Sette bestseller a confronto: qual è il miglior powerbank?
Guida

Sette bestseller a confronto: qual è il miglior powerbank?

Lorenz Keller
28.11.2023
Traduzione: Rebecca Vassella

I powerbank sono i pratici aiutanti che, in viaggio, alimentano smartphone, cuffie o persino computer portatili. Ma quale modello conviene davvero? Ho testato i sette più venduti con prezzi che variano da 21 a 225 franchi.

Le batterie sono tutte uguali – o forse no? Per questo grande confronto di powerbank, ho selezionato sette dei nostri modelli più venduti. Sono diversi in termini di capacità e dimensioni, di cui tengo naturalmente conto nella valutazione.

I due modelli di Samsung e Nitecore offrono rispettivamente 10 000 mAh o 37 e 38,5 Wh.

Samsung PD Super Fast (10000 mAh, 25 W, 37 Wh)
Powerbank
37.90 3.79/1000mAh

Samsung PD Super Fast

10000 mAh, 25 W, 37 Wh

Nitecore NB10000 (10000 mAh, 20 W, 37 Wh)
Powerbank
49.30 4.93/1000mAh

Nitecore NB10000

10000 mAh, 20 W, 37 Wh

Due altri powerbank di Xiaomi e Varta raggiungono i 20 000 mAh o 74 Wh.

Xiaomi Mi Power Bank (20000 mAh, 50 W, 74 Wh)
Powerbank
48.– 2.40/1000mAh

Xiaomi Mi Power Bank

20000 mAh, 50 W, 74 Wh

Varta Energy 20000 (20000 mAh, 15 W, 74 Wh)
Powerbank
24.90 1.25/1000mAh

Varta Energy 20000

20000 mAh, 15 W, 74 Wh

Poi metto anche tre batterie più grandi di Shargeek, Aukey e Anker a confronto – con 25 600 a 26 800 mAh o 93,5 a 99,16 Wh. Sono tutte abbastanza grandi da poter essere trasportate nel bagaglio a mano di molte compagnie aeree. 100 Wh è il massimo consentito di norma.

Sharge Shargeek 100 (25600 mAh, 100 W, 93.50 Wh)
Powerbank
199.– 7.77/1000mAh

Sharge Shargeek 100

25600 mAh, 100 W, 93.50 Wh

Aukey Sprint Ultra PB-Y24 (26800 mAh, 65 W, 96.50 Wh)
Powerbank
101.– 3.77/1000mAh

Aukey Sprint Ultra PB-Y24

26800 mAh, 65 W, 96.50 Wh

Anker PowerCore III Elite (25600 mAh, 87 W)
Powerbank
112.80 4.41/1000mAh

Anker PowerCore III Elite

25600 mAh, 87 W

Sharge Shargeek 100 (25600 mAh, 100 W, 93.50 Wh)
199.– 7.77/1000mAh

Sharge Shargeek 100

25600 mAh, 100 W, 93.50 Wh

Aukey Sprint Ultra PB-Y24 (26800 mAh, 65 W, 96.50 Wh)
101.– 3.77/1000mAh

Aukey Sprint Ultra PB-Y24

26800 mAh, 65 W, 96.50 Wh

Anker PowerCore III Elite (25600 mAh, 87 W)
112.80 4.41/1000mAh

Anker PowerCore III Elite

25600 mAh, 87 W

La capacità dei powerbank è solitamente pubblicizzata in milliampereora (mAh) – spesso si trova anche un'indicazione dell'energia in wattora (Wh). Importante: due batterie ricaricabili da 10 000 mAh possono fornire diversi wattora. 10 000 mAh significa che il powerbank fornisce 10 000 milliampere (mA) per un'ora o 1000 mA per dieci ore. Se la tensione (in volt) è diversa, ciò influisce sulla produzione di energia (in wattora).

Nel confronto tra i sette powerbank, mi limiterò alle caratteristiche che sono davvero importanti nella vita di tutti i giorni. Assegno fino a cinque punti per ogni caratteristica e farò un conteggio finale alla fine.

Prezzo: chi offre molta capacità per pochi soldi?

Se l'unica cosa che conta è la massima potenza di carica spendendo il meno possibile, il verdetto è chiaro. Varta batte nettamente tutti gli altri, come si può vedere nella tabella di confronto. Inoltre, è chiaro che i prezzi per 1000 mAh sono estremamente diversi: da meno di due franchi a oltre otto franchi. Ma come vedremo, non si paga solo la capacità. Ho calcolato i prezzi il 21 novembre.

Distribuzione dei punti:

Varta Energy 20000

🔋🔋🔋🔋🔋

Samsung PD Super Fast, Xiaomi Mi Powerbank

🔋🔋🔋

Aukey Sprint Ultra 26800

🔋🔋

Nitecore NB10000 Gen2, Anker Power Core III Elite

🔋

Tempesta Shargeek 2

0

Peso e design: dove c'è molta potenza per grammo?

Naturalmente, i powerbank con maggiore capacità sono anche più pesanti. Ma cosa succede se guardo i milliampereora o i wattora nominali in relazione al peso?

Nitecore NB10000 Gen2: il più leggero e piccolo powerbank offre anche il miglior rapporto capacità-peso. Anche il design chic del carbonio è piacevole.

🔋🔋🔋🔋🔋

Samsung PD Super Fast: la batteria di Samsung ha un leggero vantaggio in termini di peso rispetto ad altri powerbank. D'altra parte, si distingue per il suo colore amichevole e la sua superficie piacevole e leggermente ruvida che non sembra plastica.

🔋🔋🔋

Varta Energy 20000, Xiaomi Mi Powerbank, Anker Power Core III Elite, Aukey Sprint Ultra 26800: i valori di peso sono medi per tutti i modelli. Tutti e quattro i powerbank hanno un noioso design a blocchi – l'involucro di plastica è bianco su uno e nero sugli altri.

🔋🔋

Shargeek Storm 2: con quasi 600 grammi, il powerbank più pesante offre anche il peggior rapporto capacità-peso. Tuttavia, Shargeek guadagna un punto in più grazie all'ottimo look trasparente e allo schermo dal design retrò.

🔋🔋

Collegamenti: quale powerbank ha connessioni migliori?

Ora le cose si complicano, perché i powerbank hanno connessioni completamente diverse. Tutti i modelli sono alimentati tramite USB-C, mentre il Varta Energy 20000 dispone anche di una porta micro USB ormai obsoleta. È possibile collegare altri gadget tramite USB-C, come anche tramite USB-A.

Un connettore USB-C dei nostri dispositivi di prova è bidirezionale, quindi si può sia caricare il powerbank che un dispositivo collegato. Nota bene: tuttavia, sul mercato esistono anche modelli in cui la porta USB-C funziona solo in una direzione.

Con lo Shargeek, solo una delle due porte USB-C carica molto velocemente.
Con lo Shargeek, solo una delle due porte USB-C carica molto velocemente.
Fonte: Lorenz Keller

Se si dispone di due prese USB-C, è necessario verificare se entrambe supportano la ricarica del powerbank o solo una presa. Inoltre, a volte entrambe le prese USB-C non erogano la stessa quantità di energia, anche se si trovano l'una accanto all'altra.

Importante da sapere: se si collegano più apparecchi contemporaneamente, questi condividono la massima potenza disponibile.

Shargeek Storm 2: prestazioni di input e output più elevate. L'unico powerbank in grado di caricare un dispositivo tramite USB-C fino a 100 watt. Come extra che nessun altro ha, c'è un ingresso e un'uscita a corrente continua. È un peccato che la seconda porta USB-C non offra velocità elevate.

🔋🔋🔋🔋🔋

Anker Power Core III Elite: è possibile collegare quattro dispositivi in parallelo, le due porte USB-C erogano entrambe un massimo di 87 watt.

🔋🔋🔋🔋

Aukey Sprint Ultra 26800: delle due porte USB-C, solo una è veramente veloce.

🔋🔋🔋

**Due porte USB-C, ciascuna delle quali è mediamente veloce e funziona in entrambe le direzioni. Non presenta problemi nell'uso quotidiano, ma non dispone di una presa USB-A.

🔋🔋🔋

Xiaomi Mi Powerbank: una porta USB-C veloce e due porte USB-A abbastanza veloci.

🔋🔋🔋

Nitecore NB10000 Gen2: una connessione USB-C, una USB-A.

🔋🔋

Varta Energy 20000: anche se ci sono tre connessioni, sono tutte molto lente. Anche la potenza massima è bassa; infatti, se si collegano più dispositivi, la ricarica richiede molto tempo.

🔋

Velocità di ricarica: complicata e faticosa

Avrei voluto assegnare dei punti per l'effettiva velocità di ricarica. Mi sono procurato uno strumento di misurazione appositamente per questo scopo.

Per il test, ho usato i powerbank per caricare tre diversi smartphone di Xiaomi, Samsung e Nothing e testato diversi cavi di ricarica. I risultati sono sconfortanti e una misurazione affidabile è difficilmente possibile.

Ciò è dovuto anche al forte impatto degli smartphone sulle prestazioni di ricarica. Ad esempio, il primo percento viene solitamente caricato con 5-10 watt e solo il restante con più potenza. Quando la batteria è quasi piena, la potenza si abbassa di nuovo.

Come se non bastasse, i risultati variano a seconda del cavo e del dispositivo finale. Il Nothing viene alimentato con circa 20 watt – Samsung e Xiaomi si caricano solo con 12-15 watt utilizzando lo stesso cavo. E questo nonostante il fatto che tutti i telefoni supportino potenze più elevate.

Con alcune batterie tutti i cavi funzionano ugualmente bene, con altre alcuni funzionano meglio. A volte è possibile anche scollegare e ricollegare il cavo e ottenere improvvisamente valori peggiori o migliori.

Nella maggior parte delle combinazioni di cavo, powerbank e smartphone, ho misurato circa 15 watt di potenza di ricarica. Il Nothing ha superato più volte i 20 watt.

Ho raggiunto capacità di ricarica elevate solo con il powerbank e lo smartphone Xiaomi.
Ho raggiunto capacità di ricarica elevate solo con il powerbank e lo smartphone Xiaomi.
Fonte: Lorenz Keller

Non ho praticamente mai raggiunto la capacità massima di ricarica degli smartphone. La differenza è particolarmente marcata con lo Xiaomi, che può caricare con 67 watt. Solo con il powerbank dello stesso produttore ho raggiunto valori elevati, da 30 a 45 watt, ma anche in questo caso solo con un cavo. Il fatto che lo smartphone Xiaomi mostri con orgoglio sul display la potenza di ricarica di «55 watt», che differisce significativamente dal valore misurato, dimostra ulteriormente quanto sia complicata la questione.

Per questo è necessario avere il cavo giusto, il powerbank giusto e lo smartphone giusto nella giusta combinazione, in modo da poterlo ricaricare molto rapidamente. Ciò è dovuto ai diversi standard di ricarica rapida, alla certificazione ambigua dei cavi USB-C e agli smartphone, che regolano fortemente la potenza di ricarica.

Le mie misure dicono quindi poco nella vita di tutti i giorni, per questo motivo ho assegnato solo due punti extra in questa categoria:

Xiaomi Mi Powerbank: con il cavo giusto, è l'unico in grado di ottenere una vera ricarica rapida per gli smartphone.

🔋

Shargeek Storm 2: sullo schermo viene visualizzata la potenza di input e output con la stessa precisione del dispositivo di misurazione esterno. In questo modo è possibile testare personalmente i cavi e ottimizzare le prestazioni di ricarica.

🔋

Potenza massima: ricarica del MacBook

La ricarica del mio MacBook Pro con i powerbank funziona. Le prestazioni di ricarica sono costanti e altrettanto buone con i miei due cavi di alta qualità.

La buona notizia è che tutte le batterie esterne sono in grado di fornire un'alimentazione almeno sufficiente per il funzionamento continuo. In caso di emergenza, tutti prolungano l'orario di lavoro sul computer. Tuttavia, ci sono grandi differenze nella potenza di ricarica.

Distribuzione dei punti:

Anker Power Core III Elite

🔋🔋🔋🔋🔋

Tempesta Shargeek 2

🔋🔋🔋🔋

Aukey Sprint Ultra 26800, Xiaomi Mi Powerbank

🔋🔋🔋

Samsung PD Super Fast, Nitecore NB10000 Gen2

🔋🔋

Varta Energy 20000

🔋

Quanti smartphone possono essere ricaricati?

Quanta energia si perde durante la ricarica e quanto spesso è possibile alimentare lo smartphone? Ho cercato di scoprirlo con una misurazione realistica.

Ho caricato i suddetti smartphone Xiaomi con batteria da 4500 mAh, Samsung con batteria da 4400 mAh e Nothing con batteria da 4500 mAh dallo 0 al 100%. Più volte, se necessario.

L'Aukey Sprint Ultra 26800, ad esempio, è stato in grado di caricare tutti e tre gli smartphone, lo Xiaomi due volte e il Samsung fino al 57%. In pratica si ottiene un valore di 20 408 mAh, pari al 76% della capacità teorica. Per facilitare il confronto con altri dispositivi, ho indicato i valori in milliampereora.

È piacevole notare che la capacità effettiva è simile per tutti i powerbank, ovvero tra il 70 e l'80% del valore specificato dal produttore. In questo modo è possibile calcolare facilmente la frequenza con cui lo smartphone può essere alimentato.

Distribuzione dei punti:

Samsung PD Super Fast

🔋🔋🔋🔋

Aukey Sprint Ultra 26800, Xiaomi Mi Powerbank, Anker Power Core III Elite

🔋🔋🔋

Shargeek Storm 2, Nitecore NB10000 Gen2, Varta Energy 20000

🔋🔋

Conclusione: tre powerbank sul podio

Se sommo tutti i punti, ottengo il seguente risultato:

I modelli di Samsung, Xiaomi e Anker sono al primo posto con un totale di 15 punti. All'ultimo posto con 11 punti c'è il powerbank di Varta, il più economico. Se non ti interessa la velocità di ricarica, è comunque una buona scelta.

Dopotutto, dipende da cosa ti serve il powerbank. Quello di Nitecore, ad esempio, è leggero e piccolo, ideale come batteria di emergenza per i viaggi, da tenere sempre con sé nello zaino. Le versioni di Anker e Shargeek sono molto più grandi e pesanti, ma caricano il computer con la stessa rapidità di una presa di corrente.

Le valutazioni della Community dimostrano che non si può sbagliare con nessuno dei powerbank qui presentati. Tutti hanno ottenuto un punteggio di quattro stelle e mezzo su cinque con una valutazione da 80 a quasi 400.

Qual è il tuo powerbank preferito? Con quale modello hai avuto buone esperienze? Fammelo sapere nei commenti!

Immagine di copertina: Lorenz Keller

A 174 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

I gadget sono la mia passione: che siano necessari per l'ufficio, per la casa, per lo sport e il piacere o per la casa intelligente. O, naturalmente, per il grande hobby accanto alla famiglia, ovvero la pesca.


Smartphone
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

Commenti

Avatar