Televisori per gamer: TV OLED LG con Nvidia G-Sync
Novità e trendAudioFilm e serie

Televisori per gamer: TV OLED LG con Nvidia G-Sync

Luca Fontana
Zurigo, il 10.09.2019
Traduzione: Leandra Amato

LG equipaggia due dei suoi modelli OLED 2019 con Nvidia G-Sync: gli OLED E9 e C9. Grazie al basso input lag (ritardo di ingresso), i televisori sono attualmente considerati i migliori schermi di grandi dimensioni per gli appassionati di videogiochi. Rimane tuttavia una questione irrisolta.

OLED è considerata la migliore tecnologia di schermi attualmente disponibile nel settore degli smartphone e dei televisori. In grande formato, la maggior parte dei pannelli OLED proviene dalle fabbriche LG Displays. Mentre i TV con diodi organici sono stati principalmente pensati per gli appassionati di cinema e serie a causa dei prezzi elevati, LG si rivolge ora alla comunità gaming: secondo il comunicato stampa ufficiale, due dei suoi TV OLED 2019 riceveranno tra qualche settimana un aggiornamento del firmware e supporteranno Nvidia G-Sync.

A questo si aggiungono i ritardi di ingresso estremamente bassi per dei televisori – secondo Rtings.com sono di soli 13,1 millisecondi con risoluzione UHD e HDR attivato a 60 Hz e 7,1 millisecondi per il materiale HD. LG sembra quindi offrire i migliori schermi di grandi dimensioni per i gamer, e allo stesso tempo ideali per guardare film e serie TV.

Frame rate variabile sul TV OLED

I modelli supportati sono gli OLED C9 e E9 di LG. Sebbene nessuno dei due modelli disponga di hardware G-Sync, il produttore sudcoreano ha lavorato a stretto contatto con Nvidia per far superare ai modelli i test di compatibilità G-Sync e farli certificare.

OLED65C9 (4K, OLED, 2019, 65 ")
LG OLED65C9 (4K, OLED, 2019, 65 ")
77
OLED65E9 (4K, OLED, 2019, 1.65 ")
LG OLED65E9 (4K, OLED, 2019, 1.65 ")
26

Vedi tutti i TV OLED con Nvidia G-Sync: clicca qui.

A cosa serve G-Sync? In poche parole, G-Sync sincronizza il frame rate generato dal processore grafico con quello dello schermo. Durante il gioco, nonostante i presunti 60 fotogrammi al secondo (FPS), possono verificarsi scatti o immagini discontinue, chiamate tearing, che G-Sync è in grado di risolvere.

I PC dotati di schede grafiche Nvidia possono quindi generare un'immagine priva di striature con frame rate variabile fino a 120 Hz sui corrispondenti televisori OLED.

Ci si chiede quale hardware sia necessario ai PC per supportare G-Sync sui televisori OLED. Di solito i PC utilizzano DisplayPort come standard di connessione per i frame rate variabili. Matt Wuebbling, direttore marketing di GeForce, dichiara: «Siamo lieti di offrire il supporto G-Sync per i televisori OLED 2019 di LG e il supporto per frame rate HDMI variabili per le nostre GPU GeForce RTX serie 20».

Sembra che i frame rate variabili via HDMI saranno limitati sull'ultima generazione RTX di Nvidia. Sul comunicato stampa non viene chiarito l’esatto funzionamento.

La questione irrisolta: burn-in

I giocatori si porranno giustamente la questione del rischio di burn-in. Si tratta di pixel OLED che emettono meno luce rispetto ai pixel circostanti perché perdono la loro luminosità più velocemente degli altri pixel a causa di un uso eccessivo. Un invecchiamento sbilanciato, per così dire. Si mostrano come ombre scure che non scompaiono più quando il programma viene cambiato.

  • Retroscena

    OLED e burn-in: che dire dei pixel bruciati?

Per i gamer hardcore, potrebbe trattarsi della barra della vita, del display delle munizioni o della mini-mappa, che brilla per ore e ore nello stesso luogo e quindi fa sì che i pixel dietro di essa invecchiano sbilanciati. Sebbene i produttori di TV OLED programmino processi speciali come il «Pixel Refreshing», ovvero il rinnovo automatico dei pixel OLED in modalità standby, è difficile a questo punto valutare se questi processi siano sufficienti per sessioni di gioco eccessive.

Purtroppo non ho ancora ricevuto una dichiarazione sul burn-in da parte di LG Svizzera. Ti terrò aggiornato.

A 20 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

La mia zona di comfort consiste in avventure nella natura e sport che mi spingono al limite. Per compensare mi godo anche momenti tranquilli leggendo un libro su intrighi pericolosi e oscuri assassinii di re. Sono un appassionato di colonne sonore dei film e ciò si sposa perfettamente con la mia passione per il cinema. Una cosa che voglio dire da sempre: «Io sono Groot». 


Audio
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Film e serie
Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader

  • Skeleton Loader

    Skeleton Loader