Non sei connesso a internet.
Corporate logo
Novità e trend 312

Ma che diavolo è questo? Quarta parte.

Il nostro assortimento cresce senza posa. E vi trovi proprio di tutto. Certi prodotti, però, anche se li guardi bene, non sai proprio che cosa siano. Oggi è il caso del Kalorik Rollie.

Assomiglia un po' a un thermos o a uno di quei bicchieri termici da caffé, ma appartiene alla categoria "Cuociuova"... Ma che diavolo è?

  • Rollie green
  • Rollie green
  • Rollie green
CHF 63.90
Kalorik Rollie green

Disponibilità

Invio postale

  • circa 6 – 8 giorni
    5 pezzo(i) pronto(i) per la spedizione dal nostro magazzino esterno

Ritiro

  • Tutte le filiali: circa 7 – 9 giorni
    Attualmente 5 pezzo/i in stock presso il fornitore

Solo se ordini immediatamente.
Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Si tratta effettivamente di un cuociuova. Ma non uno come tutti gli altri. Questo qui funziona così: rompi l'uovo, versi il contenuto nella piccola apertura e hop, ti viene fuori una bell'ovetto strapazzato a forma allungata con tanto di stecco da tenere in mano.

Non hai tempo di fare colazione? Non c'è problema! Portati dietro un uovo strapazzato da mangiare al volo a mo' di ghiacciolo. Un uovo allungato con stecco to go. E via!

Corde da arrampicata, bottiglie di vino rosso, trapani a percussione... nel nostro assortimento si trova proprio un po' di tutto! La nostra missione è dunque quella di scovare i prodotti più assurdi, quelli che ti fanno immancabilmente chiedere: ma che diavolo è questo? Hai trovato anche tu un prodotto veramente bizzarro? Allora scrivici: redaktion@digitec.ch

Qui trovi altra roba strana:

Ma che diavolo è questo? Terza parte.
Novità e trend

Ma che diavolo è questo? Terza parte.

Ma che diavolo è questo? Prima parte.
Novità e trend

Ma che diavolo è questo? Prima parte.

User

Alina Biedermann, Zurigo

  • Junior Editor
Adoro l'umorismo nero, la mia collezione di giacche, la Red Bull, i mobili, il sonno, l'accento british, i cani, il ridere fino a quando mi scendono le lacrime, le fotocamere Polaroid, gli stadi di hockey su ghiaccio e il momento in cui dietro alla porta giusta si illumina la spia rossa. Mi piace anche cantare a squarciagola, spesso sbagliando le parole delle canzoni (e accennando dei rispettivi balletti). Strimpello volentieri la chitarra anche se mi riesce benino o addirittura male.

3 Commenti

3000 / 3000 caratteri