• ReportageCibo

    In Svizzera le gelate tardive fanno sudare i frutticoltori

Radiatori

Riscaldatori radianti, termoventilatori e radiatori/radiatori I riscaldatori radianti, i termoventilatori e i radiatori sono dispositivi di riscaldamento mobili. I termoventilatori e i riscaldatori radianti sono utilizzati per portare il calore in un luogo specifico. Il riscaldatore a ventola usa un ventilatore e il riscaldatore radiante usa la radiazione per distribuire il calore. Il termoventilatore distribuisce meglio il calore nella stanza e il radiatore è molto più silenzioso in confronto. Il radiatore o anche chiamato radiatore, convettore o scaldabagno è usato per riscaldare in modo uniforme le stanze più piccole. In contrasto con i radiatori a ventola, i tipici radiatori a olio funzionano silenziosamente - solo l'olio da riscaldamento di solito emette rumori silenziosi - perché non hanno una ventola. Radiatore Un radiatore è un riscaldatore elettrico mobile e può essere usato in aggiunta a un riscaldatore installato in modo permanente o come riscaldatore indipendente. Le applicazioni tipiche sono stanze utilizzate in modo irregolare o poco frequente e dove non vale la pena di installare un sistema di riscaldamento fisso. Questi radiatori servono in modo ottimale come soluzione di riscaldamento a breve termine. Sono tipicamente radiatori alettati che spesso possono essere utilizzati in applicazioni mobili grazie alle rotelle. Ci sono diversi tipi di radiatori di riscaldamento, che sono anche usati come sinonimo di radiatori. I termosifoni sono anche chiamati radiatori, convettori o scaldabagno. Abbiamo radiatori delle note marche Sonnenkönig, mill, Dimplex, De'Longhi e molte altre sul nostro negozio online. Radiatore dell'olio I radiatori a olio si rivelano una soluzione confortevole soprattutto nelle stanze più piccole dove è richiesto un riscaldamento uniforme. All'interno del radiatore ad olio c'è un olio (olio termico) come mezzo di trasferimento del calore, che viene riscaldato dalla corrente elettrica e irradia il calore nell'ambiente circostante attraverso le alette del corpo di riscaldamento. Rispetto ai radiatori a ventola, i radiatori a olio sono piuttosto lenti nel loro sviluppo di calore, ma grazie alla capacità di accumulo di calore dell'olio diatermico permettono una continua emissione di calore nell'ambiente. L'olio è usato come mezzo di trasferimento al posto dell'acqua perché quest'ultima si espande meno durante il riscaldamento. Inoltre, l'olio è un buon isolante, il che permette di immergere le resistenze di riscaldamento direttamente nel bagno d'olio, migliorando notevolmente l'efficacia del processo di scambio termico. Inoltre, a differenza dell'acqua, l'olio ha meno o nessun effetto corrosivo, il che migliora la vita dell'attrezzatura. Un'altra ragione per utilizzare l'olio è il suo peso specifico inferiore rispetto all'acqua. Le unità comode hanno funzioni aggiuntive e opzioni di impostazione: Funzione di termostato, funzione di monitoraggio del gelo, interruttore di potenza a gradini o senza gradini, funzione di timer/programma. Convettore I convettori, d'altra parte, lavorano con acqua calda ed emettono principalmente calore per convezione, una forma indiretta di riscaldamento. Attraverso la pressione negativa, il convettore attira l'aria fredda nella parte inferiore e mette così in moto un sistema di circolazione dell'aria calda. L'acqua calda scorre attraverso uno stretto tubo circondato da alette di alluminio sul fondo dell'unità. Le alette aumentano il contatto con l'aria circostante e agiscono come uno scambiatore di calore.