La sveglia per bambini a dura prova

La sveglia per bambini a dura prova

Martin Jungfer
Zurigo, il 19.03.2021
Traduzione: Sanela Dragulovic
Questa dovrebbe essere la prima sveglia progettata con i bambini per i bambini. Almeno è quanto afferma il produttore. Ho testato personalmente quello che Kid'Sleep può davvero fare e ti racconto la mia esperienza nell’articolo che segue.

Wow, una «sveglia educativa»! La pubblicità del produttore ha fatto colpo su di me, dopo tutto voglio essere un papà responsabile per mia figlia. Devo assolutamente avere questa sveglia. Solo il meglio per la nostra bambina!

E così ho acquistato la sveglia per bambini Kid’Sleep di Claessens’Kids. Voglio proprio scoprire se mantiene le promesse elencate nel fiorito linguaggio pubblicitario sul sito web. O almeno in parte. Tra l’altro, l’aggeggio costa molto di più di un semplice orologio con funzione di sveglia.

Nella descrizione del prodotto trovi tutte le informazioni su cosa può fare Kid’Sleep. In questo articolo parlerò solo della mia esperienza d’utilizzo durata qualche settimana. Naturalmente, non l'ho provato da solo, dipendeva dalla cooperazione di mia figlia di sei anni e dal suo umore, a volte ottimo, altre pessimo. Usavamo la sveglia per svegliarla la mattina o metterla a letto la sera.

Cosa si vede sul quadrante della sveglia?

La sveglia è fatta per i bambini a partire dai cinque anni, l'età in cui iniziano a leggere l’ora, una questione molto complessa. Un giorno ha 24 ore, un'ora 60 minuti, e al giorno una lancetta compie due giri, l'altra 24. Si sente parlare di «e dieci», «un quarto alle» e altre stranezze simili. Come detto, è complicato. Al più tardi in seconda elementare, i bambini dovrebbero aver imparato a leggere l’ora. Se ora ti viene spontaneamente voglia di insegnare al tuo bambino a leggere l’ora, in giro è possibile trovare materiale didattico di ogni genere.

Gli sviluppatori del prodotto Claessens'Kids erano ovviamente consapevoli della complessità del concetto. Pertanto, c'è un classico orologio analogico con i numeri che segnano ogni ora a intervalli di cinque minuti. E in più un display digitale. A destra, un display giorno/notte con illuminazione dovrebbe aiutare il bambino a capire se è ora di alzarsi e intrattenere i genitori o se deve rimanere ancora a letto.

La sveglia per bambini è composta di un orologio analogico ben fatto, un orologio digitale troppo piccolo e l'indicazione se è ora di dormire o di giocare.
La sveglia per bambini è composta di un orologio analogico ben fatto, un orologio digitale troppo piccolo e l'indicazione se è ora di dormire o di giocare.

Il tuo bambino può far illuminare il quadrante dell'orologio e il display digitale in basso premendo il pulsante a fungo in alto. Cinque secondi di luminosità devono essere sufficienti per leggere l'ora. Altrimenti: premere una seconda volta.

Come si usa la sveglia?

La capacità di impostare l’ora su un display digitale è una delle tecniche culturali che stiamo sempre più perdendo grazie agli orologi radiocomandati e agli smartphone. Con la sveglia per bambini puoi applicare le tue conoscenze di vecchia data. Premere «Set» per due secondi, fino a quando il display dell'ora lampeggia. Quindi premere il tasto freccia fino a quando l'ora è corretta. Premere di nuovo «Set», stesso gioco con i minuti. E per finire di nuovo «Set». Fatto. O quasi. Il display digitale nasconde un'altra insidia: la modalità AM/PM. Devi assicurarti di selezionare la modalità 24h in modo che l'ora della sveglia impostata con la lancetta dell'orologio analogico sia corretta. Sembra complicato, e lo è. Gli orologi digitale e analogico non sono sincronizzati, ecco perché ci sono piccole variazioni nell’ora.

Una volta impostata l’ora, è possibile impostare anche l’ora della sveglia. Per fare questo, gira la manopola sul retro fino a quando la «lancetta della sveglia» si trova all'ora in cui desideri che il tuo bambino si svegli. Con l'orologio digitale, non è possibile programmare l'ora della sveglia.

Inoltre, l'indicatore del tempo di gioco e di sonno si attiva tramite un semplice tasto sul retro. Tuttavia, l'immagine della messa a letto si accende solo quando si attiva anche la sveglia, cioè la si imposta per suonare la mattina dopo. Anche questo sembra complicato, ed effettivamente lo è.

Tuttavia, alcune funzioni sono anche semplici. La sveglia dispone della funzione snooze. Quando la sveglia suona al mattino, il bambino può concedersi altri tre minuti di riposo fino al prossimo allarme. Per farlo, basta premere il pulsante a fungo che altrimenti attiva l'illuminazione.

Scegliere la giusta suoneria per la sveglia

Le tre opzioni di suoneria mi ricordano i tempi delle suonerie Jamba (Crazy Frog, per intenderci). In Kid’Sleep, la scelta è limitata a tre opzioni: treno, cucù e canto degli uccelli. Non importa quale sia la suoneria scelta, sono tutte orribili e hanno un suono metallico. Il cucù è irritante, il treno ti fa pensare di esserti addormentato vicino ai binari della stazione merci la sera prima e non nel tuo letto. Altro che un risveglio dolce.

Sul retro, ci sono tutti i tipi di manopole e interruttori, compreso quello che si usa per selezionare una delle suonerie.
Sul retro, ci sono tutti i tipi di manopole e interruttori, compreso quello che si usa per selezionare una delle suonerie.

Il mio verdetto

La sveglia per bambini è in gran parte ben pensata e con buone intenzioni. È possibile collegare la sveglia a una presa a muro, il che permette di risparmiare sulle batterie. Il display analogico dell'orologio fornisce le informazioni di cui i bambini hanno bisogno per imparare. È silenziosa, il tic tac non si sente. La visualizzazione dell'ora di andare a letto o dell'ora di alzarsi può aiutare i bambini a gestire meglio il tempo e a capire quando è ora di giocare o dormire. (Anche se la mia bambina di sei anni ignora tale debole autorità).

Il funzionamento della sveglia è però tutt'altro che intuitivo. Per impostarla correttamente, devi studiare a fondo le istruzioni. Non è particolarmente difficile, ma sono sicuro che potrebbe essere risolto in modo più semplice. Invece di treni o uccellini dal suono metallico e troppo forte, avrei preferito una bella melodia per il risveglio di mia figlia.

Fino a poco tempo fa, Claessens'Kids offriva la sveglia solo in rosa e blu, tuttavia, si è adattata ai tempi e ora offre anche una versione in grigio, rompendo i cliché di genere.

Non rimane che chiarire se acquistare questa sveglia sia veramente educativo. Credo che dipenda molto da bambino a bambino. Per nostra figlia è in generale una noia doversi alzare per andare a scuola. La sveglia e la sua sgradevole trilogia di suonerie tende purtroppo a intensificare questa frustrazione. Nei fine settimana, invece, il simbolo del sonno viene del tutto ignorato e già la mattina presto saltella in giro per casa.

Alcune alternative

Se hai bisogno di una luce notturna e di una sveglia, puoi comprarle anche separatamente. Noi, per esempio, usiamo una luce notturna Vava da quando è nata; l'ultimo modello dispone anche di nuove funzioni. Sono disponibili anche soluzioni più economiche per la luce notturna, soprattutto se si dispone di una presa di corrente in una posizione adatta. La luce notturna di Yeeglight è particolarmente popolare tra i genitori. La si può trovare per un terzo del prezzo della sveglia per bambini. Se ti serve anche una sveglia, non hai che l’imbarazzo della scelta. Io personalmente mi assicurerei che sia silenziosa e opterei per un display analogico. Il resto è questione di gusto e di prezzo.

Sensore luce notturna per prese
Sconto sulla quantità
14.10
Yeelight Sensore luce notturna per prese
Aikus
Sconto sulla quantità
21.30
TFA Aikus
Cane Eliot
Sconto sulla quantità
23.70
Egmont Cane Eliot
Corona
Sconto sulla quantità
15.–
Hama Corona

Se ti piace l'idea di una sveglia che indichi al bambino se è ora di alzarsi o andare a dormire, potrebbe valere la pena dare un’occhiata a Sam di Zazu. Come la sveglia di Claessens'Kid, questa sveglia dispone di una luce notturna integrata, combina la visualizzazione digitale e analogica dell’ora e ha, inoltre, un timer per la luce notturna.

Penso che la prossima volta testerò questo modello. E spero che le suonerie disponibili siano migliori.

A 9 persone piace questo articolo


Martin Jungfer
Martin Jungfer
Head of Content, Zurigo
Giornalista dal 1997 con sedi in Franconia, sul lago di Costanza, a Obvaldo e Nidvaldo e a Zurigo. Padre di famiglia dal 2014. Esperto in organizzazione editoriale e motivazione. Focus tematico sulla sostenibilità, strumenti per l'ufficio domestico, cose belle in casa, giocattoli creativi e articoli sportivi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli