Il clone del Surface: Dell Latitude 7200
RecensioneInformatica

Il clone del Surface: Dell Latitude 7200

Martin Jud
Zurigo, il 02.03.2020
Traduzione: Leandra Amato
Sfrontatamente copiato oppure migliorato? Con il Latitude 7200, Dell riprende il design del Surface Pro di Microsoft. Ma cosa rende il dispositivo Dell diverso?

Con un covertible basato su Windows 10 prendi due piccioni con una fava: hai un tablet, che all'occorrenza diventa un notebook. Inoltre, grazie alla grande compatibilità del software, è adatto anche al normale lavoro d'ufficio, a differenza dei sistemi basati su Android o iOS.

Dell presenta un clone del Surface Pro ad un prezzo migliore: il Latitude 7200.

*Microsoft Surface Pro 7 im Test**: Endlich USB-C und Ice-Lake-U-Prozessoren
placeholder

placeholder

Dell fa le cose in modo diverso da Microsoft, e non solo per quanto riguarda le caratteristiche esterne come le cerniere del supporto o il display con una risoluzione inferiore. Infatti, Dell utilizza processori Intel di ottava generazione nel Latitude – Microsoft attualmente utilizza la decima generazione con WiFi 6 e Iris Plus Graphics. Tuttavia, questo non deve per forza significare un grande incremento delle prestazioni: Dell, a differenza di Microsoft, dà all'i5 un raffreddamento attivo. Questo probabilmente permette al dispositivo maggiori frequenze. Nel test di cui sopra, il Surface Pro 7 ha limitato la frequenza di clock al 44 per cento della potenza dopo pochi minuti per evitare la «morte per calore».

A proposito: contrariamente a Microsoft, Dell include la tastiera nel prezzo.

Latitude 7200 (12.30", WUXGA, Intel Core i5-8265U, 8GB, 256GB, SSD)
1628.–
Dell Latitude 7200 (12.30", WUXGA, Intel Core i5-8265U, 8GB, 256GB, SSD)

Dati tecnici:

  • Intel Core i5-8265U (raffreddamento attivo)
  • Processore grafico integrato: Intel UHD Graphics 620
  • 8 GB RAM (SanMax, LPDDR3-2133, 2 x 4 GB saldate)
  • 256 GB SSD (Toshiba KBG30ZMS256G, M.2 2230 PCIe 3.0 x2)
  • Display multi-touch IPS da 12,3" con 1920 x 1280 pixel (rapporto di aspetto 3:2, lucido, supporta input tramite penna)
  • 2 x Thunderbolt 3, USB 3.1 Tipo A, slot microSD, Kensington lock, Wi-Fi 5 e Bluetooth 5.0
  • Spina jack da 3,5 mm, altoparlanti stereo, microfono dual-array
  • Sensore di luce ambientale, fotocamera Windows Hello (riconoscimento facciale)
  • Fotocamera frontale da 5 MP e fotocamera principale da 8 MP
  • Batteria agli ioni di litio con 38 Wh
  • Windows 10 Pro

Design con supporto pieghevole e collegamenti

Il telaio è composto da alluminio e magnesio e misura 29,20 x 20,88 x 0,93 cm senza tastiera. Ciò significa che ha quasi le stesse dimensioni del Surface Pro. Ciò vale anche per i bordi del display con una larghezza di 1,5 centimetri. Tuttavia, il clone Dell pesa leggermente di più con 851 grammi rispetto ai 770 grammi del Surface Pro.

Il supporto può essere aperto fino a 150 gradi.
Il supporto può essere aperto fino a 150 gradi.

Quando apro il supporto per la prima volta, noto che il movimento della cerniera sembra molto meno fluido che con Microsoft. Pertanto, Dell l’ha dotata di una funzione aggiuntiva che funziona con e senza tastiera collegata. Ci sono due sonde a molla sul fondo del dispositivo e nel punto di attacco della tastiera che dovrebbero essere attivate automaticamente quando il supporto viene posizionato sul tavolo, aprendolo di 26 gradi. Se vuoi un angolo maggiore, il supporto può essere piegato a mano fino a 150 gradi.

Sonde a molla del meccanismo di piegatura del supporto
Sonde a molla del meccanismo di piegatura del supporto

Per quanto riguarda il meccanismo di auto-piegatura, posso dire che se metti il convertible sul tavolo normalmente non funziona. Martellare sul tavolo funziona, ma non è consigliabile. La magia avviene quando si posiziona il dispositivo sul tavolo, poi si preme delicatamente dall'alto e si sente come le sonde a molla scendono dolcemente e il bordo della tastiera bacia il piano del tavolo.

Connettore jack da 3,5 mm, regolatore di volume, slot microSD, 2 x Thunderbolt 3
Connettore jack da 3,5 mm, regolatore di volume, slot microSD, 2 x Thunderbolt 3

Dell non è avara e fornisce al Latitude due porte Thunderbolt 3 sul lato sinistro, di cui una utilizzabile anche per la ricarica. Inoltre, ci sono uno slot microSD a sinistra, un regolatore di volume e un connettore jack da 3,5 mm.

Kensington, USB 3.1 tipo A
Kensington, USB 3.1 tipo A

Sul lato destro, grazie all'USB 3.1 di tipo A, si ha anche la possibilità di collegare dispositivi più vecchi senza adattatore USB-C. C'è anche un lucchetto Kensington. Dell ha messo il pulsante di accensione in alto a destra del tablet.

Visualizzazione con una risoluzione più bassa, ma una migliore copertura dello spazio colore

Probabilmente la differenza maggiore rispetto al Surface Pro è il display integrato lucido. Più precisamente: la risoluzione del display IPS multi-touch da 12,3" in formato 3:2. Microsoft offre 2736 x 1824 pixel, Dell solo 1920 x 1280 pixel. Con la diagonale di 12,3 pollici, questo è sufficiente per ottenere un'immagine nitida ad una normale distanza di visualizzazione. Se lavori con una penna, noti la risoluzione più bassa perché la testa è molto più vicina al display.

Per scoprire quanto è ben illuminato il display, misuro con x-ri$te i1Display Pro:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Come mostra la misurazione, il pannello integrato è sufficientemente luminoso con una media di 373 cd/m² per poter lavorare praticamente ovunque. Solo la luce diretta del sole provoca qualche problema a causa del rivestimento lucido. Anche l'uniformità è buona: non riesco a vedere la differenza massima di 39 cd/m² ad occhio nudo. Se lo confronto ancora una volta con il Surface Pro 7, il convertibile di Microsoft brilla di più con una media di 59 cd/m².

D’altro canto, la copertura dello spazio colore è un po' più accurata nel dispositivo Dell. In termini di copertura dello spazio colore ho misurato il 98,5% per sRGB, il 70,5% per Adobe RGB e l’74,6% per DCI-P3. Il contrasto statico del display è di 1313:1, quello dinamico di 4238:1.

Tastiera e trackpad

Mi piace che la tastiera da 349 grammi sia inclusa nel prezzo. Tuttavia, fin dal primo momento, dimostra di avere potenziale di miglioramento. Come la tastiera di Surface Pro, anche quella Dell si attacca automaticamente al tablet. Grazie ai magneti incorporati, può essere utilizzata sia in piano che angolata. Tuttavia, quando ci metto sopra il palmo della mia mano, oscilla leggermente di lato in posizione angolata. Fortunatamente, mi abituo in fretta.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Dell utilizza un'imitazione in pelle grigia sul lato inferiore. Al tatto l’alluminio è fresco e duro. I tasti dispongono di illuminazione a due intensità. Rispetto alle tastiere a clip di Microsoft, i tasti hanno una molla notevolmente inferiore. Quando si digita, si sente anche un forte punto di innesco. Lo spessore dei tasti è di 1,4 millimetri e la sensazione di digitazione è piacevole, ma devi prima abituarti. Se vuoi lavorare in un ufficio open space, la tastiera è adatta anche a questo scopo grazie ai suoni di battitura piuttosto silenziosi.

Grazie alla superficie molto liscia del trackpad, è possibile spingere il puntatore del mouse sullo schermo con precisione millimetrica. Non ho niente da ridire sul trackpad.

Altoparlanti mediocri

Se ogni tanto vuoi guardare un film o goderti la musica senza cuffie, puoi farlo solo se non hai un udito finissimo. Perché gli altoparlanti sono piuttosto mediocri, come spesso accade nel segmento dei notebook. Tutta la gamma delle frequenze medie e basse sembra falsificata. Mi piacciono solo le alte frequenze.

Mi dispiace, Dell, ritenta e sarai più fortunata.

Batteria: non inebriante, ma migliore rispetto a Microsoft

La batteria agli ioni di litio da 38 Wh mostra quello che sa fare veramente il convertible. Misuro il tempo di esecuzione durante streaming continuo dei video di YouTube, al massimo della prestazione e durante il lavoro d'ufficio.

Streaming continuo YouTube

Metto la luminosità dello schermo a 150 cd/m² e riproduco video musicali finché non ne può più. Dopo 5 ore e 49 minuti è finita. Non è una prestazione brillante, ma almeno più di quanto sia riuscito a fare il Surface Pro 7 con una batteria più grande. Questo viene fornito con 45 Wh nel mio test e dura solo 5 ore e 16 minuti.

Durata della batteria al massimo delle prestazioni

Per spingere l’hardware al limite, faccio andare lo stresstest HeavyLoad sowie FurMark con luminosità al massimo. Come per il convertibile Microsoft, osservo come la CPU viene ridotta dopo un po' di tempo. Grazie al raffreddamento attivo, ci vogliono circa dieci minuti perché lo strozzamento raggiunga il 57% della potenza. Con il Surface Pro 7 raffreddato passivamente con il processore i5, il processore controlla il 44 per cento della potenza dopo soli cinque minuti circa.

Durata della batteria con lavori di ufficio

Se vuoi utilizzare il convertible come ufficio mobile, non devi utilizzarlo sulle tue ginocchia. Il supporto non è adatto a questo scopo e spesso si ripiega.

Tuttavia ottengo una durata della batteria di circa otto ore in modalità ufficio nonostante la batteria sottodimensionata. Mentre lavoro mi sono astenuto dall’ascoltare musica di sottofondo.

CPU e processore grafico

Il microprocessore a 64 bit quad-core x86 Intel Core i5-8265U è arrivato sul mercato alla fine di agosto 2018. Si basa su una versione migliorata della microarchitettura Whiskey Lake ed è prodotto con il processo avanzato di seconda generazione 14 nm++. Funziona ad una frequenza di clock di 1,6 GHz e ha un TDP di 15 W. Il Thurbo Boost conta fino a 3,9 GHz.

Il chip contiene anche l'UHD Graphics 620 di Intel, che funziona a 300 MHz e ha una frequenza dinamica massima di 1,1GHz.

Performance Cinebench R20

Il Cinebench di Maxon permette di testare il comportamento del tuo PC durante il rendering dei contenuti di Cinema 4D. È possibile confrontare i processori con Cinebench solo se entrambi dispongono di un numero uguale di thread.

Ecco i risultati del convertible di Dell:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Secondo Intel, la microarchitettura Whiskey Lake del processore qui utilizzato dovrebbe essere in grado di elaborare circa il 18% in meno di IPC (Instructions per Clock) rispetto alla nuova microarchitettura di Sunnycove su cui si basa il processore utilizzato nel Surface Pro 7 (i5-1035G4) di Microsoft. Il processore presente dovrebbe funzionare peggio. Ma il risultato non è così chiaro: sebbene Dell con i suoi 1312 punti non si avvicini a Microsoft che ne ha 1504 nel risultato multi-core, il dispositivo Dell batte il Surface con un punteggio di 374 a 361 nel risultato single-core.

Dell probabilmente ottiene molto grazie al raffreddamento attivo: il benchmark multi-core dura meno di quattro minuti, ed è per questo che il processore raffreddato passivamente del Surface non viene strozzato mentre il dispositivo Dell si blocca. Al contrario, il benchmark single-core richiede circa 13 minuti e sembra avere l'effetto opposto. Lunga vita al raffreddamento super-silenzioso!

Performance Geekbench 5

Geekbench 5 è un benchmark multipiattaforma compatibile con Windows, MacOS, Linux, Android e iOS. Oltre agli scenari reali simulati con cui viene testata la CPU (single-core e multi-core), il Geekbench può anche determinare le prestazioni della GPU nell’elaborazione delle immagini e la visione artificiale. Puoi confrontare i risultati anche con altri sistemi utilizzando il browser Geekbench.

Il risultato del Latitudine 7200:

nessuna informazione disponibile su questa immagine

I benchmark di CPU e GPU di Geekbench richiedono meno di tre minuti, motivo per cui il risultato qui è quello previsto e il processore più vecchio di Dell fornisce i risultati peggiori in confronto al Surface Pro 7.

Se vuoi vedere i risultati del benchmark in dettaglio:

Prestazioni: PCMark 10

Grazie a PCMark 10 di 3DMark, i PC e notebook possono essere testati per varie attività sul posto di lavoro. È un benchmark Office ed è adatto a tutti i dispositivi in cui un gaming benchmark non avrebbe senso a causa della debolezza dell'hardware.

In questo benchmark il Latitude 7200 ottiene 3570 punti. Se confronti il risultato sulla homepage di 3DMark, scopri che questo dispositivo è chiaramente migliore di un normale PC business, ma non abbastanza per essere considerato un debole PC da gioco.

Conclusione: un clone interessante ma non perfetto

A prima vista, Dell riesce a copiare il concetto del Surface Pro di Microsoft. Ma a ben guardare, ci sono alcune differenze. Ad esempio le cerniere e la lavorazione, dove il dispositivo Microsoft è un po' meglio, ma Dell segna punti grazie al supporto pieghevole. I pulsanti della tastiera Dell, inclusa nel prezzo, mi piacciono meno rispetto a quelli Microsoft. Il fatto che la tastiera Dell si senta un po' traballante nell'uso inclinato è inquietante solo fino a quando non ci si abitua.

Microsoft ha una risoluzione più alta per lo schermo, particolarmente importante per l'input tramite penna. Dell si distingue però per la copertura dello spazio colore. Il Latitude ha un leggero vantaggio in termini di durata della batteria, nonostante sia più piccola. Tuttavia, il suono necessita di qualche miglioramento.

In termini di prestazioni, Dell ha fatto tutto bene, nonostante il processore i5 di ottava generazione un po' più vecchio. Il dispositivo dispone di un raffreddamento attivo, importante ad esempio per compiti di rendering più lunghi.

nessuna informazione disponibile su questa immagine

Dell è riuscito a creare un clone interessante ma non perfetto. Se puoi fare a meno di una buona uscita sonora e non usi una penna, posso raccomandare questo dispositivo.

A 38 persone piace questo articolo


Martin Jud
Martin Jud
Editor, Zurigo
La mia musa ispiratrice si trova ovunque. Quando non la trovo, mi lascio ispirare dai miei sogni. La vita può essere vissuta anche sognando a occhi aperti.

Potrebbero interessarti anche questi articoli