Asus ROG Claymore II: tastiera gaming modulare alla prova

Asus ROG Claymore II: tastiera gaming modulare alla prova

Martin Jud
Zurigo, il 18.09.2021
Traduzione: Leandra Amato
La tastiera da gioco wireless Claymore II di ROG ha caratteristiche avanzate. Mentre la lunghezza ideale per due mani offre il doppio dello spazio, la tastiera dispone anche di un tastierino numerico rimovibile, che può essere usato sia a destra che a sinistra.

Republic of Gamers fornisce la tastiera da gioco Claymore II con interruttori lineari optomeccanici e un tastierino numerico che può essere posizionato a destra o a sinistra. Ma può essere utilizzata anche senza. Ha anche un dongle USB che si attacca magneticamente nell'unità; quindi può essere azionata anche wireless. La durata della batteria è impressionante anche con lo spettacolo di luci RGB attivato.

Ho passato tre mesi a battere i tasti e a giocare con la tastiera. Asus mi ha fornito un campione di prova del prodotto.

Le specifiche della Claymore II:

  • Tastiera da gioco modulare all'80% o al 100% con effetti di illuminazione Aura RGB sincronizzabili.
  • Tastierino numerico rimovibile che può essere utilizzato su entrambi i lati, con quattro tasti di scelta rapida e rotella di controllo del volume.
  • Interruttori ROG RX RED lineari optomeccanici.
  • Funzione wireless con dongle USB a 2,4 GHz (carica magnetica del dongle nel case).
  • Porta di ricarica rapida USB-C (cavo della tastiera lungo 193 cm), USB tipo A passthrough tramite porta aggiuntiva.
  • Tempo di risposta di 1 ms (cablato e wireless).
  • Fino a 43 ore di funzionamento con una batteria da 4000 mAh (con tastierino numerico in uso e illuminazione accesa), indicatore del livello della batteria a LED.
  • Angolo di digitazione regolabile; la tastiera e il tastierino numerico hanno supporti pieghevoli.
  • Poggiapolsi ad aderenza magnetica.
  • Dimensioni: 462 x 155 x 39 mm
  • Peso al 100% delle dimensioni: 1156 g (senza cavo)

Design e funzioni

Con la Claymore II, Asus ROG offre una tastiera da gioco che rende felici sia i fan delle tastiere compatte che i sostenitori del tastierino numerico. Ma anche i fan delle tastiere cablate e wireless. Il cavo lungo 193 cm è nero, rivestito di tessuto e ha una porta USB-C per la tastiera e una porta USB-A per il computer. La tastiera stessa ha un design in alluminio per la base intorno ai tasti, che è completata da elementi in plastica e RGB.

Le quattro strisce RGB verdi accanto al logo ROG mostrano che la batteria è carica al 100%.
Le quattro strisce RGB verdi accanto al logo ROG mostrano che la batteria è carica al 100%.

Alcuni preferiscono usare una tastiera senza tastierino numerico quando giocano, perché trovano comoda la minore distanza tra le mani. O perché è più bello avere meno cose sulla scrivania. In ogni caso, questo fa risparmiare circa nove centimetri, di cui altri, come me, non amano fare a meno. Infatti, più pulsanti non sono solo pratici per l'online banking e Excel, ma possono anche portare vantaggi decisivi quando si gioca.

Le connessioni del tastierino numerico sono nascoste sotto delle coperture fissate magneticamente.
Le connessioni del tastierino numerico sono nascoste sotto delle coperture fissate magneticamente.

Per attaccare il blocco, rimuovo prima un elemento decorativo del cappuccio, che io chiamo semplicemente così. Potrebbe anche essere chiamato un «parapolvere» per le porte del tastierino numerico. Le coperture quadruple – due per la tastiera, due per il tastierino – aderiscono magneticamente. Rimuoverle richiede poca forza, ma i magneti aderiscono ancora abbastanza forte da rimanere in posizione per mesi.

Una volta rimossi le coperture, il tastierino viene prima inserito nella tastiera dal lato desiderato, leggermente sollevato, e fissato tirandolo verso il basso. Per rimuoverlo, spingo il blocco verso l'alto. Si attacca bene alla tastiera e, se si trovano entrambi sulla scrivania o sta lì con i supporti ripiegati (due sulla tastiera, uno più largo sul tastierino), gli elementi formano un'unità solida. Quando sollevo la tastiera al 100% dal tavolo, il blocco traballa minimamente. Suppongo che ci sia mezzo millimetro di margine.

Attaccato a sinistra, ci sono più pulsanti e la distanza da WASD al mouse è più corta.
Attaccato a sinistra, ci sono più pulsanti e la distanza da WASD al mouse è più corta.

I fan della piccola distanza possono finalmente beneficiare di più pulsanti. O i mancini sanno finalmente come ci si sente da destrimani. Inoltre, l'unità offre quattro tasti di funzione liberamente assegnabili, gli unici tasti che scattano quando vengono premuti e che uso per controllare la musica. E in cima a questo, c'è questa grossa ruota metallica di controllo del volume che potrebbe anche essere chiamata rullo. Funziona in modo fluido, rotola molto tranquillamente rispetto a una rotella del mouse e mi permette di impostare con precisione il volume desiderato. Anche il solo ruotarla è divertente, crea quasi dipendenza.

Nell'apertura a sinistra il dongle USB a 2,4 GHz aderisce magneticamente.
Nell'apertura a sinistra il dongle USB a 2,4 GHz aderisce magneticamente.

Sul retro, di fronte allo schermo, c'è un interruttore per passare alla modalità radio, nonché la porta USB-C per il funzionamento via cavo o per la ricarica veloce della batteria. Accanto ci sono l'USB tipo A passthrough e la connessione magnetica per il dongle USB a 2,4 GHz.

È incluso anche un poggiapolsi, largo al 100% e piacevolmente morbido. Se si usa la tastiera senza il tastierino numerico, il poggiapolsi sembra un po' sovradimensionato. L’ho usato dal primo giorno e sono contento di averlo fatto, dato che quest'anno ho lottato con una tendinite su entrambi i lati, che è stata lenta a guarire. Uso anche i piedini, che alzano la parte posteriore della tastiera da 2,5 cm a 3,7 cm. Nella parte anteriore, la tastiera è alta 1,5 cm. Una leggera inclinazione è quindi data anche con i piedi piegati.

Come ci si sente a digitare con tasti meccanici che si attivano otticamente?

La tastiera ha interruttori optomeccanici ROG RX RED. Questo significa che il pulsante stesso funziona meccanicamente, ma un sensore di luce viene utilizzato per attivare l'ingresso.

L'interruttore ROG RX RED si attiva otticamente.
L'interruttore ROG RX RED si attiva otticamente.

Questo rende la digitazione estremamente piacevole. Prima di installare la Claymore II, ho usato una ROG Strix Scope TKL Deluxe con interruttori meccanici Cherry MX Red che funzionano in modo altrettanto lineare. Questo significa che quando si preme, non si sente un punto di rilascio né un ulteriore clic. I rumori di battitura si verificano solo quando i tasti colpiscono la base quando vengono premuti.

Quando confronto i ROG RX RED optomeccanici con i Cherry MX Red, noto soprattutto due cose:

  1. La tastiera optomeccanica Claymore II è notevolmente più silenziosa. Suppongo addirittura la metà del rumore con la stessa quantità di pressione.
  2. Gli interruttori optomeccanici richiedono un peso leggermente inferiore per essere premuti. Per essere precisi, sono necessari 40 grammi di sforzo iniziale e 55 grammi per spingere. Con i Cherry MX Red, occorrono 45 grammi di forza iniziale.

Ho dovuto abituarmi alla tastiera per qualche ora all'inizio. Per prima cosa ho dovuto insegnare alle mie dita a premere con un po' meno forza. Ci sono riuscito. E da quel momento in poi, il mio sistema a dieci dita ha preso il volo. Sono un po' più fluido con la Claymore II che con la Strix Scope TKL Deluxe. I pulsanti si rilasciano dopo 1,5 mm all'inizio della corsa del pulsante. La pressione dei tasti è uniforme e senza oscillazioni. L'ambiente sonoro creato dalla Claymore II è molto individuale. Più forte si preme, più si sente. Ma sempre solo la metà del rumore degli interruttori Cherry MX Red.

Mi piace il fatto che la tastiera abbia anche un'illuminazione RGB per tasto, anche se Asus ROG usa solo keycap ABS incisi a laser. Tuttavia, gli effetti di luce non sono un criterio di acquisto per me. Anche una semplice retroilluminazione sarebbe sufficiente per me. Ciononostante, ha un bell'aspetto. Il software Armoury Crate può essere usato per configurare gli effetti di luce o crearne di nuovi. Se hai altro hardware Asus con Aura RGB, puoi anche sincronizzare gli effetti.

E le prestazioni della batteria?

Sono molto soddisfatto delle prestazioni della batteria, dovute anche alle impostazioni di risparmio energetico. L'illuminazione RGB si spegne dopo tre minuti di non utilizzo. Grazie allo standby della tastiera, non lampeggia nulla inutilmente mentre sono impegnato in una lunga videochiamata o faccio una pausa sul balcone.

Se uso la tastiera senza fili con effetti di luce attivati, ho bisogno dal 6 al 10% della capacità al giorno. Se gioco un po' la sera, a volte è il 15 percento. Quindi devo ricaricare dopo circa una settimana e mezza, a meno che non giochi al PC anche nel fine settimana. Poi, dopo sette giorni, il bel cavo rivestito di tessuto con funzione di ricarica rapida si incastra nella Claymore II.

Conclusione: il tastierino numerico è bello, la digitazione è sensazionale

Dopo tre mesi con la tastiera non voglio più tornare indietro. La sensazione di digitazione è molto liscia con gli interruttori ROG RX RED e i miei problemi con le guaine tendinee appaiono solo quando esagero con la digitazione. Questo non vuol dire che gli interruttori Cherry MX RGB della tastiera precedente fossero da biasimare per la mia infiammazione, assolutamente no. Ma cinque grammi in meno di forza iniziale sugli interruttori ROG RX RED fanno la differenza nella mia situazione. Naturalmente, anche il poggiapolsi aiuta, una cosa della quale non posso più fare a meno già da cinque anni.

1557de2784161fa9d4c0a249d095eb08359deda32b0e9515da2439c2a4235deb

Sì, la ROG Claymore II è la mia attuale tastiera preferita. Oltre agli interruttori, mi piace che sia silenziosa e che abbia un tastierino numerico. Ma per me, questo non dovrebbe essere né rimovibile né utilizzabile sul lato sinistro. Pertanto, anche altre tastiere hanno buone possibilità di entrare presto nel mio cuore. In ogni caso, ho già scelto il prossimo prodotto da testare: una Roccat Pyro RGB.

Se ti piacciono gli interruttori silenziosi e lineari che si attivano con poca forza, ti consiglio vivamente l'Asus ROG Claymore II. Tuttavia, prima di acquistare, dovresti considerare se hai davvero bisogno di un tastierino numerico rimovibile. In caso contrario, puoi fare un affare migliore con una tastiera all'80 o al 100 percento. Lo stesso vale per la funzione wireless. È di alto livello, ma non tutti hanno bisogno di una tastiera wireless.

A 28 persone piace questo articolo


Martin Jud
Martin Jud

Editor, Zurigo

La mia musa ispiratrice si trova ovunque. Quando non la trovo, mi lascio ispirare dai miei sogni. La vita può essere vissuta anche sognando a occhi aperti.

Videogiochi

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Informatica

Segui gli argomenti e ricevi gli aggiornamenti settimanali relativi ai tuoi interessi.


Potrebbero interessarti anche questi articoli