RecensioneInformatica

Mountain Everest 60: la piccola tastiera con tastierino numerico agganciabile convince nel test

Kevin Hofer
Zurigo, il 21.06.2022
Traduzione: Leandra Amato

Con l'Everest 60, il produttore Mountain offre una tastiera ben rifinita in un piccolo formato che, grazie al tastierino numerico collegabile, dovrebbe piacere anche a molti utenti Excel.

Adoro le tastiere di piccole dimensioni. La maggior parte delle persone non riesce a capirlo perché a queste tastiere manca il tastierino numerico. Con l'Everest 60 di Mountain, anche i fan dei tastierini numerici non hanno più scuse per provare una tastiera di piccole dimensioni. Infatti, questa è dotata di un elemento agganciabile per tutti gli appassionati di Excel. Il risultato è una tastiera modulare difficile da criticare, se non ad alto livello.

Everest 60 (Ing. Int., Cablato)
149.–
Mountain Everest 60 (Ing. Int., Cablato)
Everest 60 Num Pad con illuminazione RGB - Linear 45 (Tastierino numerico)
58.70
Mountain Everest 60 Num Pad con illuminazione RGB - Linear 45 (Tastierino numerico)
Grazie al sistema modulare, il tastierino numerico opzionale dell'Everest 60 può essere fissato anche a sinistra.
Grazie al sistema modulare, il tastierino numerico opzionale dell'Everest 60 può essere fissato anche a sinistra.

Ecco come si digita sull'Everest 60

L'Everest 60 è una cosiddetta tastiera tray-mount con interruttori visibili lateralmente. La piastra di copertura in alluminio e il circuito stampato su cui sono montati gli interruttori sono collegati direttamente alla parte inferiore dell'alloggiamento.

Questo tipo di tastiera ha un feedback piuttosto duro quando si digita e non consente di premere i tasti fino in fondo. Per me è troppo difficile scrivere a lungo, ma è una questione di gusti.

Nel video puoi ascoltare il suono della tastiera durante la digitazione:

L'Everest 60 ha un suono piuttosto coibentato, ma ha comunque un suo carattere. Al suo interno sono presenti diversi strati di materiale isolante: uno strato di silicone sul fondo, la schiuma per il circuito stampato subito sopra e lo stesso materiale tra il circuito stampato e la piastra di copertura. Mi piace il suono, per essere una tastiera prefabbricata.

Anche gli stabilizzatori, quegli elementi che tengono in equilibrio i tasti lunghi, non fanno rumore. La barra spaziatrice e il tasto Backspace emettono un ticchettio quando vengono premuti.

Mountain inserisce tasti freccia dedicati in un fattore di forma del 60%, solitamente assenti in tastiere di questo tipo. A tal fine, il produttore ha accorciato i tasti ausiliari (Alt, Shift, Fn e così via) sul lato destro. Sono tutti larghi una sola unità, la stessa dimensione dei tasti delle lettere. Quindi tutto sembra compresso. In particolare, il tasto Shift corto richiede un po' di tempo per abituarsi. All'inizio, sbaglio spesso a digitare. Trovo inoltre difficile abituarsi alla posizione speciale del pulsante Delete in basso a destra.

Il tasto Shift corto richiede un po' di tempo per abituarsi.
Il tasto Shift corto richiede un po' di tempo per abituarsi.

Come avrai notato dalle immagini, il mio esemplare di prova dell'Everest 60 è dotato di layout ANSI con mappatura dei tasti USA. Al momento, la tastiera non è ancora disponibile nel layout ISO.

Caratteristiche e accessori

L'Everest 60, compreso il tastierino numerico opzionale, è un sistema a sé stante. Non è quindi compatibile con l'Everest Core e i suoi accessori. Ciò è dovuto ai bordi leggermente più stretti del modello 60.

Per il resto l'Everest 60 è praticamente identica alla Core. Dispone inoltre di tre porte USB-C sul retro. In questo modo è possibile decidere se collegare il cavo USB a spirale in dotazione o il proprio cavo a sinistra, al centro o a destra. Purtroppo, le connessioni non supportano il passthrough. Quindi non puoi collegare altri dispositivi al computer tramite la tastiera.

Grazie ai piedini magnetici, è possibile regolare l'angolo di inclinazione.
Grazie ai piedini magnetici, è possibile regolare l'angolo di inclinazione.

Sono tornati anche i piedini magnetici per modificare l'angolo di digitazione. Si tratta di una caratteristica piacevole e sembra essere di qualità superiore rispetto ai piedini pieghevoli in plastica presenti sulla maggior parte delle tastiere.

A proposito di plastica: a parte la piastra superiore in alluminio spazzolato, l'Everest 60 è realizzata in plastica. Questo vale anche per le coperture laterali delle porte USB-C a cui si aggancia il tastierino numerico.

All Things RGB – la striscia di LED si estende intorno all'intera tastiera.
All Things RGB – la striscia di LED si estende intorno all'intera tastiera.

La plastica è separata dalla piastra di alluminio da una striscia di LED RGB che corre intorno alla tastiera. Non sono un fan dell'RGB, ma è davvero bello quando aggancio il tastierino numerico e lo spettacolo luminoso continua senza soluzione di continuità intorno al tastierino numerico. Gli interruttori a vista rendono l'illuminazione ancora più intensa.

Nel complesso, la lavorazione della tastiera è molto buona.

Tastiere, interruttori e stabilizzatori

A differenza della Core, Mountain utilizza i propri interruttori per il modello 60. Il mio campione di prova è stato fornito con il Mountain Linear 45. Un interruttore lineare lubrificato di fabbrica con una forza di rilascio di 45 grammi. L'hub dei tasti è di due millimetri, mentre quello totale è di quattro millimetri. L'interruttore ha tre pin, quindi è un interruttore plate mount. Tuttavia, la scheda Everest 60 supporta anche interruttori per montaggio su scheda con cinque pin. La parte superiore dell'interruttore è realizzata in policarbonato trasparente, che lascia trasparire meglio l'illuminazione a LED. Gli interruttori possono essere sostituiti in modo rapido e semplice grazie alla scheda hot-swap.

Grazie alla scheda hot-swap, gli interruttori lineari Mountain 45 possono essere sostituiti in modo rapido e semplice.
Grazie alla scheda hot-swap, gli interruttori lineari Mountain 45 possono essere sostituiti in modo rapido e semplice.

Gli interruttori non sono male nel complesso. Il lubrificante fa il suo lavoro e si sentono relativamente morbidi quando vengono premuti. Purtroppo, la molla produce un rumore molto udibile che mi infastidisce. Tuttavia, se hai l'abitudine di utilizzare gli interruttori delle tastiere prefabbricate e ti piacciono i tasti lineari leggeri, apprezzerai sicuramente questi interruttori.

Mountain ha migliorato i keycap. Con l'Everest Core, sono stati il mio principale punto critico. Anche i keycap dell'Everest 60 non mi convincono del tutto. Sono semplicemente ok. Al posto della plastica ABS, ora sono realizzati in plastica PBT. Questo tende ad attirare meno rapidamente le impronte digitali. I keycap vengono realizzati con un processo a doppia iniezione. Le etichette sono trasparenti e lasciano trasparire la luce RGB.

Le scritte piccole sul tasto Shift rispetto al tasto Fn mi infastidiscono.
Le scritte piccole sul tasto Shift rispetto al tasto Fn mi infastidiscono.

Tuttavia, le etichette non sono coerenti e non si trovano sempre nello stesso punto del keycap. Inoltre, non sono sempre della stessa dimensione. Sul tasto Shift corto e sul lato destro le lettere sono piccole, ma sul tasto Fn, posto in diagonale, sono enormi. Che nervoso!

Mountain installa i cosiddetti stabilizzatori plate mount, che sono fissati alla piastra di copertura e non alla scheda. Di norma, questi stabilizzatori tendono a vibrare durante la digitazione. Questo non è il caso del modello 60 perché sono lubrificati. Un cuscinetto di smorzamento che il produttore applica al circuito stampato riduce ulteriormente il ticchettio durante la digitazione. Mountain mostra una grande attenzione per i dettagli. Purtroppo, gli stabilizzatori del mio esemplare di prova producono un ticchettio dopo alcuni giorni di digitazione. Anche il tasto Shift destro risulta molle e sembra che si impunti leggermente quando viene premuto. Questo è un segno di eccesso di lubrificante.

L'elemento nero nel foro a sinistra dello stabilizzatore lubrificato è un cuscinetto di smorzamento. Questo fa sì che gli stabilizzatori facciano meno rumore.
L'elemento nero nel foro a sinistra dello stabilizzatore lubrificato è un cuscinetto di smorzamento. Questo fa sì che gli stabilizzatori facciano meno rumore.

Il tastierino numerico

È disponibile un tastierino numerico opzionale per la tastiera, che può essere collegato a sinistra o a destra. L'Everest dovrebbe quindi piacere anche agli appassionati di tastiere full-size. Se si collega il tastierino numerico, l'unica cosa che manca sono i tasti dedicati F e di navigazione. Tuttavia, è possibile raggiungerli entrambi in modo rapido e comodo tramite il tasto Fn.

Con questo cursore, posso estendere una porta USB-C a sinistra o a destra e agganciare il tastierino numerico alla tastiera.
Con questo cursore, posso estendere una porta USB-C a sinistra o a destra e agganciare il tastierino numerico alla tastiera.

Il meccanismo di aggancio funziona come quello dell'Everest Core. Un cursore sul lato inferiore del dispositivo consente di rimuovere la porta USB-C per montarla a destra o a sinistra. Con un cavo appropriato, puoi anche posizionare il tastierino numerico più lontano dalla tastiera sulla scrivania.

Il tastierino numerico opzionale è chiaramente il punto di forza dell'Everest 60.
Il tastierino numerico opzionale è chiaramente il punto di forza dell'Everest 60.

Anche quando è collegata, la tastiera consente di risparmiare molto spazio sulla scrivania. Quindi è solo di circa 55 millimetri più lunga della mia Ikki68 Aurora, una tastiera al 65%. Quando sposto la scheda, il tastierino numerico si attacca alla 60. Se sollevo la tastiera al centro, rimane fisso. Solo quando sollevo gli elementi collegati lateralmente con entrambe le mani il tastierino numerico si allenta.

Ecco un confronto di dimensioni con la mia Ikki68 Aurora, una tastiera al 65%.
Ecco un confronto di dimensioni con la mia Ikki68 Aurora, una tastiera al 65%.

Base Camp o il software

Come per l'Everest Core, per personalizzare l'Everest 60 è necessario il software proprietario Base Camp, dove puoi regolare l'illuminazione, riassegnare i tasti e creare macro.

Il software è troppo confuso per me.
Il software è troppo confuso per me.

Nel complesso, il software è solido. Nel mio test ha sempre funzionato. Tuttavia, non sono un fan del suo design né della sua costruzione. Sembra tutto un po' confuso.

Niente male

Nel complesso, l'Everest 60 è una buona tastiera in formato ridotto. Soprattutto con il tastierino numerico, è un acquisto consigliato. È perfetta sia per giocare che per lavorare. Quando si gioca, la tastiera è vicina al mouse, mentre quando si lavora, si aggancia il tastierino numerico.

I punti critici riguardano gli stabilizzatori e i keycap. Per il resto, non c'è nulla da criticare. L'aggancio del tastierino numerico è semplicemente geniale. Anche i fan dell'RGB sono stati ascoltati. Con hot-swap, interruttori solidi e buona fattura, l'Everest 60 è divertente da usare.

Raccomando la 60 soprattutto in combinazione con il tastierino numerico. Ma l'Everest 60 ha una concorrenza troppo forte da parte di altri produttori. Preferirei la GMMK2, recentemente testata, nel formato 65 – soprattutto a causa della disposizione particolare dei tasti Shift e Delete della 60. L'Everest ha anche un prezzo superiore a quello della GMMK 2, con o senza tastierino numerico.

Se leggi regolarmente i miei articoli, sai che attualmente scrivo con una tastiera split-ortho. Questa recensione è stata scritta nel periodo precedente all'esperimento.

A 15 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Tecnologia e società mi affascinano. Combinarle entrambe e osservarle da punti di vista differenti sono la mia passione.


Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader