Garmin «InReach»: per quali emergenze è stato utilizzato nel 2023?
Retroscena

Garmin «InReach»: per quali emergenze è stato utilizzato nel 2023?

Siri Schubert
12.3.2024
Traduzione: Nerea Buttacavoli

Il Garmin «InReach» accompagna spesso nelle avventure all'aperto, nelle spedizioni, in alto mare e negli sport di montagna. Si tratta di un dispositivo GPS che può essere utilizzato per inviare segnali di soccorso attraverso la rete satellitare. Il nuovo rapporto del 2023 sul Garmin «inReach» mostra come il servizio SOS è stato utilizzato dalle persone lo scorso anno.

Può accadere molto rapidamente: il tempo cambia, la visibilità diventa scarsa. Se poi si inciampa e ci si fa male, l'avventura del fine settimana in montagna si trasforma rapidamente in un'emergenza. Questi incidenti si verificano spesso in regioni in cui non c'è campo per la telefonia mobile. Oppure proprio quando la batteria dello smartphone è scarica. Dopo tutto, le emergenze nascono spesso da una serie di spiacevoli inconvenienti e incidenti. In altre parole, sbagliare strada durante un'escursione diventa un problema solo quando non c'è un percorso di ritorno sicuro e i mezzi di comunicazione convenzionali falliscono. Nel peggiore dei casi, possono verificarsi anche infortuni, condizioni ambientali difficili e altre circostanze potenzialmente letali.

Come il Garmin «InReach» aiuta in caso di emergenza

È qui che entra in gioco il Garmin «InReach Mini2» o i suoi predecessori. È collegato alla rete satellitare Iridium che, secondo il produttore, offre una copertura mondiale con 66 satelliti attivi. Consente, quindi, di inviare e ricevere messaggi di testo anche senza rete mobile. Con Multi-GNSS, la posizione viene determinata tramite tre sistemi satellitari: GPS, Galileo e QZSS. Secondo il produttore, la batteria dura fino a 100 ore in modalità standard e fino a 30 giorni in modalità di risparmio energetico.

In caso di emergenza, puoi premere il pulsante SOS che allerta un centro di soccorso sempre disponibile. L'avviso avviene con un breve messaggio che trasmette anche la tua posizione. Vengono informati anche i contatti memorizzati come contatti di emergenza. Puoi rimanere in contatto con i servizi di emergenza tramite SMS e condividere dettagli sul tipo di incidente, sul numero di vittime e su altri particolari. Il servizio di emergenza Garmin comunica in circa 210 lingue e dialetti. Tuttavia, oltre all'acquisto del dispositivo, è necessario un abbonamento al servizio.

In caso di nebbia, il dispositivo GPS aiuta ad orientarsi – nel peggiore dei casi, con il segnale di emergenza.
In caso di nebbia, il dispositivo GPS aiuta ad orientarsi – nel peggiore dei casi, con il segnale di emergenza.
Fonte: Garmin

Inoltre, puoi utilizzare il Garmin «InReach Mini2» per la navigazione, collegarlo allo smartphone o comunicare con esso tramite SMS, anche in assenza di ricezione cellulare. Ad esempio, per comunicare a parenti e amici che si è in ritardo ma che è tutto a posto.

Tuttavia, il vantaggio maggiore è rappresentato dalla funzione SOS e dalla comunicazione bidirezionale con i servizi di emergenza tramite SMS. L'anno scorso sono stati utilizzati in diversi scenari, come dimostra il rapporto pubblicato da Garmin.

Quando sono state effettuate più chiamate di emergenza?

Dal lancio della linea di prodotti «InReach» di Garmin nel 2011, sono state effettuate oltre 10 000 chiamate di emergenza in tutto il mondo tramite questo sistema. Tuttavia, i dati relativi all'ultimo anno non sono stati resi disponibili dal produttore su richiesta.

Circa il 40 percento dei segnali SOS nel 2023 proveniva da escursionisti che stavano facendo tour di un giorno o di più giorni. Seguono gli incidenti di auto e moto, che hanno registrato l'aumento maggiore rispetto all'anno precedente. Gli incidenti in barca sono stati un po' meno frequenti, come anche quelli durante le arrampicate e le emergenze in montagna. Secondo il rapporto Garmin, dal 2011 le situazioni di emergenza hanno spaziato da incidenti aerei a incontri con orsi grizzly, barche a vela che affondano, alpinisti feriti e sciatori intrappolati in valanghe.

La maggior parte dei segnali SOS sono stati inviati durante escursioni e trekking.
La maggior parte dei segnali SOS sono stati inviati durante escursioni e trekking.
Fonte: Garmin

Purtroppo il produttore non è stato in grado di fornire su richiesta una ripartizione geografica dei dati per regione. Tuttavia, un grafico incluso nel rapporto suggerisce che la maggior parte delle emergenze si verifica sulla costa occidentale degli Stati Uniti, con le sue vaste regioni naturali. Le regioni montane dell'Europa, l'Australia e la Nuova Zelanda sono altri punti di frequente attività.

Sulla costa occidentale degli Stati Uniti, molte persone si sono trovate in situazioni di emergenza durante le avventure all'aria aperta.
Sulla costa occidentale degli Stati Uniti, molte persone si sono trovate in situazioni di emergenza durante le avventure all'aria aperta.
Fonte: Garmin

Il motivo più comune delle chiamate d'emergenza sono stati gli infortuni. Secondo Garmin, si trattava di fratture e tagli, fino a traumi da impatto estesi. I problemi al veicolo sono al secondo posto. Si trattava soprattutto di persone bloccate in zone isolate con un guasto alla macchina. Un'altra ragione comune per le chiamate di emergenza sono stati disturbi fisici, dal mal di montagna e dai problemi cardiaci a gravi disturbi gastrointestinali.

Utile anche per salvare gli altri

Sebbene molte persone che viaggiano da sole portino con sé il dispositivo GPS con funzione di chiamata d'emergenza, è stato spesso utilizzato anche per aiutare altre persone in difficoltà. Più della metà dei salvataggi ha coinvolto gruppi e persone sconosciute.

Il dispositivo è stato utilizzato non solo per le emergenze personali, ma anche per aiutare altre persone.
Il dispositivo è stato utilizzato non solo per le emergenze personali, ma anche per aiutare altre persone.
Fonte: Garmin

L'anno scorso è stato necessario l'intervento di un elicottero in circa un terzo dei casi. Questo è stato anche il caso, ad esempio, di un incidente durante un'escursione sui sentieri ghiacciati del Monte Baldy in California, quando un'escursionista ha riportato gravi lesioni in seguito a una caduta. I suoi amici sono riusciti a organizzare il salvataggio tramite Garmin «InReach», come descrive il blog aziendale.

Immagine di copertina: CL Shebley / Shutterstock

A 71 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Ricercatrice subacquea, guida outdoor e istruttrice di SUP. Anche se non sono ancora un'esperta dell'acqua, perché ho ancora molto da scoprire e imparare, laghi, fiumi e mari sono i miei campi da gioco. Mi piace anche cambiare prospettiva e guardareil mondo dall'alto, facendo del trail running e facendo volare droni. 


Sport
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Outdoor
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Sport invernali
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar