Keychron Q3 alla prova: il collaudato concetto di tastiera rilanciato come tenkeyless

Kevin Hofer
Zurigo, il 12.08.2022
Traduzione: Leandra Amato

Con la Q3, Keychron offre un'ottima tastiera fai-da-te, che ripropone tutti gli aspetti positivi dei modelli Q1 e Q2 – ma ne riprende anche i difetti.

Con la serie di tastiere Q, Keychron raggiunge risultati sorprendenti: da un lato, il produttore offre agli appassionati di tastiere come me un nuovo e soddisfacente strumento per le loro dita. Dall'altro, la serie Q rende molto più facile per i nuovi arrivati entrare nell'hobby delle tastiere. La serie Q è (per lo più) disponibile in magazzino. Non è una cosa ovvia: di solito i cosiddetti «group buys» causano lunghi tempi di attesa per le tastiere fai-da-te. In questo caso paghi la merce in anticipo e puoi aspettare più di un anno per avere la tastiera.

Q3 Knob Version (US, Cablato)
Keychron Q3 Knob Version (US, Cablato)
2

Qui trovi tutti i modelli Keychron Q3.

Con la Q3, Keychron continua questa tradizione di tastiere disponibili dal magazzino. Come le sue sorelle Q1 e Q2, è una buona tastiera, economica e facilmente reperibile, che conta pochi difetti. Quasi tutto quello che ho scritto sui modelli Q1 e Q2 posso dirlo anche sulla Q3 tenkeyless (TKL).

Ecco la Q3

La Q3 è realizzata in alluminio e, come le sue sorelle, è disponibile nei colori nero, argento e blu. Ho ricevuto dal produttore la versione argento in layout ANSI per testarla. Tutte le versioni ISO non hanno né keycap né pulsanti.

L'alloggiamento della Q3 è realizzato in alluminio anodizzato fresato CNC. Dal punto di vista qualitativo, non c'è nulla da criticare sul blocco metallico.
L'alloggiamento della Q3 è realizzato in alluminio anodizzato fresato CNC. Dal punto di vista qualitativo, non c'è nulla da criticare sul blocco metallico.

Il fattore di forma tenkeyless offre gli stessi tasti di una tastiera full-size, ad eccezione del tastierino numerico. La Q3 offre anche una manopola rotante, standard per la regolazione del volume. Dal punto di vista del design, la manopola è la mia più grande critica alla tastiera. Perché Keychron l'abbia posizionata sopra il tasto Backspace è un mistero per me. A me sembra un corpo estraneo ed è difficile da raggiungere quando è schiacciato tra i tasti. La manopola e la tastiera stessa sono programmabili con i programmi open-source QMK o VIA.

Il posizionamento della manopola è davvero un pugno in un occhio.
Il posizionamento della manopola è davvero un pugno in un occhio.

La tastiera è compatibile con Windows e Mac. È possibile passare da un sistema all'altro grazie a un interruttore posto sul retro a sinistra, proprio accanto alla porta USB-C. La Q3 è dotata di keycap per Mac e Windows. Oltre alla tastiera, la fornitura comprende un cavo a spirale per il collegamento, un estrattore per keycap e tasti e gli strumenti per avvitarli.

Non c'è nulla di cui lamentarsi per quanto riguarda la portata della fornitura e la qualità della lavorazione.

In termini di design, la Q3 si ispira ai suoi modelli gemelli.
In termini di design, la Q3 si ispira ai suoi modelli gemelli.

Il mio dispositivo di prova

Puoi leggere come è costruita la tastiera e cosa nasconde all'interno nella mia recensione della Q2. La Q3 è progettata allo stesso modo, solo un po' più grande. Nel complesso, tutto è strutturato in modo comprensibile e l'esperienza di costruzione è semplice. Questo rende la tastiera adatta anche ai principianti.

Grazie al fattore di forma TKL, ha molto spazio per i cosiddetti keycap Artisan o Novelties.
Grazie al fattore di forma TKL, ha molto spazio per i cosiddetti keycap Artisan o Novelties.

Per il test, ho modificato la tastiera per adattarla ai miei gusti. Rispetto allo stato di consegna, modifico le seguenti cose:

  • Lubrifico di nuovo gli stabilizzatori, cioè gli elementi che bilanciano i tasti lunghi come la barra spaziatrice. In questo modo si sente meno rumore.
  • Ho messo due strati di nastro da pittore blu tra le parti dell'alloggiamento in corrispondenza dei collegamenti con le viti. Il cosiddetto Force Break Mod impedisce alle due parti dell'alloggiamento di emettere un rumore metallico durante la digitazione. A partire dalla Q2, Keychron ha utilizzato dei gommini per questo scopo, ma a differenza della Q2, non servono a nulla nella Q3. Applico uno strato di nastro adesivo blu da pittore sul retro del circuito. Il cosiddetto Tape Mod filtra alcune frequenze e conferisce alla tastiera un suono, per me, gradevole.
Io che modifico gli stabilizzatori.
Io che modifico gli stabilizzatori.

Se ti interessano interruttori e keycap: uso un Frankenswitch lubrificato – un interruttore composto da parti di interruttori diversi – che chiamo Unholy U4T. È costituito dall'alloggiamento di un Halo Switch di Drop e dallo stelo di un Gazzew Boba U4T. Si tratta dei pezzi avanzati del Frankenswitch che ho realizzato per la mia tastiera da 800 franchi. Come ho scoperto, anche i «prodotti di scarto» forniscono un piacevole commutatore tattile – e comunque riutilizzare è meglio che buttare. Per i keycap ho optato per il set PBT Cherry Taro.

La mia tastiera finita e il suo suono:

Ecco come si digita sulla Q3

Come per la Q1 e la Q2, la sensazione di digitazione è molto buona. Grazie alla struttura gasket mount, la digitazione sulla tastiera è molto morbida, nonostante la copertura in acciaio. Gasket mount significa che il circuito stampato, compresa la piastra di copertura su cui sono montati i pulsanti, è incastrato tra la parte superiore e quella inferiore dell'alloggiamento. Le guarnizioni in schiuma poliuretanica nella parte superiore e inferiore offrono presa e una sensazione di flessibilità nella digitazione.

Flex Cut sulla scheda della tastiera Class 65.
Flex Cut sulla scheda della tastiera Class 65.
Immagine: MMStudio.

Ciò che migliorerei ancora in termini di sensazione di digitazione sarebbero i cosiddetti tagli di flessione nel circuito stampato. I tagli, come il design a gasket mount, offrono una sensazione di flessibilità nella digitazione, ma la rendono più uniforme su tutti i tasti. Poiché la Q3 è più grande della Q1 e della Q2 a causa del suo fattore di forma, ritengo che la digitazione sia più difficile, soprattutto intorno al tasto Invio. Si tratta comunque di critiche ad alto livello.

La digitazione al livello del tasto Invio è più difficile che sul resto della tastiera.
La digitazione al livello del tasto Invio è più difficile che sul resto della tastiera.

Mi piace anche il suono. A differenza della Q2, la Q3 suona a una frequenza più bassa, come ho modificato. È sempre difficile dire qualcosa sul suono, perché a parte le modifiche, l'intera configurazione, ha una grande influenza su di esso – interruttori e altri elementi compresi.

Conclusione: Keychron ci riesce di nuovo

Il produttore Keychron trasferisce il concetto collaudato della serie Q al fattore di forma tenkeyless. Funziona bene e, come la Q1 e la Q2, la Q3 è un'ottima tastiera entry-level. Anche la lavorazione è top.

Il più grande vantaggio di una tastiera fai-da-te: decidi tu il suo aspetto.
Il più grande vantaggio di una tastiera fai-da-te: decidi tu il suo aspetto.

I punti critici, come per i predecessori, sono il tintinnio degli stabilizzatori e il rumore che l'alloggiamento produce alla consegna. Dal punto di vista del design, il posizionamento della manopola sopra il tasto Backspace è per me illogico.

Se ti interessano le tastiere meccaniche e vuoi spendere un po' di più rispetto a una tastiera già pronta, ti consiglio la Q3. Il fattore di forma tenkeyless dovrebbe essere interessante anche per molti nuovi arrivati perché, a differenza di una tastiera full-size, si fa a meno del tastierino numerico.

A 24 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Tecnologia e società mi affascinano. Combinarle entrambe e osservarle da punti di vista differenti sono la mia passione.


Videogiochi
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Informatica
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader