosse salutare. Al suo posto, consumavamo invece Plantarom senza esaltatori di sapidità. Dopo aver protestato a lungo, alla fine mi sono abituata. Tanto che, quando mi sono trasferita per conto mio, non ho mai comprato l'Aromat. La situazione cambierà?

Il giallo dell'Aromat

Ritorniamo al luogo di produzione di Thayngen: la miscela di spezie nella caldaia davanti a me non ha ancora l'aspetto dell'Aromat. Non c'è da stupirsi: manca il colore. Si avvicina poi un ragazzo che tra le mani tiene un sacchetto di spezie da 20 chilogrammi con aglio, cipolle, semi di sedano, chiodi di garofano, foglie di alloro e curcuma, tutti in polvere. Versa con cura il contenuto nella caldaia. Guardo con occhi spalancati i grani danzanti che diventano gialli grazie alla curcuma. Posso letteralmente sentirne il sapore sulla mia lingua... aspetta, non siamo ancora a quel punto! Per prima cosa, il condimento giallo deve scendere di un altro piano.

L'Aromat prende il suo colore giallo brillante dalla curcuma.
L'Aromat prende il suo colore giallo brillante dalla curcuma.
Fonte: Immagine. Christian Walker

Ultima tappa: il grande riempimento

Il reparto di confezionamento è un alveare di attività. I contenitori in lattina gialli sfrecciano intorno a noi su tapis roulant. 1... 2... 3... ogni secondo, una macchina riempie i contenitori, li agita, li pesa, li incapsula e li scansiona a 360° per individuare eventuali difetti di produzione. Infine, attacca l'etichetta sul coperchio. E, ancora una volta, essenziale per le persone allergiche: il software controlla se i contenitori che non possono contenere sedano, ad esempio, ne sono davvero privi. Knorr produce ogni giorno circa 50 000 dosi di Aromat.

La macchina riempie i contenitori di Aromat ogni secondo.
La macchina riempie i contenitori di Aromat ogni secondo.
Fonte: Christian Walker

Affianco, una macchina simile riempie ogni giorno oltre 100 000 confezioni di zuppe e salse. Questo bypass, però, aggiunge anche alcuni ingredienti, come pezzi di cipolla, alla fine del riempimento. «In questo modo i pezzi rimangono interi», afferma Daniel Lötscher. «Ma le verdure secche non possono competere con quelle fresche, vero?», voglio sapere. Lötscher concorda sul fatto che alcune vitamine si perdono durante il processo di essiccazione. Tuttavia, questo vale anche per le verdure fresche in frigorifero. I valori nutrizionali sono chiaramente visibili sulla busta. «Il consumo in grandi quantità di zuppe confezionate è salutare», afferma Lötscher.

Anche le buste di zuppa vengono riempite in un attimo.
Anche le buste di zuppa vengono riempite in un attimo.
Fonte: Christian Walker

Poi, il direttore dello stabilimento mostra come una macchina piega, riempie e sigilla le confezioni. Knorr sta attualmente lavorando per rendere le confezioni di zuppa completamente riciclabili. Tuttavia, proprio il bestseller di tutte le zuppe sta mettendo i bastoni tra le ruote: «La confezione della zuppa ai vermicelli viene perforata a causa dei pezzi di carne perché troppo affilati», dice Lötscher con un sorriso. Devono ancora trovare una soluzione adatta.

Dalla salsiccia di piselli alla storia di successo

Quando Carl Heinrich Knorr aprì la sede svizzera a Thayngen nel 1907, il successo non fu immediato. La prima invenzione di Knorr, la salsiccia di piselli, è stata lanciata nella sua sede a Heilbronn nel 1889 e si trattava di una miscela essiccata di farina di piselli, pancetta, cipolle e spezie pressata in tubi intestinali. Dopodiché è stata aggiunta un po' d'acqua per trasformarla in una zuppa cremosa.

Tutto è iniziato con la salsiccia di piselli.
Tutto è iniziato con la salsiccia di piselli.
Fonte: Christian Walker

La vera svolta di Knorr avvenne solo nel dopoguerra: con la minestra in busta. Per le donne dell'epoca era una salvezza. Poiché l'economia stava toccando il fondo, molte di loro avevano un'occupazione retribuita. Inoltre, stava ancora sempre a loro preparare la cena. Con la zuppa in busta, il tutto diventò più facile e veloce. Tuttavia, va detto che, anche se Knorr (e quasi contemporaneamente Maggi) ha portato la zuppa in busta alle masse, non l'ha inventata.

...fu il farmacista e imprenditore tedesco Friedrich Heinrich Rudolf Scheller. Rielaborò una miscela di salsicce di piselli con cui la Prussia riforniva i propri soldati durante la guerra del 1870/71. Anche se i militari rifiutarono l'invenzione di Scheller, l'imprenditore turingio non si scoraggiò e produsse le sue «zuppe condensate» a partire dal 1872. Il declino è iniziato quando Knorr e Maggi hanno iniziato a produrre i propri prodotti pronti.

Il secondo grande successo di Knorr arriva nel 1953, poco prima del condimento Fondor di Maggi: l'Aromat. Per la prima volta, il condimento in un contenitore di nuova concezione era facile da dosare. Poiché il condimento di Knorr veniva distribuito ai ristoranti come condimento da tavola, il gusto Aromat si è presto diffuso in tutta la Svizzera.

E la marcia trionfale del condimento giallo non si è ancora fermata tutt'oggi. Al contrario. Secondo Blue News, quando all'inizio di quest'anno si è verificata una «carenza di Aromat», l'animo della gente ha cominciato a ribollire. Senza Aromat, nella maggior parte delle cucine svizzere manca qualcosa.

Non è solo un condimento per profani

È ovvio che la cucina di Knorr non sarebbe completa senza il condimento giallo. Ai fornelli del reparto Food Solutions di Unilever c'è un simpatico signore anziano con i baffi: Josef Tschigg lavora come consulente. Ha già lavorato per il Baur au Lac e per l'Ambasciata svizzera a Washington. Insegna a cuochi e cuoche di tutta la Svizzera. Tra le altre cose, insegna loro come ottimizzare i processi di cucina e perfezionare i piatti, naturalmente utilizzando i prodotti Knorr.

La cosa mi sorprende, pensavo che i ristoratori non usassero Aromat o zuppe confezionate. Tschigg ride e dice: «Sì, invece. Molti chef utilizzano i prodotti come base o componente. Poi aggiungono il loro tocco personale, ad esempio un po' di latte di cocco alla zuppa di curry».

Josef Tschigg rivela come gli chef utilizzano i prodotti Knorr.
Josef Tschigg rivela come gli chef utilizzano i prodotti Knorr.
Fonte: Christian Walker

Ha fatto lo stesso per me: ha cucinato con l'Aromat. Tschigg preleva la crema di spinaci da una padella fumante e vi mette sopra un uovo onsen. Lo aromatizza con un po' di Aromat originale. Prepara anche un pane all'aglio con aglio fresco, combinato con l'Aromat all'aglio (un prodotto nuovo). Il piatto principale consiste in spaghetti all'arrabbiata con polpette di carne, condite con Aromat al peperoncino (anche questo è un prodotto nuovo).

Josef Tschigg condisce la crema di spinaci e il pane all'aglio con peperoncino e aglio in polvere...
Josef Tschigg condisce la crema di spinaci e il pane all'aglio con peperoncino e aglio in polvere...
Fonte: Christian Walker
...e l'uovo onsen con un pizzico di Aromat originale.
...e l'uovo onsen con un pizzico di Aromat originale.
Fonte: Christian Walker

L'uovo onsen ha un sapore delizioso: uova e Aromat sono sempre stati una combinazione perfetta. Non noto l'Aromat all'aglio, ma d'altronde l'aglio fresco è imbattibile. Tuttavia, l'Aromat al peperoncino ha una piacevole e leggera piccantezza, proprio come piace a me.

Tutto finisce con un eccesso di Aromat

Quando salgo sul treno a Thayngen, lascio che gli ultimi sapori si sciolgano sulla mia lingua. E inizio a rivalutare il mio consumo di Aromat. Forse posso usarlo di tanto in tanto. Potrei anche usare le zuppe in busta come ingrediente ogni tanto, insieme a verdure fresche. Naturalmente in modo moderato.

Haha. Aromat e moderazione. Questa è bella.

Così la sera mi trovo seduta sul divano, con un barattolo di condimento appena aperto in una mano e una montagna di Aromat nell'altra. «Mamma mia, che bontà», respiro attraverso il mio palato arido. Il consumo moderato inizierà domani.

Una manciata di Aromat è tutto ciò di cui ho bisogno. O due? O tre? O sette?
Una manciata di Aromat è tutto ciò di cui ho bisogno. O due? O tre? O sette?
Fonte: Darina Schweizer
Knorr Aromat originale (90 g)
Sale + Spezie
Sconto sulla quantità
2.85 da 4 Pezzi 31.67/1kg

Knorr Aromat originale

90 g

Knorr Aromat all'aglio (90 g)
Sale + Spezie
Sconto sulla quantità
2.95 da 4 Pezzi 32.78/1kg

Knorr Aromat all'aglio

90 g

Knorr Aromat al peperoncino (90 g)
Sale + Spezie
Sconto sulla quantità
3.40 da 4 Pezzi 37.78/1kg

Knorr Aromat al peperoncino

90 g

Knorr Aromat originale (90 g)
Sconto sulla quantità
2.85 da 4 Pezzi 31.67/1kg

Knorr Aromat originale

90 g

Knorr Aromat all'aglio (90 g)
Sconto sulla quantità
2.95 da 4 Pezzi 32.78/1kg

Knorr Aromat all'aglio

90 g

Knorr Aromat al peperoncino (90 g)
Sconto sulla quantità
3.40 da 4 Pezzi 37.78/1kg

Knorr Aromat al peperoncino

90 g

Cosa ne pensi di Aromat e delle zuppe in busta? Ti tornano in mente dei ricordi? Fammelo sapere lasciando un commento!

A 136 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Una ragazza di città, tornata dalla campagna alla vita urbana che ha trasformato la sua mansarda in una casa al mare con aloe e fari. Amante degli animali e interessata alla psicologia, ha un aspetto innocuo, un umorismo nero e un gusto criminale per i libri. Un giorno vorrebbe essere in grado di scoccare una freccia come Mulan. 


Per la casa
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Cibo
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

Commenti

Avatar