RecensioneSmartphone

Oppo Find X3 Pro: così buono che non posso nemmeno mostrartelo

Dominik Bärlocher
Zurigo, il 11.03.2021
Montaggio: Stephanie Tresch
Traduzione: Leandra Amato
L'Oppo Find X3 Pro è dotato di uno schermo che può visualizzare la profondità di colore a 10 bit. E ha anche una fotocamera in grado di catturare a 10 bit. Il risultato è spettacolare. Proprio come il resto dello smartphone.

Vorrei poterti mostrare quanto sono belle le foto scattate con il Find X3 Pro.

Ma non posso, o solo in casi eccezionali. Il Find X3 Pro impressiona con la sua fotocamera e il suo schermo ad un livello tecnologico che raramente si è visto prima. Il telefono cattura le immagini con una profondità di colore di 10 bit e le visualizza sullo schermo a 120 Hz con una profondità di colore anche a 10 bit.

Il tuo schermo, sul quale stai leggendo questo articolo, probabilmente non può fare altrettanto. Anche se hai HEIC installato su Windows, il tuo hardware probabilmente supporta solo il formato normale a 8 bit. E anche se lo facesse: nemmeno digitec.ch può. Ma puoi scaricare tutte le immagini in uno zip.

Questo ci dice, ancor prima che la recensione inizi davvero, che la funzionalità della fotocamera principale è un espediente estremamente figo che difficilmente viene utilizzato nella vita quotidiana. O almeno non ancora. Perché quando guardo le foto così, ne sono certo: il formato 10 bit diventerà lo standard. Deve. Perché le immagini a 10 bit non sono solo buone, ma semplicemente migliori.

Find X3 Pro (256GB, Blue, 6.70", SIM + eSIM, 50Mpx, 5G)
Showroom
1110.–
OPPO Find X3 Pro (256GB, Blue, 6.70", SIM + eSIM, 50Mpx, 5G)

Find X3 Pro (256GB, Nero Lucido, 6.70", SIM + eSIM, 50Mpx, 5G)
1163.–
OPPO Find X3 Pro (256GB, Nero Lucido, 6.70", SIM + eSIM, 50Mpx, 5G)

Ma torniamo a noi: review time!

Il nuovo predatore sul mercato

Oppo continua ad essere aggressiva sul mercato. Il Find X3 Pro è solo l'ultima trovata di questa strategia. Il telefono si colloca nella parte alta della gamma di prezzi, ma offre anche molto di più rispetto alla concorrenza. E a tal fine, Oppo ha anche un netto vantaggio: il Find X3 Pro ha i servizi Google preinstallati. Infatti, quando si tratta di prestazioni della fotocamera, Oppo ha un nemico: Huawei. Huawei, tuttavia, non ha attualmente il permesso di includere i servizi Google sui suoi telefoni. Questo non è un problema nel mercato cinese, ma a livello internazionale le vendite sono crollate. Oppo ne approfitta e non si preoccupa nemmeno di prendere a calci qualcuno che è già a terra. Si limita a lanciare sul mercato dispositivi buoni.

Se vuoi un telefono con prestazioni della fotocamera eccezionali e vuoi solo disimballarlo e usarlo, allora hai praticamente trovato il tuo telefono: il Find X3 Pro.

La gobba della fotocamera si fonde perfettamente con il case.
La gobba della fotocamera si fonde perfettamente con il case.

Inoltre, per me molto importante: il Find X3 Pro è disponibile in blu. Un blu vellutato che difficilmente cambia colore sotto la luce e non cattura le impronte digitali. Bello.

Il design della parte posteriore, oltre al colore, è speciale in quanto Oppo è riuscita a piegare la piastra posteriore. Infatti, pensano che sia così speciale, che hanno prodotto un video appositamente per questo.

Con l'Oppo Find X3 Pro, hai uno smartphone che non solo scatta foto estremamente buone, ma ha anche un look come nessun altro telefono. Ci vuole un po' per abituarsi all'inizio, ma non appena ci passi sopra il dito, capisci perché è così bello.

Togli la protezione dallo schermo

Lo smartphone sta bene in mano con i suoi 193 grammi, anche se i bordi arrotondati danno un'impressione leggermente scivolosa. Nonostante questa sensazione, il Find X3 non mi è mai scivolato di mano. Ma l'impressione rimane nella mia testa proprio come il telefono rimane nella mia mano. Non l'ho mai fatto cadere, ma i bordi piatti forniscono una presa leggermente migliore.

Poi c'è la cosa per cui sto criticando Oppo per la seconda volta in due anni: lo schermo che si piega leggermente sui bordi. Il software – Android 11 con ColorOS 11.2 – cattura bene i tocchi accidentali. Oppo ci schiaffa sopra la protezione per lo schermo più economica di sempre. Ci sono due fattori che mi turbano molto:

Sostituisci la protezione dello schermo. Quella inclusa non ha alcun valore.
Sostituisci la protezione dello schermo. Quella inclusa non ha alcun valore.

Il maledetto Protector è più piccolo dello schermo. Significa che ogni volta che fai il gesto per tornare indietro, senti la pellicola. Ogni. Volta. Cara Oppo, hai fatto il miglior telefono sul mercato e ci butti sopra una protezione del genere? Davvero?

Ancora peggio: a volte lo schermo da 6,7 pollici non capisce i tuoi comandi. La soluzione è semplice. Togli la pellicola in dotazione e mettine una nuova, optando per NanoProtect. NanoProtect è il mio protettore per display di fiducia. Tuttavia, le pellicole che puoi fare applicare direttamente in un negozio digitec, sono nettamente migliori. Vengono tagliate su misura, sono sottilissime e costano qualche franco in più. Ma ne vale la pena.

ColorOS può fare tutto tranne una cosa

Ti consiglio vivamente di installare Nova Launcher sull'Oppo Find X3. Costa circa cinque dollari, ma mi ringrazierai per gli anni a venire. Questo nonostante il fatto che ColorOS sia una delle migliori distro Android sul mercato. È possibile regolare la griglia delle app, in modo da poter mettere più icone sullo schermo. Oppure impostare la velocità dell'animazione da «Normale» a «Veloce». Se ti piace ancora più veloce, vai nelle impostazioni di accessibilità e disattiva completamente le animazioni. Mi piace perché a velocità di animazione normale penso sempre di perdere velocità nel telefono. È un pensiero assurdo, ma vorrei sentire lo Snapdragon 888 e i 12 GB di RAM al massimo.

Sarebbe ancora meglio in 10 bit.
Sarebbe ancora meglio in 10 bit.

Il motivo per cui ti consiglio di allontanarti da ColorOS e passare a Nova Launcher è uno: sul lato sinistro della schermata Home, trovi il feed di Google Discover. Non si può spegnere. Non c'è un'opzione in tutto il sistema operativo che possa farlo sparire. Nova Launcher, d'altra parte, lo ha disattivato di default. Problema risolto.

Parlando di software, quello della fotocamera è di gran lunga il migliore sul mercato. Certo, ruba più o meno spudoratamente un po' qua e un po' là, ma lo fa estremamente bene.

La ruota dello zoom è di Apple:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

La navigazione in alto a sinistra ad alti livelli di zoom è di Samsung:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Il reticolo quando scatti dall'alto verso il basso è di Apple:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

La livella viene da Huawei:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Tutto questo in un'app fotocamera: un sogno! In generale, ti potresti lamentare del fatto che tutto sia rubato da qualche parte. Sono d'accordo, lo è. Ma onestamente, perché lamentarsi di qualcosa in cui tutti vincono? Nessuno perde quando un fornitore di software replica le migliori caratteristiche di un altro fornitore di software.

Le immagini: tutto ridefinito

Quando finalmente scatti una foto, puoi farlo in modalità 10 bit o 8 bit. Ti consiglio di scattare la stessa immagine in entrambe le modalità ad una risoluzione di 50 MP se vuoi vedere le differenze immediatamente e chiaramente. Nell'articolo mostro solo immagini non elaborate, che sono stato costretto a convertire da file a 10 bit in formato HEIC a JPG a 8 bit. Si perde molto nella conversione.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

L'immagine è impegnativa per qualsiasi macchina fotografica. C'è un oggetto già scuro (la mia moto) di fronte a una fonte di luce abbagliante. E poi scatto in controluce. Obiettivo: volevo avere il lens flare in basso a sinistra. Non mi aspettavo di vedere così bene l'adesivo sul serbatoio. E le scritte sui tubi di scarico. E i colori così saturi e vibranti. Ebbene, quest'ultima è una questione di intelligenza artificiale (IA), che è all'opera in ogni fotocamera e mostra ogni immagine dello smartphone già elaborata. Ma anche la migliore IA non può fare nulla se non ci sono informazioni sull'immagine disponibili.

Quando una fotocamera scatta in formato 10 bit, chiamato anche HDR10+, cattura fino a 1,07 miliardi di colori. Una normale fotografia a 8 bit cattura solo 16,7 milioni di colori. Dato che sono un uomo e generalmente conosco solo tre colori – nero, bianco e colorato – ecco una spiegazione più approfondita.

  • Un'immagine con profondità di colore di 1 bit ha due possibili valori di colore: bianco e nero.
  • Un'immagine in bianco e nero con profondità di colore di 8 bit ha 256 possibili valori di colore tra il bianco e il nero.
  • Un'immagine rossa/verde/blu (RGB) ha tre canali di colore. La profondità di colore 8 bit combina questi canali di colore con 256 valori possibili ciascuno. Questo risulta in 16,7 milioni di possibili combinazioni di colori.
  • Un'immagine RGB con profondità di colore di 10 bit ha anche tre canali di colore, ma con 1024 valori possibili ciascuno. Questo risulta in 1,07 miliardi di possibili combinazioni di colori.
Il formato a 10 bit appartiene chiaramente al futuro.
Il formato a 10 bit appartiene chiaramente al futuro.

Il problema con le immagini a 10 bit è che non ci sono ancora praticamente schermi in grado di visualizzarle. Su Windows 10, le immagini non sono nemmeno visibili se non si installa un plugin. Apple macOS 11.3 Beta visualizza le immagini senza problemi, ma anche lo schermo di un Apple Silicon MacBook è ancora in grado di visualizzare solo 8 bit. Pertanto, il materiale fotografico viene convertito senza salvarlo, ma non si vedono mai tutti i colori. Se vuoi vedere tutti i colori, sia su Windows che su Mac, devi scavare a fondo nel tuo portafoglio. Schermi come la serie ProArt di Asus o il Pro Display XDR di Apple mostrano 10 bit, ma hanno un certo prezzo.

ProArt PA34VC (34", 3440 x 1440 pixel)
1164.–con estensione della garanzia
ASUS ProArt PA34VC (34", 3440 x 1440 pixel)

Ma quando si guarda lo schermo dell'Oppo Find X3 Pro, in tutta la sua gloria da 6,7 pollici, si vede di più. I colori sono più vibranti, le transizioni sono più morbide, il nero è più nero, il bianco ha più tonalità... I love it. La mia moto non è mai venuta meglio, il gatto non è mai stato più morbido, e la bella gola verso cui mi sono incamminato prima dell'alba questa mattina non è mai stata più invitante.

Ho visitato la gola perché volevo davvero fare uno scatto identico con un treppiede per questa recensione. Uno in 10 bit, uno in 8 bit. Qui ti mostro solo una foto JPG, per i motivi che tu sai.

Convertita da 10 bit HEIC a 8 bit JPG. Purtroppo.
Convertita da 10 bit HEIC a 8 bit JPG. Purtroppo.

E mentre avvito il telefono sul treppiede giovedì mattina, mi accorgo che non lo carico da un bel un po'. Il Find X3 Pro ha una batteria da 4500 mAh. Si tratta in realtà di due batterie da 2250 mAh ciascuna. Un trucco intelligente, perché con le due batterie puoi caricare il tuo telefono più velocemente. Con un massimo di 65 watt, secondo l'azienda cinese puoi caricare il tuo telefono del 40% in 10 minuti con il cavo. La ricarica wireless funziona a circa la metà della velocità. E puoi caricare altri dispositivi tramite la ricarica wireless inversa a 10 watt. Senza fili, naturalmente.

Non può mancare il micio. Beh...
Non può mancare il micio. Beh...

Alla fine della recensione, ho in mano un telefono che è, ad oggi, il miglior telefono che abbia mai tenuto in mano. È un telefono con cui non solo mi diverto, ma in cui ho anche delle speranze. La concorrenza tra i top di gamma sta diventando sempre più piccola. Ci sono una manciata di produttori in lizza per la corona. Samsung sta in piedi in modo un po' strano nel settore, con errori quasi imbarazzanti nelle prestazioni; Huawei è ostacolata dalla politica; Google ha apparentemente abbandonato il settore dei top di gamma; un paio di aziende cinesi vogliono entrare nei ranghi ma non ci riescono nonostante le specifiche impressionanti. Oppo è il membro più recente della squadra in questo paese, anche se l'azienda ha già una storia impressionante in Cina.

Ora, se Oppo sta arrivando così forte e con una certa sfacciataggine, spero che Huawei e tutti gli altri rispondano. Se Oppo continua a prestabilire, e magari viene superata da Huawei, alla fine vinci tu: perché la tecnologia migliora, la guerra dei prezzi diventa sempre più feroce, e si ottengono telefoni migliori per meno soldi.

E questo è quanto. Ti esorto a guardare il Find X3 Pro blu.

Aggiunta: aggiornamento da Oppo

Mentre scrivevo l'articolo, mi è arrivata una mail da Oppo. Dice che non è del tutto chiaro se, in quale quantità e quando il Find X3 Pro bianco arriverà in Svizzera.

Lo scrivo con un'alzata di spalle, perché mi avrebbe davvero colpito solo se quello blu non fosse arrivato in Svizzera. Ma: il nero e il blu dovrebbero essere disponibili senza problemi.

A 56 persone piace questo articolo


Dominik Bärlocher
Dominik Bärlocher
Senior Editor, Zurigo
Giornalista. Autore. Hacker. Sono un contastorie e mi piace scovare segreti, tabù, limiti e documentare il mondo, scrivendo nero su bianco. Non perché sappia farlo, ma perché non so fare altro.

Potrebbero interessarti anche questi articoli