Come (non) fotografare uno specchio

Come (non) fotografare uno specchio

David Lee
Zurigo, il 24.06.2019
Traduzione: Sanela Dragulovic
Sarebbe così facile. Ma perché essere facile quando può essere complicato?

Pensavo che non fosse troppo difficile fotografare uno specchio. Basta prendere una macchina fotografica, inquadrare lo specchio e scattare la foto. Viene fatto un milione di volte al giorno. Suppongo che lo specchio sia l'oggetto più fotografato al mondo.

E il problema è proprio questo: l’abitudine. Probabilmente le persone sono così abituate a fotografare gli specchi con il loro riflesso che non sanno (più) farne a meno. In altre parole: come dovrebbero fotografare lo specchio senza che si veda la loro immagine riflessa. Ad esempio, per vendere lo specchio in un annuncio online.

Sarebbe molto semplice: al posto di mettersi davanti lo specchio, ci si mette di fianco e lo si fotografa in diagonale dal lato. Se lo specchio è sul pavimento ed è rivolto verso il soffitto, in realtà non rivela nulla che non dovrebbe. Su Ricardo, la maggior parte delle persone lo sa bene.

Ecco come si fa!
Ecco come si fa!
Fonte: ricardo.ch

Ma perché fare le cose facili quando possono essere complicate? Ecco alcune immagini di persone che non vogliono rendersi riconoscibili nella vendita di specchi. Incredibile quanto si sforzano e quanto diventano creativi.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Un po' imbarazzante, tuttavia l’obiettivo è raggiunto!

nessuna informazione disponibile su questa immagine

I vampiri e Spiderman hanno sicuramente un vantaggio.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Si può fare anche così.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Non così invece.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

«Se non ti vedo, non mi vedi nemmeno tu», non ha mai funzionato, nemmeno da bambino?

Vuoi altre idee? Su Reddit trovi (la cosa non sorprende) un inesauribile sfilza di foto di specchi a dir poco strane.

A 36 persone piace questo articolo


David Lee
David Lee
Senior Editor, Zurigo
Il mio interesse per il mondo IT e lo scrivere mi hanno portato molto presto a lavorare nel giornalismo tecnologico (2000). Mi interessa come possiamo usare la tecnologia senza essere usati a nostra volta. Fuori dall'ufficio sono un musicista che combina un talento mediocre con un entusiamso eccessivo.

Potrebbero interessarti anche questi articoli