Non sei connesso a internet.
Corporate logo
ArredamentoNovità e trend 03

Perché la sedia cantilever non passa mai di moda

La sedia a sbalzo senza gambe posteriori di Mart Stam è oggi considerata una pietra miliare nella storia del design moderno. Quasi un secolo dopo la sua prima apparizione, la sedia cantilever è ancora attuale, grazie al suo aspetto fresco, lineare ed essenziale.

È raro che un’azienda produca non uno, ma ben due capolavori di design. Nel primo caso parliamo della sedia in paglia di Vienna «n° 14», progettata da Michael Thonet nel 1859, e nel secondo della sedia cantilever «S 33» ideata nel 1929 da Mart Stam. In entrambi i casi si tratta di vere e proprie icone di design all’ennesima potenza. E non è un caso: entrambi i modelli, infatti, simboleggiano qualcosa di assolutamente innovativo per l’epoca. Con la sedia in paglia di Vienna venne introdotta una nuova tecnica di lavorazione del legno: le barre di legno venivano così curvate per effetto della pressione e del vapore. Lo stesso avvenne negli anni trenta, con l’utilizzo dell’acciaio tubolare nella produzione di mobili a pensilina, con quel gradevole effetto oscillante.

Thonet seppe così affermarsi come azienda d’eccellenza dal punto di vista tecnico ed estetico. Un abbinamento perfetto e totalmente in linea con i principi del Bauhaus, tanto che negli anni '30 Mart Stam seppe sviluppare il pendant della tradizionale Thonet con l’impiego di materiali innovativi, come il tubolare d’acciaio. Le sedie a sbalzo furono esposte per la prima volta nel 1927 nel quartiere Weissenhof di Stoccarda. Poco dopo, insieme ad altri designer del Bauhaus di Dessau, come Marcel Breuer, Ludwig Mies van der Rohe e Le Corbusier, fu creata l'intera collezione di mobili in tubolare d’acciaio Thonet.

Cinque buoni motivi che rendono la sedia cantilever un vero e proprio must:

È imbattibile e semplicemente intramontabile. Poiché ha una forma essenziale che sta bene in qualsiasi ambiente, pubblico o privato. Le sedie cantilever danno un tocco di semplice eleganza al ristorante, in sala conferenze, sala d'attesa o sala da pranzo.

In sala da pranzo o in sala conferenze: con le sedie cantilever non si sbaglia mai. Immagini: Thonet

È realizzata in diverse tipologie a seconda dei tuoi gusti e delle tue esigenze, con o senza braccioli, in pelle o in tessuti sintetici e così via.

È ecosostenibile: vanta una lavorazione di prima qualità e non ti abbandona mai, grazie alla scelta di materiali resistenti e di facile manutenzione, come l'acciaio, il cuoio e i tessuti sintetici ricercati.

Ti dà libertà di movimento. Mart Stam fece diversi esperimenti prima di arrivare al design definitivo della «S 33», che rinuncia completamente alle gambe posteriori e garantisce il massimo comfort di seduta grazie al gradevole effetto oscillante.

La collezione di mobili in tubolare d’acciaio include anche tavoli e armadi. Immagine: Thonet

S 33
CHF 1380.–
Thonet S 33

Disponibilità

Invio postale

  • circa 3–4 settimane

Ritiro

  • Questo prodotto non può essere ritirato presso uno dei nostri punti vendita.

Tutte le informazioni senza garanzia.

Visualizza i dettagli

Conosci altre pietre miliari di design? Lascia un commento qui sotto e svelaci quali sono le opere che preferisci. Sei un appassionato di design? Allora clicca su «Segui l’autore», per non perderti i miei prossimi articoli su questo argomento. Vedi anche tutti i grandi classici Thonet.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Mettiti comodo e goditi lo spettacolo di <strong>Republic of Fritz Hansen</strong>
ArredamentoNovità e trend

Mettiti comodo e goditi lo spettacolo di Republic of Fritz Hansen

1,6 milioni di nodi per metro quadrato: <strong>l'incantevole grafica dei tappeti Schönstaub</strong>
ArredamentoNovità e trend

1,6 milioni di nodi per metro quadrato: l'incantevole grafica dei tappeti Schönstaub

<strong>horgenglarus</strong> – lo storico produttore continua a fare tendenza
ArredamentoNovità e trend

horgenglarus – lo storico produttore continua a fare tendenza

User

Pia Seidel, Zurigo

  • Teamleader Loki
Sono una cheerleader del design. Giro il mondo con particolare attenzione e consumo arte, design e moda come se fossero caramelle. Amo particolarmente viaggiare e immergermi nella magia di posti nuovi. Mi piace anche andare alla ricerca delle tendenze del momento, nelle fiere o per le strade. Nella quotidianità mi diletto a plasmare le mie quattro mura ed i miei podcast. Per rilassarmi faccio jogging lungo il fiume Limmat della bella Zurigo – l'acqua è semplicemente il mio elemento.

Non ci sono commenti

Non ci sono ancora commenti

3000 / 3000 caratteri