Una tendenza contemporanea: vibratori che non urlano con insistenza se sono fatti per il sesso maschile o femminile.
Una tendenza contemporanea: vibratori che non urlano con insistenza se sono fatti per il sesso maschile o femminile.
Novità e trend

Quando gli hardware diventano meno hard

Pia Seidel
Zurigo, il 29.04.2019
La tecnologia dovrebbe inserirsi perfettamente nella nostra quotidianità in casa. Ciò vale anche per i Love toy in camera da letto.

Ho sempre considerato il vibratore come una di quelle cose dal carattere poco estetico che bisogna nascondere nel cassetto. Ma i Love toy del giovane brand Dame sono diversi. Hanno un design dalle forme talmente lineari e neutre che puoi tranquillamente appoggiarli sullo scaffale o sul comodino, perché sembrano oggetti decorativi.

Dietro ai prodotti di questo marchio troviamo il terapista sessuale Alex Fine e l'ingegnere Janet Lieberman. I loro hardware sembrano meno hard e si fondono perfettamente con l’arredamento di casa. Hanno forme lineari e di carattere neutro. Non urlano con insistenza se sono fatti per il sesso maschile o femminile. Te lo fanno capire con discrezione.

Iniziamo a pensare diversamente

«Pom» è uno dei Sex toy creati da Alex Fine e Janet Lieberman.
«Pom» è uno dei Sex toy creati da Alex Fine e Janet Lieberman.

Cosa fa di diverso Dame rispetto alle altri marchi di Sex toy? Riesce a formare una grande Community che chiama Dame Labs e le chiede consiglio prima del lancio di ogni prodotto. Durante le discussioni, i fondatori scoprono che la maggior parte dei tester raggiunge l’apice del piacere tramite la stimolazione del clitoride. Per questo motivo sviluppano vibratori con forme diverse da quella di un pene. «Fin», ad esempio, sembra un anello, «Eva» è una figura amorfa con due braccia e «Pom» ricorda la forma di un uovo. Questi vibratori si allontano dagli stereotipi anche dal punto di vista cromatico: a differenza dei modelli tradizionali, i Love toy Dame sono disponibili in colori neutri come prugna, giada, bianco o verde.

Non sai cos’è finche non lo conosci...
Non sai cos’è finche non lo conosci...
nessuna informazione disponibile su questa immagine

Le loro funzioni non deludono le loro forme: i vibratori tradizionali normalmente sono dotati di una scocca dura all’interno che protegge la parte elettronica. Il motore e la scheda elettronica del vibratore Pom necessitano solo di un guscio in silicone, poiché i fili che collegano i singoli componenti sono già avvolti da una gomma protettiva. Cosa che rende l'alloggiamento morbido, flessibile e impermeabile. Grazie alla sua forma ergonomica, riesci a tenerlo comodamente in mano e imitare i suoi movimenti con le varie funzioni. Il controller è posizionato in modo da facilitare il passaggio da un'impostazione all'altra.

«Body Positivity»

Il label Dame ha un atteggiamento sorprendentemente fresco anche dal punto di vista del linguaggio visivo. Il mercato dei Sex toy normalmente ci sommerge di immagini sessuali con parti intime in bella vista. Al contrario, Pom e Fin vengono messi in scena come in una rivista di moda o di un lookbook di gioielli. Le foto mostrano solo singole parti del corpo nudo o anche vestito delle modelle e hanno una luce morbida e ricercata.

nessuna informazione disponibile su questa immagine
Fin è come un anello che diventa parte di te o del tuo partner.
Fin è come un anello che diventa parte di te o del tuo partner.

A differenza dei Sex toy tradizionali, Dame mostra su Instagram corpi nudi di vario tipo e di tutte le fasce di età. In tal senso il marchio promuove il trend di «Body Positivity». Le immagini hanno un aspetto naturale e sembrano essere state scattate senza l’ausilio di troppi filtri o programmi editing.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Un nuovo nome

Le novità di Dame non finiscono qui, perché i fondatori del brand hanno elaborato anche una nuova formulazione per questo genere di prodotti: li chiamano «Wellness Toys». Sembrerà meno sexy, ma è pur sempre vero. Dopo tutto, i vibratori dovrebbero stimolare e contribuire al benessere degli utenti. Con tutto ciò, questa azienda del benessere si distingue nettamente dalla concorrenza.

Dare il buon esempio

Il design può aiutare ad affrontare argomenti tabù. E oggi diverse aziende del settore si stanno dedicando a elaborare un nuovo look per i propri Love toy. Questa tendenza aiuta a superare i vecchi tabù sul piacere femminile. A mio parere si tratta di un’evoluzione positiva. Perché personalmente compro solo oggetti che mi attraggono visivamente. Più belli sono i nuovi vibratori, maggiore è la possibilità che in futuro essi siano accettati ovunque allo stesso modo. Che si tratti di una nuvola o di un anello da dito: ce n'è per tutti i gusti.

La nuova veste dei Love toy

Cosa ne pensi dei Love toy che sembrano oggetti design di carattere neutro?

  • Mi piacciono
    63%
  • Li trovo strani
    36%

Il concorso è terminato.

Ti è piaciuto il mio articolo? Clicca su «Segui l’autore» nel mio profilo di redattrice per non perderti i miei prossimi articoli. Grazie per il tuo interesse!

A 11 persone piace questo articolo


Pia Seidel
Pia Seidel
Senior Editor, Zurigo

«Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L'altro è pensare che ogni cosa è un miracolo.» – Albert Einstein


Potrebbero interessarti anche questi articoli