Non farti tentare dalla mousse: è una trappola!

Non farti tentare dalla mousse: è una trappola!

Natalie Hemengül
Zurigo, il 07.05.2020
Traduzione: Nerea Buttacavoli
Nessun altro prodotto di bellezza suscita tanta nostalgia e imbarazzo quanto la Dream Matte Mousse Foundation di Maybelline. Il motivo per cui è in vendita ancora oggi è un mistero per me.

Avrei dovuto saperlo. Lo slogan di allora di Maybelline era una trappola. Il riflesso a cui la me adolescente sorrideva allo specchio giorno dopo giorno, non aveva nulla in comune con l'impeccabile Adriana Lima della pubblicità.

«Maybe she’s born with it. Maybe it’s Maybelline»

Nella mia ingenuità giovanile avevo inteso lo slogan in modo sbagliato:

«Trovi che Adriana sia perfetta? È solo perché utilizza il nostro prodotto. Dopotutto, quanto sono alte le probabilità che sia così di natura? Appunto».

Solo molto più tardi scopro che le probabilità erano più che alte.

Io e più o meno ogni adolescente del mondo eravamo quindi in possesso del nostro primo fondotinta grazie alla modella di Victoria's Secret: la Dream Matte Mousse di Maybelline. La mousse che appariva sullo schermo del mio TV durante ogni pausa pubblicitaria. Già dopo la prima applicazione, il sogno svanisce. L’unico sogno che rimane è quello di avere la pelle perfetta dopo aver applicato questa mousse. Il rossore e i brufoli li avevo ancora, addirittura peggio di prima. La mia pelle, di solito unta, sembrava screpolata. Ovviamente ho cercato l’errore in me, come è normale che faccia un’adolescente. Oggi so che era il prodotto ad essere uno schifo, e lo slogan della pubblicità sarebbe dovuto essere interpretato come segue:

«Molto probabilmente è la sua bellezza naturale. Ma ehi, prova con Maybelline. La speranza è l’ultima a morire»

È morta. Insieme alla mia tanto sudata paghetta.

Cinquanta sfumature di arancione

Sui social media si trovano tantissimi meme nostalgici in memoria di questo obbrobrio degli anni 2000. Perché non solo il finish era ridicolo, ma anche la varietà di colori. All’epoca potevo scegliere tra arancione e arancione scuro.

1557de2784161fa9d4c0a249d095eb08359deda32b0e9515da2439c2a4235deb

Cosa vuoi che sia, si potrebbe pensare ora. Da allora l’intera industria di bellezza ha fatto passi da gigante.

Ma il prodotto è disponibile ancora oggi.

Dream Matte (026 Miele Beige, schiuma, 18 ml)
19.80 1100.–/1l
Maybelline New York Dream Matte (026 Miele Beige, schiuma, 18 ml)

Ci sono le prove.

Nel frattempo lo shaderange (varietà di colore) in Svizzera è composto da ben sei colori – marchi come Fenty Beauty offrono 50 tonalità diverse.

Dopo un incidente con l’autoabbronzante, il colore potrebbe essere azzeccato.
Dopo un incidente con l’autoabbronzante, il colore potrebbe essere azzeccato.

Un'ultima possibilità

Per essere sicura che la mia opinione non venisse smentita da una nuova formulazione, ho ordinato il prodotto a casa. Ovviamente nella tonalità sbagliata. Di solito riesco a trovare la mia tonalità piuttosto bene quando faccio acquisti online. Per la maggior parte dei marchi con sufficiente shaderange mi trovo tra i primi cinque colori. Ma anche la terza tonalità più chiara della Dream Matte Mousse – 26 Honey Beige – è troppo arancione... intendo troppo scura di sei toni.

Da adolescente, gli ausili per l'applicazione come pennelli e spugne, erano un lusso inutile. Avevo a disposizione solo le mie dita, piene di appiccicosi brillantini. Le mani possono essere un buon aiuto e un ottimo strumento, ma non in questo caso. Le formulazioni in mousse sono sorprendentemente secche, anche se a prima vista appaiono così seducentemente cremose. Questa volta metto alla prova il fondotinta con il mio pennello preferito – e sono di nuovo delusa.

La mousse sembra morbidissima.
La mousse sembra morbidissima.
Purtroppo forma dei grumi.
Purtroppo forma dei grumi.

Il caso è chiaro: colore o non colore, il problema è la consistenza della mousse. Non è adatta come fondotinta. Penso che ci siano due ragioni per questo:

1. La soffice massa non ha una consistenza uniforme. Se si mette un po' di prodotto sul pennello o sulle dita, si formeranno dei grumi friabili. È come se la mousse volesse «rimanere un tutt’uno». Applicarla uniformemente sulla pelle richiede una grande abilità manuale. Sfortunatamente devi fare a gara con il tempo, perché il fondotinta si asciuga rapidamente fino a raggiungere una finitura opaca e polverosa ancora prima di riuscire a stenderlo. Il risultato: bordi scuri che delimitano un viso pieno di macchie e striature.

2. La mousse non coprirà mai sufficientemente i brufoli e gli arrossamenti. Questo perché

a) devi sfumare moltissimo per evitare di ottenere le macchie e le striature di cui sopra, il che a sua volta assottiglia il prodotto;

b) non è possibile applicare più strati, perché il primo strato si asciuga così velocemente e il secondo, dal canto suo, rovina il primo.

È difficile applicare il prodotto in modo uniforme sulla pelle.
È difficile applicare il prodotto in modo uniforme sulla pelle.

Il sogno svanisce

La Dream Matte Mousse è realmente l'unico fondotinta che non si fonde minimamente con la pelle. Anche se la pubblicità vuole convincermi del contrario. Una mousse evoca un divertimento leggero e arioso, con cui è quasi impossibile sbagliare. Purtroppo è vero il contrario. E se diamo un'occhiata alla concorrenza, diventa subito chiaro che i fondotinta con formulazione in mousse scarseggiano sul mercato – e per ovvi motivi.

A proposito, Maybelline nel 2014 ha accorciato il suo slogan in «Maybe it’s Maybelline». Non è meglio, a mio parere. In fin dei conti, non acquisteresti mai un alimento su cui c’è scritto «Forse è pane, forse anche no». Ma forse sono io ad essere troppo esigente.

A 73 persone piace questo articolo


Natalie Hemengül
Natalie Hemengül

Editor, Zurigo

Sono una fanatica estrema di Disney e il mio mondo è tutto rosa e fiori. Venero le serie tv anni '90 e sono devota alle mie sirenette. Se non sto danzando sotto una pioggia di glitter, mi trovi a un pijama party o a incipriarmi il naso. P.s.: con la giusta tecnica puoi conquistarmi.

Bellezza + Salute

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli